16.3 C
Vicenza
21 Aprile 2021
SPORTvicentino
Scherma

Scherma, spada e fioretto azzurri sul tetto d’Europa U23

scherma_europeo_u23_italia
Lorenzo Nista, Francesco Ingargiola e Damiano Rosatelli

Ancora quattro medaglie per la scherma azzurra ai Campionati Europei Under23 in corso a Vicenza. Tre arrivano dal fioretto maschile dove l’Italia sigla una tripletta con Francesco Ingargiola che conquista l’oro superando nel derby di finale Lorenzo Nista, con Damiano Rosatelli medaglia di bronzo. La quarta medaglia azzurra è l’oro giunto dalla prova a squadre di spada maschile dove l’Italia ha conquistato il titolo.

Un vero e proprio dominio azzurro quello registrato nel fioretto maschile e palesato non solo dal podio monocolore, con l’unica eccezione dello spagnolo Carlos Llavador, ma anche dal quinto posto occupato dall’altro italiano, Guillaume Bianchi.
Assai emozionante è stato il derby di finale, con Francesco Ingargiola che dopo aver rimontato il passivo contro Lorenzo Nista, ha subìto la contro-rimonta del compagno di Nazionale, mettendo poi a segno la stoccata decisiva del 15-14 che lo laurea campione europeo under23.

In semifinale, mentre Ingargiola ha sconfitto lo spagnolo Llavador per 15-9, Lorenzo Nista ha vinto l’altro derby azzurro contro il campione del Mondo under20, Damiano Rosatelli, anche in questo caso col punteggio di 15-9.
Ingargiola, nel suo percorso di gara, aveva superato nel turno dei 32 il russo Pavel Borontov per 15-8, quindi l’altro portacolori della Russia, Evgeniy Filippov col punteggo di 15-12 e, ai quarti, aveva avuto ragione dell’ucraino Dmytro Chuchukalo per 15-8.

Percorso netto anche per Lorenzo Nista che, dopo aver vinto tutti gli assalti del proprio girone, ha regolato nel turno dei 32 lo spagnolo Guillermo Delbergue per 15-9, a seguire ha avuto la meglio sul bielorusso Artur Tsevan per 15-10 ed infine, ai quarti, ha eliminato l’altro bielorusso Uladzislau Lahunou per 15-14. Daminao Rosatelli, dal canto suo, è salito sul terzo gradino del podio dopo aver vinto ai quarti contro il tedesco Georg Doerr per 15-12, dando un seguito positivo ai successi ottenuti nel turno dei 32 contro l’ucraino Pylyp Kolesnikov per 15-11 e contro lo svizzero Leonard Stalder per 15-6.

Si è fermato ai quarti, concludendo al quinto posto in classifica generale, invece, Guillaume Bianchi. Il campione italiano under23 si è fermato sul 15-12 contro lo spagnolo Carlos Llavador, dopo che aveva avuto la meglio nei 32 sul georgiano Luca Gaganidze per 15-13 e, a seguire, contro il polacco Szymon Kozlowski per 15-14.

L’inno di Mameli risuona anche al termine della prova a squadre di spada maschile dove, il giorno dopo la doppietta nell’individuale, l’Italia si impone anche nella competizione tra Nazionali. Il quartetto azzurro composto da Marco Fichera ed Andrea Santarelli, reduci dalla doppietta individuale, e da Gabriele Cimini e Roberto Ranieri, ha avuto la meglio sull’Ungheria nell’assalto valido per il titolo col netto punteggio di 45-25.
In precedenza, gli azzurri neo campioni europei under23, avevano dapprima superato per 45-29 la Bielorussia e poi, in semifinale, la Turchia col punteggio di 45-23.

CAMPIONATI EUROPEI UNDER23 – FIORETTO MASCHILE – Vicenza, 24 Aprile 2015
Finale
Ingargiola (ITA) b. Nista (ITA) 15-14

Semifinali
Ingargiola (ITA) b. Llavador (Esp) 15-9
Nista (ITA) b. Rosatelli (ITA) 15-9

Quarti
Llavador (Esp) b. Bianchi (ITA) 15-12
Ingargiola (ITA) b. Chuchukalo (Ukr) 15-8
Nista (ITA) b. Lahunou (Blr) 15-14
Rosatelli (ITA) b. Doerr (Ger) 15-12

Tabellone dei 16
Bianchi (ITA) b. Kozlowski (Pol) 15-14
Ingargiola (ITA) b. Filippov (Rus) 15-12
Nista (ITA) b. Tsevan (Blr) 15-10
Rosatelli (ITA) b. Stalder (Sui) 15-6

Tabellone dei 32
Bianchi (ITA) b. Gaganidze (Geo) 15-13
Ingargiola (ITA) b. Borontov (Rus) 15-8
Nista (ITA) b. Delbergue (Esp) 15-9
Rosatelli (ITA) b. Kolesnikov (Ukr) 15-11

Fase a gironi
Lorenzo Nista: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Damiano Rosatelli: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Francesco Ingargiola: 6 vittorie, nessuna sconfitta
Guillaume Bianchi: 4 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (53): 1. Ingargiola (ITA), 2. Nista (ITA), 3. Rosatelli (ITA), 3. Llavador (Esp), 5. Bianchi (ITA), 6. Lahunou (Blr), 7. Chuchukalo (Ukr), 8. Doerr (Ger).

CAMPIONATI EUROPEI UNDER23 – SPADA MASCHILE – SQUADRE – Vicenza, 24 Aprile 2015
Finale
ITALIA b. Ungheria 45-25

Finale 3°-4° posto
Romania b. Turchia 45-31

Semifinali
ITALIA b. Turchia 45-23
Ungheria b. Romania 45-36

Quarti
ITALIA b. Bielorussia 45-29
Turchia b. Svizzera 37-36
Romania b. Gran Bretagna 30-29
Ungheria b. Germania 41-40

Classifica (14): 1. ITALIA, 2. Ungheria, 3. Romania, 4. Turchia, 5. Svizzera, 6. Germania, 7. Bielorussia, 8. Gran Bretagna.

Ti potrebbe interessare:

A Conegliano prime gare per il Circolo della spada Vicenza: Crivellaro terza nel fioretto

Redazione

Alberto Spiniella nuovo presidente del Comitato regionale veneto della Federscherma

Redazione

Circolo della Spada a Vicenza: Matteo Salin confermato alla presidenza

Francesco Brasco

Lascia un commento