7.9 C
Vicenza
1 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Al Menti il mercoledì di Coppa tra LR Vicenza e Virtus Verona deciso da Padella ed Alessio

LR Vicenza – Virtus Verona 2-1

Marcatori: 43’ Padella, 47’ Alessio, 69’ Begheldo (V)

CALCIO COPPA ITALIA – “Men at work” recita lo striscione esposto in curva sud a spiegare l’assenza dei tifosi.

Già, perché alle 14 di pomeriggio di un mercoledì infrasettimanale è un po’ difficile pensare di avere pubblico sugli spalti (625 i presenti!).

Non si tratta certo dei riflettori della Champions, bensì della Coppa italia di serie C e la gente… lavora.

Ma “men at work”, traducendo dall’inglese, significa anche lavori in corso.

Quelli con cui é alle prese Francesco Baldini per dare una fisionomia al suo Vicenza.

Per la sfida al Menti contro la Virtus Verona, poi, il tecnico biancorosso dà ampio spazio al turnover tra acciacchi vari e scelte di rotazione.

Ecco dunque in porta il debutto di Sebastiano Desplanches, poi in difesa spazio a baby Corradi (classe 2005) e agli altri due giovani Sandon e Oviszach, quest’ultimo schierato come esterno di destra. A centrocampo riecco Jimenez con Scarsella, Cataldi e Begic; in attacco Tommaso Busatto supportato da capitan Giacomelli.

In realtà nella prima mezz’ora c’è ben poco da segnalare se non una conclusione di Begic.

Poi ci provano, senza fortuna, in rapida successione Giacomelli (fermato in corner) e Oviszach.

Al 40’ palla-gol per i padroni di casa: calcio d’angolo di Giacomelli, Padella di testa fa sponda per l’inserimento di Sandon, che arriva però con un pizzico di ritardo per la deviazione vincente.

E’ il prologo che arriva al 43’ grazie a Padella, che finalizza un’azione insistita in area iniziata con la traversa colpita sulla punizione di Giacomelli.

Immediata la replica veronese con una conclusione di Munaretti di poco sul fondo.

Dopo quattro minuti di recupero il primo tempo si chiude sull1-0.

Inizia la ripresa e subito un cambio per Baldini che sostituisce Busatto con un altro giovanissimo, Filippo Alessio, classe 2004.

Ed é proprio il neo-entrato a firmare il raddoppio, pronto a toccare sotto porta riprendendo il pallone respinto dal palo sul diagonale di Giacomelli (secondo legno per il capitano!).

Entrano quindi al 58’ Cappelletti (al debutto stagionale) e Rolfini per Padella e Giacomelli.

Triplo cambio al 64’ per Gigi Fresco che manda in campo anche l’ex gioiellino del Montecchio Maggiore Matteo Casarotto.

Dall’altra parte dentro Freddi Greco per Cataldi.

Al 69’ arriva invece il gol veronese, propiziato da un’azione di Casarotto, realizzato da Begheldo che approfitta di un’incertezza della difesa di casa.

Altra sostituzione biancorossa con Valietti che prende il posto di Oviszach, rimasto dolorante a terra dopo un contrasto falloso.

Al 79’ ci prova Rolfini: para in due tempi Siaulys.

Sul fronte opposto ancora pericoloso Casarotto con un cross che non trova nessun compagno pronto per la deviazione in area.

Si arriva all’ epilogò della gara con cinque minuti di recupero assegnati dall’arbitro Restaldo della sezione di Ivrea.

E’ Danti a provarci con un diagonale che termina sul fondo. E’ l’ultima occasione. Al Menti finisce 2-1 con il Vicenza che approda al secondo turno di Coppa. Domenica intanto si replica in campionato (ore 14.30).

Ti potrebbe interessare:

Da Sala degli Stucchi la Rangers Pallanuoto Vicenza si “tuffa” nella serie B

Redazione

Tragedia sulle strade: Davide Rebellin travolto ed ucciso da un camion

Redazione

Nei playoff promozione sarà derby tra Tennis Comunali Vicenza e ST Bassano

Redazione

Lascia un commento