25.4 C
Vicenza
7 Agosto 2020
SPORTvicentino
Primo Piano Slider Varie

A Montebello tutti pazzi per gli sport a rotelle e col calcio da… Promozione

Oggi ritorniamo nell’Ovest Vicentino con il sindaco di un paese di 6500 abitanti, ovvero Montebello Vicentino.
Il primo cittadino Dino Magnabosco è al secondo mandato: è stato riconfermato nel maggio dell’anno scorso. Ricopre anche la carica di presidente della Conferenza dei sindaci dell’Ulss 8 Berica.
A Montebello si pratica l’hockey su pista ai massimi livelli: la società locale milita dallo scorso anno in A1 (maschile). Sempre in campo rotellistico si parla anche di pattinaggio artistico con una realtà collegata all’hockey e poi un’altra società denominata New Angels.
Il calcio da quattro anni a questa parte ha scalato le categorie: per la prima volta dagli anni ’50 il Montebello è tornato in “Promozione”.
Poi naturalmente a Montebello si praticano il basket, la pallavolo, la difesa personale (krav maga), il calcio a 5 (con la Leoniana di Lonigo). Molti attivi anche i soci CAI con la pre-sciistica.
E ancora esiste un Gruppo Podistico Montebello che, tra le diverse iniziative, organizza una marcia da 8mila persone.
– Sindaco, a che punto siamo con la Fase2? Lo sport organizzato è ancora fermo?
“Noi contiamo di riaprire il palasport da lunedì prossimo per permettere alla realtà dell’hockey di tornare sul campo di gioco. Per ora gli atleti si sono allenati all’aperto. Torneranno in pista anche il pattinaggio artistico e il Nastro rosso (ginnastica ritmica). Il calcio, invece, per ora è fermo, essendo finito il campionato.
Da parte nostra abbiamo organizzato il palasport perché tutto sia a norma secondo le ordinanze regionali”.
– Veniamo alle infrastrutture esistenti…
“Il nostro palasport è un po’ il fiore all’occhiello degli impianti “coperti” locali: si tratta di una struttura con una capienza di 400 posti.
Esiste poi una palestra di proprietà parrocchiale, ma in convenzione con l’amministrazione, dove trovano sfogo diverse attività sportive. Ma, purtroppo, questi impianti coperti non bastavano e nel frattempo abbiamo terminato i lavori di una piccola palestra presso le scuole elementari”.
– Parliamo di progetti e cantieri di edilizia sportiva, parchi e piste ciclabili. Vi sono lavori in corso o progetti?
“A breve dovrebbero partire i lavori della nuova palestra che andremo a realizzare nel plesso scolastico. L’iter iniziò nel 2014 quando chiedemmo un contributo al MIUR: l’anno scorso ci sono stati assegnati 707mila euro. Una cifra integrata dalla nostra amministrazione locale per coprire il costo complessivo dell’opera che ammonta a 1,9 milioni di euro.
La palestra servirà a ospitare tutti gli sport non rotellistici e sarà utilizzata anche durante l’orario scolastico dalle medie ed elementari.
Un’altra opera che doveva essere già in cantiere, ma che è stata bloccata dal Coronavirus, è la realizzazione della pista ciclopedonale sovracomunale finanziata al 50% dalla Provincia: collegherà il centro di Montebello con Gambellara (da dove parte la pista fino a San Bonifacio).
E’ il completamento di un percorso regionale che collegherà Vicenza e il Lago di Garda.
Il cantiere dovrebbe iniziare tra una o due settimane.
L’opera è davvero importante: a Montebello segue l’argine del Chiampo e poi verso est passa a seguire l’argine del torrente Guà e successivamente, cammina verso Montecchio, poi attraversa Sovizzo e Creazzo e si collega alla ciclopista che conduce a Vicenza. E’ un progetto che la Provincia di Vicenza porta avanti da anni.
Il tratto di Montebello si realizza con 620mila euro di cui metà delle risorse provengono da Palazzo Nievo”.
– Altri progetti?
“Altro lavoro previsto riguarda l’illuminazione degli impianti sportivi: quest’estate sarà messa a bando la gara per l’impianto sul campo da calcio: sono 98mila euro per realizzare 4 torri faro tutte a led.
Lavori questi che devono finire entro l’inizio del campionato di calcio. E stiamo parlando del campo dove gioca la prima squadra. Da non confondere con quello della parrocchia dove invece gioca la squadra degli amatori di Montebello.
– Immagino che vi siano anche infrastrutture o palestre private.
“Esiste una palestra privata dove si pratica il fitness: Nuova Evoluzione. Inoltre la palestra Arcobaleno dove invece si danza e si pratica la zumba”.
– Per chiudere cosa ci lascia e cosa ci insegna questa crisi da Coronavirus?
“Ci insegna che per superare le avversità come quelle che abbiamo vissuto è necessario vivere in una comunità unita e solidale. Il Covid-19 ha provocato e provocherà ancora molti problemi economici alle nostre famiglie: ci sono cittadini che purtroppo hanno avuto delle serie difficoltà anche di carattere economico. Abbiamo aperto un conto solidale per integrare le poche risorse comunali a disposizione del sociale. E nella sfortuna abbiamo riscoperto la solidarietà assieme alla capacità di impiegare bene le forse del nostro volontariato che è stato indispensabile per superare i momenti difficili”.

La stagione di esordio in A1 dell’Hockey Montebello si è aperta ufficialmente con la presentazione della squadra in MunicipioIl centrocampista Alexander Miloradovic con il capitano del LR Vicenza Bizzotto“Montebello cammina in rosa” camminata benefica a favore della LILT (Lega italiana per la lotta contro i tumori)Gli organizzatori della corsa "Tra visele e olivari"

Ti potrebbe interessare:

CALCIO – Il centrocampista Pontisso resta al LR Vicenza: ha firmato per due stagioni [VIDEO]

Francesco Brasco

MOTORI – Il Città di Scorzè muove le classifiche del Trofeo Rally ACI Vicenza

Redazione

CALCIO – Il difensore Cuccato nuovo acquisto dell’Arzignano Valchiampo

Redazione

Lascia un commento