11.5 C
Vicenza
4 Marzo 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano Slider

Per la Migross Asiago venerdì sera all’Odegar il testa-coda con i Black Wings

HOCKEY GHIACCIO ICEHL – Venerdì sera alle 19.45 arriva all’Odegar il Linz, formazione tra le più accreditate per la vittoria finale della ICEHL 2023/24. Le due formazioni si sono già affrontate sul ghiaccio dei Black Wings ad inizio ottobre dove i giallorossi sono stati sconfitti per 5-2. Il match è una sorta di testa coda della classifica: se l’Asiago mantiene la penultima posizione gli austriaci piano piano hanno scalato la graduatoria raggiungendo al momento il 2° posto.
Da Asiago: la sconfitta agli overtime sul campo del Graz non ha certo giovato al morale degli stellati, che stanno cercando di sfruttare ogni occasione per chiudere il divario dalla 10^ posizione.  Non è ancora il momento di fare calcoli, ogni partita va affrontata con il massimo della concentrazione per cercare di cambiare l’inerzia di una stagione fin qui difficile. Il Linz non è certo l’avversario più facile da affrontare in questo momento, ma i Leoni hanno la qualità e l’orgoglio per mettere il bastone fra le ruote alla più quotata avversaria. Brutte notizie dal punto di vista dell’infermeria, all’ormai longo degente Porco si aggiunge Luke Moncada, fermato da un brutto infortunio sarà indisponibile fino al termine del campionato.
Da Linz: gli austriaci stanno disputando una buonissima stagione, navigano costantemente nelle primissime posizioni e stanno dimostrando grande solidità e continuità di rendimento. Nell’ultimo match, tra le mura amiche, hanno fermato la striscia di 10 vittorie consecutive del Bolzano, vincendo per 2-0. Il reparto difensivo è la vera forza dei Black Wings, con 48 reti subite è il meno battuto della Lega. Di alto livello anche il rendimento dell’attacco che, guidato dal top scorer della ICEHL, il canadese Graham Knott, si piazza in 4^ posizione per reti messe a segno.
I Leoni hanno davanti un compito difficile, ma devono trovare energie fisiche e mentali per giocare 60 minuti con grande vigore agonistico e lucidità: avranno al loro fianco l’urlo dell’Odegar e, lottando uniti, non ci sono imprese impossibili.

Ti potrebbe interessare:

Il Veneto cadetti concede il bis vincente “Ai confini delle Marche”

Redazione

La Rangers Rugby Vicenza regge per un tempo, poi lascia via libera al Colorno

Redazione

Per la Civitus Allianz Vicenza partenza ad handicap e non riesce il recupero con la Rucker

Redazione

Lascia un commento