6.7 C
Vicenza
26 Febbraio 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano Slider

Anche ad Innsbruck l’overtime é fatale alla Migross Asiago

HOCKEY GHIACCIO – Partita pazza e ricca di gol alla Tiwag Arena di Innsbruck, dove succede un po’ di tutto. Il match che ha tenuto i tifosi di ambo le squadra col fiato sospeso dall’inizio alla fine si è concluso all’overtime con la vittoria dell’Innsbruck con il risultato di 5-4.
Primo tempo complicato per l’Asiago, che si ritrova sotto dopo 5′ minuti: Lattner entra nel terzo d’attacco, si allarga sulla sinistra e buca Fazio con un tiro a filo di traversa. I leoni provano a rispondere un minuto più tardi con Porco ma senza riuscirci. I padroni di casa passano ancora al 7′ con Mackin che serve il disco al centro, deviazione di pattino di Shaw e puck che si infila in porta. Gli squali segnano ancora al 13′ ancora con Bär, che si trova un disco sul bastone dopo un tiro di Ludin deviato dalla difesa stellata. I giallorossi provano a rispondere con un tiro da buona posizione al 15′ di Michele Marchetti, ma il disco termina a lato. Un minuto più tardi Moncada in un contrasto con Mader finisce a terra e viene scortato fuori dal personale medico mentre Misley prende le difese del compagno, venendo salzionato insieme a Mader con 5 minuti di penalità per fighting. Ad un minuto e mezzo dal termine del periodo l’Asiago accorcia le distanze con Gennaro che, subito dopo un ingaggio vinto da Rapuzzi, spedisce il disco in fondo al sacco. L’Innsbruck trova subito dopo il gol del 4-1 con Winkler, ma Barrasso chiama il challenge agli arbitri, che annullano la marcatura per un ostruzione sul portiere dopo aver visionato il replay dell’azione.
Nella seconda frazione la Migross Asiago scende sul ghiaccio con un piglio diverso, mettendo a lungo in difficoltà i padroni di casa. Al 6′ penalità per Ploner e giallorossi che impiegano appena 16 secondi per siglare la rete del 3-2 con Rapuzzi, che devia un tiro dalla blu di Gazzola spiazzando Gratzer. Al 9′ altra occasione per l’Asiago con il disco che transita da Rapuzzi a Finoro ed, infine, a Gennaro, che dalla sinistra tira troppo centrale. Al 15′ altra penalità per i padroni di casa, questa volta è Roy ad accomodarsi in panca.

I leoni sfiorano il gol con Rapuzzi, che si vede la gioia negata da un intervento di Gratzer, ma è solo questione di tempo, perché gli stellati segnano poco dopo con Michele Marchetti, che devia un tiro di McShane e riporta il risultato in equilibrio. Nel finale di tempo reazione dell’Innsbruck, che assalta la porta di Fazio e si guadagna un powerplay, per metà da sfruttare nel terzo tempo.

Nel terzo periodo la partita è essenzialmente equilibrata. I giallorossi sbloccano il risultato all’8′ con Gazzola, che sfrutta un disco non trattenuto da Gratzer per infilarlo in porta e portare i suoi in vantaggio. A metà frazione Vallati mette pressione fino in fondo ad Albano, recupera il puck e consente a Magnabosco di tirare da buona posizione, però il suo tentativo termina fuori dallo specchio della porta. Poco più tardi l’Innsbruck trova la via del pari: disco di Roy per Green, che entra sulla destra e lascia partire un missile ad incrociare che non lascia scampo a Fazio. I leoni chiudono il tempo in crescendo, non lasciando respirare i padroni di casa, che prima vengono salvati da un miracolo del portiere su Saracino e poi incappano in una penalità. La squadra di Barrasso non riesce a sfruttare la superiorità numerica né sul finire di terzo tempo, né all’inizio dell’overtime. Tornati in parità numerica e in situazione di 3 contro 3 sono i padroni di casa a chiudere la partita con Green, che viene lanciato a rete da Rockwood e non fallisce la chance di siglare il 5-4.

La Migross Supermercati Asiago Hockey torna a casa con un solo punto e un po’ di rammarico per come si erano messe le cose e per alcune occasioni fallite nei minuti finali, ma anche con la consapevolezza di aver giocato una gran partita e di aver dimostrato il carattere necessario per ribaltare uno svantaggio di tre gol in trasferta.
Ora la pausa dedicata alle nazionali, che permetterà alla squadra di Barrasso di rifiatare fino al 17 novembre, quando sarà impegnata nella trasferta di Vienna.

Innsbruck: Gratzer (Buitenuis), Kerber, Albano, Green, Jakubitzka, Shaw, Steffler, Ploner, Roy, Krogsgaard, Winkler, Mader, Ludin, Rockwood, Halbert, Schintler, Mackin, Bar, Ulmer, Lattner. Coach: O’Keefe.

Asiago: Fazio (De Filippo), Gios, Vallati, Casetti, Marchetti S., Gazzola, Rigoni F., Castlunger, Porco, Misley, Saracino, Ierullo, Stevan, Gennaro, Rapuzzi, Moncada, Zampieri, Marchetti M., McShane, Finoro, Magnabosco. Coach: Barrasso.

Arbitri: Nikolic, Schauer. Linesmen: Wimmler, Martin.

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza ingrana la quinta con Della Morte e Talarico

Redazione

La Velcofin Vicenza si arrende a Trieste soltanto nel finale

Redazione

Brennero chiuso: la Migross Asiago deve rinunciare alla trasferta ad Innsbruck

Redazione

Lascia un commento