2.3 C
Vicenza
6 Dicembre 2023
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

L’Hockey Trissino è sempre “stellare”: batte il Lodi ed alza la Supercoppa italiana

HOCKEY PISTA – Non smette di alzare trofei il Trissino del presidente Mastrotto: è sua anche la Supercoppa Italiana per un 2023 di altissimo livello, dopo il 2022 da libri di storia. Dopo la seconda Coppa Italia, il terzo scudetto e la prima Intercontinentale, capitan Joao Pinto ha alzato anche la seconda Supercoppa, completando un bienno stellare. Un biennio che si chiude per i trofei, ma le strade verso i massimi livelli ancora parlerà vicentno.
La gara di ritorno è stata ancora nel segno del catalano Jordi Mendez, ma è un po’ tutto il Trissino a salire sul banco dei festeggiamenti perchè a segno ci sono andati per i primi due gol, due giocatori che hanno sposato il progetto trissinese sin da subito, cioè Andrea Malagoli e Davide Gavioli, che hanno blindato, nella primissima metà della gara, il trofeo in palio. Malagoli realizza il vantaggio con una veronica spettacolare ad una mano, attorniato dai difensori lombardi, ed il secondo di respinta sulla corta ribattuta di Grimalt.

Il numeroso pubblico del Pala Dante si esalta sul gioco veloce tra Malagoli e Mendez, un’intesa che è sempre stata un caposaldo dell’ultimo biennio. L’Amatori cercava di reagire in velocità con i tiri di Najera e Fernandez ma il rischio più grande era sbilanciarsi troppo. Ancora in parziale superiorità offensiva, il gol a 14 secondi dalla fine marchiato da Mendez, cinque reti in una settimana. Il 5-0 arrivava ad inizio ripresa con un numero in schiacciata di Giulio Cocco, in superiorità numerica, scaturita dal cartellino blu comminato ad Antonioni allo scadere. Rialzava subito la testa la squadra di Bresciani dopo due minuti: l’ex Faccin ribadiva in rete una respinta di Zampoli e poco dopo anche Davide Nadini ritornava al gol, in una ripartenza veloce e precisa. Lo stesso modenese falliva il tiro diretto che avrebbe potuto riaprire la contesa ed il susseguente powerplay non sortisce il gol sperato. Trissino gela il ritmo e si presenta ad alzare un altro alloro sul piastrellato del Pala Dante per la terza volta in Italia in questo 2023.

La Supercoppa viene vinta per 9-5 sommando il 4-3 dell’andata con il 5-2 del ritorno, la seconda per l’Hockey Trissino, in una classifica del trofeo che vede a quattro Supercoppe Forte dei Marmi, tre per Follonica e Valdagno, due per Lodi e Trissino ed una per Viareggio e Breganze.

 

TRISSINO – Zampoli, Garcia R, Pinto J (C), Cocco, Malagoli – Mendez, Gavioli D, Schiavo, Piccoli, Sgaria – All. Thiago Sousa
LODI – Grimalt (C), Najera, Fernandes, Antonioni, Faccin – Nadini, Fantozzi, Giovannetti, Bozzetto, Porchera – All. Bresciani

Ti potrebbe interessare:

Velcofin Vicenza cerca il bis vincente mercoledì sera a Ponzano

Redazione

Doppi fatali a Tennis Comunali Vicenza nella finale di andata con l’Eur Sporting Club

Redazione

Venerdì 8 dicembre modifiche della circolazione attorno allo stadio Menti

Redazione

Lascia un commento