18.3 C
Vicenza
15 Aprile 2024
SPORTvicentino
Primo Piano Rugby Slider

La Rangers Rugby Vicenza batte la Lazio in rimonta e conquista la Top10

Il vice presidente e main sponsor Luigi Battistolli festeggia con capitan Piantella

 

RUGBY FINALE PLAYOFF – La posta in gioco è alt nell’ultimo appuntamento stagionale per la Serie A: in palio la promozione nel massimo campionato 2023/24 tra la Lazio Rugby 1927 e la Rangers Vicenza: da un lato i biancocelesti inseguono il ritorno nella massima serie, dall’altro i vicentini sono desiderosi di scrivere una pagina storica sul rettangolo verde di Prato.

Calcio di inizio per Vicenza ed è la Lazio a costruire le prime fasi di gioco in attacco, installandosi nella metà campo berica. Al 4’, dopo un calcio di liberazione da touche, fallisce il tentativo di drop – da posizione centrale –  dell’estremo Donato. Al 10’ mischia con introduzione Vicenza per in-avanti Lazio: crolla il pack e dal conseguente calcio di punizione sui 10 mt, centra i pali Mercerat. Gli avanti rossoneri conquistano un nuovo calcio di punizione dopo pochi minuti e, dall’azione che ne scaturisce, un fuorigioco dà la possibilità a Mercerat di fare il bis, che tuttavia non riesce, con il pallone che sfila sulla destra dei pali. La reazione dei biancocelesti non tarda però ad arrivare e al 20’ un maul avanzante da touche in attacco nei 22 metri avversari porta Sanchez in meta alla bandierina sul lato opposto: trasforma Donato da posizione angolata. Ancora Lazio in attacco e Rodriguez trova un bel drop da circa 40 metri al 26’. Il gioco al piede mantiene la Lazio in attacco, ma Piantella risolve momentaneamente per i vicentini, conquistando un calcio piazzato per tenuto nei 22 mt. L’inerzia del match pende a favore dei biancocelesti, che trovano la meta al 36’ con Maina alla bandierina: Donato tuttavua non centra i pali. Nella stessa azione Vicenza perde per infortunio Lisciani, sostituito da Biasolo. Nel finale del primo tempo Rodriguez fallisce un tentativo di drop e l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.
All’intervallo nessun cambio per entrambe le formazioni. In avvio Lazio in attacco e dopo una serie di pick and go arrivano 3 punti dalla piazzola di Donato per fuorigioco della difesa vicentina. Al 10’ nella Lazio esce Gisonni, per crampi, ed entra Hliwa in prima linea. Reazione arrembante del Vicenza che imposta un maul avanzante nei 22 avversari e sfiora la segnatura al 15’, ma il portatore è tenuto alto: l’arbitro torna sul precedente vantaggio e, dopo il restart del gioco da mischia, Nicoli segnare sotto i pali, con Mercerat che arrotonda al piede ed accorcia le distanze sul 10-18. Vicenza alza i giri del motore e risale il campo, guadagnandosi un calcio di punizione centrale che Mercerat non sbaglia, riportando i suoi sotto break. Minto cambia Nicoli per Peron e i rossoneri mantengono il pallino del gioco finalizzando al 24’ un calcio piazzato per infrazione che porta alla Lazio un cartellino giallo a Parlatore. Ancora Vicenza in attacco che approfitta della superiorità numerica e al 35’ effettua il sorpasso con la meta del capitano Piantella alla bandierina, ma Mercerat questa volta non centra l’H da posizione angolatissima.  Al 38’ Piantella rimedia un giallo e riaccende le speranze della Lazio che si riporta in avanti, però la difesa berica resiste all’ultimo assalto. Meschini fischia la fine e Vicenza festeggia la promozione nella massima divisione 2023/24.

Rangers Rugby Vicenza – Lazio Rugby 1927 21-18
Rangers Rugby Vicenza – 15. Poletto, 14. Lisciani (36’ pt 22. Biasolo), 13. O’ Leary-Blade, 12. Scalco, 11. Fornelli, 10, Mercerat (V), 9. Pozzobon, 8. Gomez, 7. Piantella (C), 6. Tonello (26’st 18. Trambaiolo), 5. Pontoni, 4. Nicoli (20’st 19. Peron), 3. Franceschini, 2. Frangini, 1. Lazzarotto.
Allenatore: Andrea Cavinato e Francesco Minto

S.S. Lazio Rugby 1927 – 15. Donato D., 14. Sanchez, 13. Baffigi (V), 12. Cruciani, 11. Santarelli, 10. Rodriguez, 9. Gilligan, 8. Donato J., 7. Pilati, 24. Parlatore, 5. Riccioli (C), 4. Colangeli, 3. Maina, 2. Gisonni (10’st 16. Hliwa), 25. Criach. Allenatore: Alfredo De Angelis

Arbitro: Meschini Francesco; GdL: Favaro Alberto, Pretoriani Andrea; Quarto Uomo: Luzza, Antonio

Marcatori: 10’ pt cp Mercerat (3-0), 20’ pt meta Sanchez (3-5), 20’ pt trasformazione Donato (3-7), 26’ pt drop Rodriguez (3-10), 36’ pt meta Maina (3-15), 7’ st cp Donato (3-18), 16’ st meta Nicoli (8-18), 16’ st trasformazione Mercerat (10-18), 20’ st cp Mercerat (13-18), 24’ st cp Mercerat (16-18), 35’ st meta Piantella (21-18)
Cartellini: 24’ st giallo Parlatore, 38’ st Piantella

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza con un doppio Ronaldo rovina la festa promozione del Mantova

Redazione

Simone Faggioli cala il poker vincente alla Salita del Costo

Redazione

Nelle prove della Salita del Costo Merli rilancia la sfida a Faggioli

Redazione

Lascia un commento