8.6 C
Vicenza
23 Aprile 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

Decom Roller Matera alza la sua prima Coppa Italia piegando l’Hockey Valdagno

Pamela Lapolla (Decom Roller Matera) ed Elena Tamiozzo (Hockey Valdagno), due protagoniste della finale – Ph Elisa Ercego

 

HOCKEY PISTA – Rimane imbattuta la Decom Roller Matera in questa stagione 2022-2023, alzando anche il secondo trofeo nazionale dopo la Supercoppa. La Coppa Italia arriva per la prima volta a Matera, il quinto trofeo in Basilicata, dopo i 3 scudetti (2 HP Matera, 1 Roller Matera) e, come detto, la Supercoppa Italiana 2022. Una Coppa Italia quanto mai sofferta per le lucane, contro un Valdagno che non è mai stato domo e che ha dimezzato il gap per due volte. Le vicentine si sono ben comportate in difesa, limitando il gioco della Roller Matera (comunque sempre molto incisivo) ed in particolare gli attacchi della bomber Tarrida e di Pamela La Polla. Solo al 14′  sblocca lo 0-0 sul tabellone la fuoriclasse catalana, trovata libera dall’assist profondo di Taccardi. Valdagno cerca di ripartire ma viene spesso bloccato, un po’ da errori di precisione, ma anche sui continui anticipi di Maniero e compagne. Il raddoppio delle biancoblu viene firmato proprio da capitan La Polla, diventata anche l’allenatrice della squadra da alcune settimane: una pallina vagante in area, non viene spostata dalle difensori venete e la lucana, a porta praticamente sguarnita,  insacca il 2-0 a 44 secondi dalla sirena. Il secondo tempo si apre con il cartellino blu ai danni di Taccardi, e dal conseguente tiro diretto è la capitana valdagnese Elena Tamiozzo a dimezzare il gap (2-1). Sono tre le azioni pericolose per il team di Randon nella ripresa con Tamiozzo, Rossetto e Orsato, ma  Meneghello neutralizza.

Valdagno si sbilancia per trovare il pareggio, invece da un mancato disimpegno arriva la terza marcatura firmata da Rebecca Taccardi, servita in no-look da Tarrida. Maniero si arrabbia platealmente per un mancato fallo da rigore ed il suo cartellino blu fa riaprire ancora il match. Ancora dal tiro diretto è implacabile Elena Tamiozzo per il 3-2 a 3 minuti dalla fine. Valdagno cerca il tutto per tutto per Valdagno, però un’azione di prima del Matera con Lapolla, Taccardi e Luisa Lamacchia trova il gol più bello della serata per il 4-2. 5-2 firmato ancora da La Polla con il tiro dalla media distanza che regala la prima Coppa Italia al sodalizio lucano e firma due delle tre competizioni nazionali. Appuntamento al 10-11 giugno per le Finali di campionato dove entrambe vorranno recitare il ruolo da protagoniste, come del resto hanno fatto negli ultimi tre anni, marcando insieme tutte le finali, di cui 3 vinte da Matera ed altrettante da Valdagno.

Ti potrebbe interessare:

La Rangers Pallanuoto Vicenza ancora ko cerca lo sprint per i playoff

Redazione

L’Arzignano Valchiampo affondato a Vercelli dalla doppietta di Maggio

Redazione

Al Menti il LR Vicenza contro il Trento piazza l’uno-due vincente per il terzo posto

Redazione

Lascia un commento