21.3 C
Vicenza
25 Giugno 2024
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

A Lecco harakiri del LR Vicenza: tre gol in 8 minuti e fine dell’imbattibilità di Modesto

Lecco – Stucchi; Celjak, Pecorini (dal 83′ Maldini), Enrici; Lepore, Ardizzone, Galli (dal 83′ Zuccon), Girelli, Giudici (dal 73′ Zambataro); Buso (dal 63′ Tordini), Pinzauti (dal 83′ Mangni). A disposizione: Maffi, Lakti, Scapuzzi, Stanga, Longo, Cusumano. Allenatore: Luciano Foschi

L.R. Vicenza – Confente, Ierardi, Pasini, Bellich (dal 57′ Ronaldo); Dalmonte (dal 61′ Valietti), Cavion (dal 61′ Zonta), Jimenez, Greco; Rolfini (dal 77′ Begic), Stoppa (dal 61′ Giacomelli); Ferrari: A disposizione: Brzan, Iacobucci, Corradi, Padella, Cappelletti, Sandon, Oviszach, Alessio, Busatto. Allenatore: Francesco Modesto

Arbitro: Giuseppe Colluttarono di Cagliari, assistenti Emanuele De Angelis di Roma 2 e Andrea Cravatta di Città di Castello, quarto uomo Niccolò Turrini di Firenze

Marcatori: 51′ Girelli (L), 54′ Pinzauti (L), 59′ Buso (L)

Ammoniti: Pasini (LRV), Galli (L), Pecorini (L), Bellich (LRV), Buso (L), Celjak (L)

Note: serata fredda, terreno in sintetico

 

CALCIO SERIE C – Tre gol in otto minuti! Il LR Vicenza cade a Lecco e lo fa in maniera pesante mettendo fine a quella serie positiva che durava dall’arrivo di Francesco Modesto sulla panchina biancorossa.

Delle avvisaglie le si erano avute già nelle precedenti partite: in particolare nel derby con il Padova Dalmonte & C. erano parsi un po’ troppo leziosi nel fraseggio, nel cercare sempre quel tocco in più che, alla fine, si trasformava in un nulla di fatto, anzi spesso poteva innescare le ripartenze degli avversari.

Lo aveva riconosciuto lo stesso allenatore a fine partita ben sapendo che nel campionato di serie C la concretezza deve venire prima di tutto.

A Lecco, poi, è bastato il gol subito a far perdere gli equilibri.

Un difetto d’origine per i berici fin dalla passata stagione che, però, dopo l’esonero di Baldini, sembrava essersi ben nascosto. Per riaffiorare però tutto d’un tratto e far riemergere dubbi antichi, in particolar modo riguardo al reparto arretrato o, comunque, su determinate disposizione tattiche.

Che i biancorossi di qualità ne abbiano anche da… vendere tra centrocampo ed attacco è cosa risaputa, tuttavia non sempre la spregiudicatezza paga e lo si è visto quando i punti sono arrivati soprattutto non subendo gol.

Tre in un colpo solo possono rappresentare un campanello d’allarme o, ci auguriamo, soltanto un malaugurato scivolone.

Mercoledì c’è subito l’impegno di Coppa Italia con la semifinale di andata contro la Virtus Entella e poi domenica al Menti contro l’Albinoleffe (ore 17.30).

E’ il momento di riprendere il passo quello sostenuto per… allungare!

Ti potrebbe interessare:

Domenica 23 giugno l’atletica giovanile protagonista ad Arzignano

Redazione

Il LR Vicenza in ritiro sull’Altopiano di Piné dal 21 luglio al 3 agosto

Redazione

Per la Giornata internazionale dello yoga venerdì a Carrè c’è “Respiro”

Redazione

Lascia un commento