18.3 C
Vicenza
15 Aprile 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

Il sogno mondiale dell’Under 19 svanisce soltanto contro l’Argentina

HOCKEY PISTA – Gli azzurri di Alessandro Bertolucci escono sconfitti per 4-1 nel catino del tutto esaurito dell’Aldo Cantoni. Una grande partita dell’Italia, che ha sempre tenuto alto il ritmo della finale, soffrendo due disattenzioni difensive che sono state fatali per l’andamento del match che è stato piuttosto spettacolare, dove i tre portieri si sono esaltati. L’unico centro azzurro di Liam Bozzetto su tiro diretto nel primo tempo. L’Italia si potrà quindi fregiare dell’argento dei WSG 2022, del secondo posto assoluto e sarà una delle due teste di serie ai prossimi Campionati Mondiali che si giocheranno in Italia nel 2024.

Spinta dai 6000 dell’Aldo Cantoni, l’Argentina perviene al vantaggio dopo 3 minuti grazie al capitano Giuliani, giocatore del Valdagno,  con n inserimento perfetto da fuori area in percussione interna, servito perfettamente dal compagno di squadra. Leggerezza anche del gioiello albiceleste Olmos che aggancia il pattino dell’avversario e permette un tiro diretto che Liam Bozzetto realizza col doppio gancio atterrando il portiere, firmando così il pareggio. Si lotta su ogni pallina ma sono le difese a dare il meglio, anche se l’innata verve offensiva dei sudamericani permette di guadagnarsi un rigore al minuto 16. A batterlo Olmos, a pararlo Thomas Mechini che prende il posto di Jacopo Raveggi ed il risultato non cambia.

Pesavento e Cardella al 19′ scaldano  i guantoni di Carrion con due azioni veloci di primissima qualità. Finale spumeggiante del primo tempo dove ancora i due portieri danno spettacolo sulle azioni delle due squadre, ma a 25 secondi dalla fine, aggancio di Cardella su Giuliani e, sul tiro diretto, lo stesso capitano valdagnese non riesce a superare Mechini. In inferiorità inizia la ripresa l’Italia con Mechini ancora tra i pali che neutralizza un paio di occasioni ravvicinate, ma addirittura Gioele Piccoli rischia il gol in contropiede.

Al 7° minuto lampo dei padroni di casa, un tiro forte dalla distanza deviato da Torres che impatta con il bastone e fa ritornare i suoi di nuovo in vantaggio per 2-1. Fatale il doppio vantaggio dei padroni di casa appena dopo un timeout. Difesa in ritardo nella marcatura e percussione in area di Olmos che trova una gran giocata individuale che supera Mechini in velocità (minuto 12). Sbandata anche un minuto più tardi quando Cardella non riesce a gestire la pallina e dà la possibilità del contropiede a Torres che con un gran fendente sotto al sette supera il portiere italiano. Gli azzurrini non si demoralizzino e provano ad entrare in attacco per cercare di rientrare in gara, ma l’inerzia è del Cantoni e dell’Argentina che esaltano i nuovi Campioni del Mondo, dopo 17 anni dall’ultima edizione a Malargue 2005.

Per l’Italia il miglior risultato di sempre in questa categoria, vice campione del Mondo 2022 e, soprattutto, l’applauso dei 6000 dell’Aldo Cantoni alla premiazione che ancora più suggella un giorno storico per l’hockey pista italiano, mai vincente di una medaglia d’argento ai Mondiali Under 19.

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza con un doppio Ronaldo rovina la festa promozione del Mantova

Redazione

Simone Faggioli cala il poker vincente alla Salita del Costo

Redazione

Nelle prove della Salita del Costo Merli rilancia la sfida a Faggioli

Redazione

Lascia un commento