14 C
Vicenza
27 Settembre 2022
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider uncategorized

LR Vicenza – Cosenza: Maggio all’ultimo respiro decide la sfida di andata

LR Vicenza: Contini; Brosco, De Maio, Bruscagin; Maggio, Ranocchia (dal 79’ Meggiorini), Bikel, Cavion (dal 89’ Giacomelli), Lukaku (dal 73’ Dalmonte); Diaw, Da Cruz. A disposizione: Grandi, Confente, Pasini, Padella, Cappelletti, Boli, Zonta, Greco, Cester, Teodorczyk. Allenatore: Francesco Baldini.

Cosenza: Matosevic; Rigione, Camporese, Vaisanen; Bittante, Boultam (dal 6′ Vallocchia), Venturi (dal 72’ Palmiero), Kongolo, Liotti; Larrivey, Caso (dal 72’ Zilli). A disposizione: Vigorito, Sarri, Hristov, Gerbo, Voca, Laura. Allenatore: Pierpaolo Bisoli

Arbitro: sig. Fabio Maresca di Napoli, assistenti Marco Bresmes di Bergamo e Alessio Berti di Prato, quarto ufficiale Manuel Volpi di Arezzo. VAR: Maurizio Mariani, assistente Daniele Bindoni.

Marcatore: 90’ Maggio (LRV)

Ammoniti: Gerbo (C), Liotti (C), Matosevic (C), Maggio (LRV), Vallocchia (C), Giacomelli (LRV)

Note: serata mite, terreno in ottime condizioni. Espulso il ds Goretti (C) al 32’ dalla panchina, espulso

 

CALCIO SERIE B PLAYOUT – Il Lane ha bisogno del 12 uomo in campo ed i vicentini hanno risposto alla chiamata con un Menti quasi al massimo della capienza. Come sempre la Sud da il suo contributo incitando la squadra dal primo minuto. I primi minuti sono molto blandi condizionati dall’infortunio di un giocatore ospite. Col passare dei minuti il Vicenza prende il controllo del gioco ed il Cosenza sceglie di chiudersi in difesa provando a giocare in contropiede. Nel Lane è particolarmente ispirato Lukaku che sulla fascia sinistra fa impazzire Bittante riuscendo ad andare più volte sul fondo ma i suoi cross non trovano i compagni. Al 27′ Cavaion, anche lui in serata, sugli sviluppi di un corner, dal limite dell’area lascia partire un siluro che si stampa sulla traversa con Matosevic battuto. E proprio su una ripartenza Casu approfitta di un errore di De Maio che involontariamente lo lancia verso la porta e trafigge Contini. Ma proprio mentre i tifosi festeggiano interviene il bar che annulla per un fallo su De Maio. Dunque si torna sullo 0 a 0. La panchina del Cosenza si scalda ed arriva anche un rosso per un dirigente. Si è perso molto tempo e l’arbitro concede cinque minuti di recupero. Proprio nel finale grande occasione per gli ospiti con una mischia in area, i biancorossi si chiudono bene e l’azione sfuma.

Si apre il secondo tempo con alcune belle giocate di Caso che impegnano Contini e i difensori. Poco dopo Da Cruz riconquista un buon pallone e lancia nello spazio Diaw che calcia da posizione defilata ma non trova lo specchio. Ancora Diaw lanciato in velocità perde il passo e si fa recuperare. Superati alcuni minuti di difficoltà il Lane si ripropone in avanti sulla destra con un ottimo Maggio e sulla sinistra con Lukaku. E proprio dai suoi piedi parte un cross su cui si avventa Diaw che insacca facendo esplodere il Menti. Gioia che dura poco perché ancora una volta l’arbitro annulla con l’aiuto del Var. Allo scadere é però Maggio, vicentino doc ad insaccare da pochi passi dopo un’ ottima iniziativa di Dal Monte. Alcuni istanti di paura per un eventuale annullamento ma l’arbitro conferma: é gol! Nei cinque minuti di recupero gli animi si accendono con l’arbitro che deve evitare la rissa. Il Lane si accontenta e porta a casa la vittoria a anche se un gol potrebbe non bastare.

Ti potrebbe interessare:

Diavoli “on fire”: sabato c’è Ferrara e domenica la Supercoppa con Milano

Redazione

Sabato per la Rangers Rugby Vicenza la presentazione ufficiale ed il 7° Trofeo Canova

Redazione

La rappresentativa del Veneto U14 al Trofeo Coni con 195 atleti di 40 Federazioni

Redazione

Lascia un commento