7.9 C
Vicenza
1 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Primo Piano Slider Trail Varie

Sabato 19 marzo torna l’Ultrabericus con partenza ed arrivo in Piazza dei Signori


TRAIL – Si terrà sabato 19 marzo, con partenza e arrivo in piazza dei Signori, l’edizione 2022 dell’Ultrabericus Trail.

Il percorso, tracciato integralmente su sentieri, mulattiere e carrarecce, compirà, dal centro di Vicenza, il giro dei Colli Berici, alla scoperta di angoli nascosti e di inusuali panorami.

A darne l’annuncio questa mattina sono il vicesindaco con delega alle attività sportive Matteo Celebron, il presidente di Ultrabericus Team Denis Bagnara, il direttore di gara Enrico Pollini, il vice presidente di Agsm-Aim Gianfranco Vivian, Michele Iotti dello sponsor Oliviero-Toyota, Antonio Irmici, sponsor e titolare di iRun e le runner vicentine Alessandra Boifava e Francesca Pretto.

“Il team di Ultrabericus – afferma il vicesindaco con delega allo sport Matteo Celebron – porta in città una manifestazione che è diventata un marchio sportivo riconosciuto a livello internazionale, nonché un evento dall’importante valore turistico, che con il suo percorso ci permette di valorizzare e mettere in mostra il territorio di Vicenza, dal centro storico fino alle zone dei Colli Berici. Quest’anno, inoltre, partenza e arrivo torneranno in piazza dei Signori: una grande soddisfazione per l’amministrazione ma soprattutto per i partecipanti, come detto da molti sportivi infatti arrivare in piazza dei Signori è sempre un’emozione. Ringrazio quindi il team, gli sponsor e i volontari che permettono la realizzazione di questa manifestazione”.

“In un ambiente fortemente antropizzato come quello che caratterizza i Colli Berici, ricavare una gara significa ricercare, ripulire e fare un assemblaggio di tutti gli spazi naturali presenti. In questo senso è fondamentale l’accordo di molti privati che, dopo anni di rapporto con l’organizzazione, concedono il passaggio solo il giorno della gara sulle loro proprietà – spiega il direttore di gara Enrico Pollini -. L’evento ha il pieno supporto delle amministrazioni coinvolte, in particolare del Comune di Vicenza per la logistica di piazza dei Signori e della parte di tracciato urbano in entrata e uscita dalla città”.

Sono 125 i chilometri dei percorsi, 120 i punti tra presidi e ristori lungo tutto il tracciato, circa 400 i volontari e 14 le amministrazioni comunali coinvolte.

Quattro le distanze su cui si sfideranno i partecipanti: l’Ultrabericus Cento, 100 km e 4400 metri di dislivello (edizione unica e speciale per il 2022); l’Integrale, 65 km e 2500 metri di dislivello; la Twin lui e lei, 34 km e 1500 metri dislivello e 31 km e 1000 metri di dislivello; la Urban, 22 km e 750 metri di dislivello.

Diversi gli orari di partenza: Ultrabericus Cento alle 5, Integrale e Twin alle 10, Urban alle 11; arrivi previsti entro le 12.30 per i top runner Urban, entro le 15 per i top runner Cento e Integrale, entro le 24 per gli ultimi.

Ad oggi sono 1.410 i pettorali prenotati: 150 i runner che prenderanno parte alla nuova distanza di 100 chilometri, 570 quelli iscritti all’Urban trail e 120 alla Twin (da correre a staffetta). Con 57’ pettorali la distanza “corta” (22 chilometri, Urban Trail) quest’anno ha uguagliato l’Integrale (65 chilometri), che solitamente rappresentava il percorso più gettonato e apprezzato di questa gara di inizio stagione. Un segnale che la gara sta crescendo anche nella distanza più accessibile al grande pubblico. Per quanto riguarda la provenienza degli atleti, un terzo arriva dalla provincia di Vicenza, un terzo dalle restanti province del Veneto e un terzo dal resto d’Italia.

Imponente la macchina organizzativa che ha lavorato nella pulizia dei sentieri sui quali transiteranno i runner con la tracciatura dei complessivi 125 chilometri di percorsi.

Gruppi di volontari dell’A.N.A. e delle varie associazioni territoriali presidieranno gli oltre 120 check point lungo tutto il tracciato insieme a Croce Rossa e Soccorso Alpino.

Tra gli aspetti su cui da sempre Ultrabericus punta c’è quello della sostenibilità. Negli anni il team ha, infatti, introdotto soluzioni di vario tipo: fettucce in tessuto riutilizzabili, abolizione della vernice per la segnaletica, utilizzo del bicchiere personale ai ristori, stoviglie usa e getta bio, acqua di rubinetto (e non in bottiglia) a tutti i ristori, e tanti altri piccoli accorgimenti. Tra le novità 2022 c’è quella del pacco gara “essenziale”, costituito da una pochette in materiale riciclato che verrà consegnata ai concorrenti con il pettorale e conterrà i buoni sconto degli sponsor, i buoni pasto e una maglietta finisher realizzata con cotone biologico cardato leggero con trattamento ad enzimi da agricoltura biologica, che verrà consegnata a tutti (finisher e non) e che sarà timbrata al momento con distanza percorsa e data. Inoltre, la concessionaria Toyota, che accompagna gli atleti lungo il primo chilometro

di tracciato, utilizzerà un parco mezzi totalmente elettrico.

L’evento si svolgerà secondo il protocollo Covid-19 della FIDAL, quindi agli atleti è richiesto solo il green pass base (guarigione, vaccinazione seconda dose o tampone 48 ore prima dell’evento) e la mascherina ffp2 nelle fasi di pre-partenza, per i primi 500 metri dopo lo start, ai ristori e dopo aver tagliato la linea del traguardo.

Ti potrebbe interessare:

Da Sala degli Stucchi la Rangers Pallanuoto Vicenza si “tuffa” nella serie B

Redazione

Tragedia sulle strade: Davide Rebellin travolto ed ucciso da un camion

Redazione

Nei playoff promozione sarà derby tra Tennis Comunali Vicenza e ST Bassano

Redazione

Lascia un commento