5.9 C
Vicenza
21 Aprile 2024
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Allo stadio Menti la sfida tra LR Vicenza e Ternana (3-1): doppietta di Diaw e gol di Teodorczyk

LR Vicenza – Ternana 3-0

Marcatori: 7′ e 27’ Diaw (LRV), 45’ Teodorczyk (LRV), 54’ Donnarumma (T)

L.R. Vicenza – Contini (dal 51’ Grandi); Bruscagin (dal 60’ Maggio), Brosco, De Maio, Crecco; Dalmonte (dal 73’ Giacomelli), Zonta, Cavion, Da Cruz (dal 73’ Meggiorini); Diaw, Teodorczyk (dal 60’ Boli).
A disposizione: Confente, Pasini, Padella, Sandon, Djibril, Cester, Mancini. Allenatore: Cristian Brocchi.

Ternana – Iannarilli; Diakite, Boben, Bogdan (dal 63’ Defendi), Martella (dal 69’ Celli); Koutsoupias (dal 69’ Paghera), Proietti, Palumbo; Peralta (dal 78’ Mazzocchi), Furlan (dal 46’ Donnarumma); Pettinari.
A disposizione: Krapikas, Ndir, Capone, Sorensen, Rovaglia, Ortolani, Mazza. Allenatore: Cristiano Lucarelli.

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata, assistenti Gianluca Sechi di Sassari e Domenico Fontemurato di Roma 2, quarto ufficiale Luigi Catanoso di Reggio Calabria. VAR: Daniele Chiffi di Padova, assistente Mauro Galetto di Rovigo.

Ammoniti: Teodorczyk (LRV), Diaw (LRV), Bogdan (T), Da Cruz (LRV), Maggio (LRV), Meggiorini (LRV), Paghera (T)

Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni

 

CALCIO SERIE B – Dopo la sconfitta infrasettimanale a Reggio il LR Vicenza torna in campo al Menti per la sfida con la Ternana.

I biancorossi si presentano all’appuntamento, a pochi giorni dal 120 compleanno della società fondata il 9 marzo 1902, indossando le nuove maglie firmate Diesel e per nulla apprezzate dai tifosi della curva sud che lo rendono esplicito con un coro ad inizio partita.

Per quanto riguarda la formazione rientrano dalla squalifica Bruscagin in difesa e Diaw in attacco con Zonta schierato a centrocampo e Giacomelli di nuovo in panchina.

Dopo un avvio di marca ospite al 7’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: bella discesa di Dalmonte sulla destra, pallone messo in messo per Teodorczyk che calcia in diagonale con Diaw pronto alla deviazione vincente sotto porta: 1-0 e tutti a festeggiare insieme con la panchina.

Al 14’ ancora lo scatenato Dalmonte serve Diaw che questa volta arriva forse con un pizzico di ritardo e conclude sul fondo.

Nuova opportunità al 24’ sempre sull’asse Dalmonte-Diaw con quest’ultimo che, mentre si sta coordinando per battere a terra, cade in area per un presunto contatto falloso. L’arbitro Sacchi lascia proseguire l’azione.

Il raddoppio é rinviato solo di pochi minuti: al 27’ calcio di punizione dalla sinistra, pallone messo all’indietro per Diaw che appena dentro l’area batte Iannarilli per la seconda volta. 2-0.

Continuano a premere i biancorossi che proprio al 45’ trovano la terza rete con Teodorczyk, al suo primo centro, ben lanciato da Cavion.

Dopo un minuto di recupero squadre negli spogliatoi. Soddisfatto patron Renzo Rosso che in tribuna commenta: “La forza della nuova maglia”.

Dopo alcuni minuti di attesa dovuti a problemi tecnologici della terna arbitrale inizia la ripresa e subito un’occasione per il Vicenza con Bruscagin che mette in mezzo, ma né Teodorczyk né Diaw riescono ad intervenire per la deviazione vincente.

Brutta notizia poi per l’infortunio di Contini: al suo posto entra Grandi. Neppure il tempo di scaldarsi e la Ternana accorcia le distanze con Donnarumma, che riprende una respinta sul tiro di Pettinari.

Al 60’ due cambi per Brocchi: fuori Teodorczyk e Bruscagin per Boli e Maggio, che fa così il suo esordio al Menti.

Il Vicenza ha perso campo e la Ternana ora spinge  sempre più insistentemente in avanti sfiorando il raddoppio al 74’ con Paghera il cui diagonale sfiora il palo e si perde sul fondo.

In precedenza tra i padroni di casa erano entrati anche Meggiorini e Giacomelli per Da Cruz e Dalmonte. La squadra stenta però a ritrovare la manovra che l’aveva vista padrona del gioco nei primi 45’. Si arriva comunque al finale di gara: Giacomelli resta a terra per una gomitata subita e dopo essersi rialzato é costretto a lasciare il campo lasciando la squadra in dieci.

Sono incredibilmente nove i minuti di recupero segnalati. E la Ternana trova il gol con un colpo di testa di Pettinari annullato dopo la revisione della Var. Finalmente ecco il triplice fischio finale.

Il Vicenza conquista tre punti fondamentali per la sua rincorsa anche in vista della difficile trasferta di sabato prossimo a Monza dove non ci saranno gli squalificati Diaw e Meggiorini, che erano in diffida. Sperando di poter recuperare Contini.

“Maglia vincente non si cambia – dice lasciando lo stadio Renzo Rosso che aggiunge – “Sono considerato uno dei migliori stilisti del mondo e mi aspetterei le scuse dei tifosi. Ciò non toglie che questa sia una curva straordinaria, che non fa mai mancare il suo sostegno alla squadra”.

Foto di Alessandro Zonta

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano Valchiampo affondato a Vercelli dalla doppietta di Maggio

Redazione

Al Menti il LR Vicenza contro il Trento piazza l’uno-due vincente per il terzo posto

Redazione

La Civitus Allianz Vicenza contro Roseto aspettando la griglia dei playout

Redazione

Lascia un commento