8.8 C
Vicenza
6 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Pallavolo Primo Piano Slider

Sicilia amara per Anthea Vicenza Volley: la sconfitta a Catania decreta i play out

PALLAVOLO SERIE A2 FEMMINILE – Sicilia amara per l’Anthea Vicenza Volley, che cede 3-1 sul campo della Rizzotti Design Catania nel suo terz’ultimo impegno di regular season nel girone B di serie A2 femminile. Risultato speculare all’andata, con le biancorosse di Luca Chiappini che non sono riuscite a capitalizzare un’ottima partenza (vinto il primo set), cedendo nettamente nella fase centrale dell’incontro (2-1) salvo poi reagire e avere più di un’occasione non sfruttata per andare al tie break.

Così, un 3-1 che lascia amaro in bocca a Vicenza, ora matematicamente ai play out nella sua prima avventura in A2 con questa società dopo la brillante promozione della scorsa stagione dalla B1.

Al di là dell’andamento della partita, a penalizzare l’Anthea è stata anche la costante situazione di emergenza, con il neoacquisto Yeliz Başa non ancora a disposizione e con le opposte Caterina Errichiello e Lucrezia Lodi nuovamente indisponibili – come mercoledì scorso – per infortunio.

L’ultima settimana di stagione regolare di Vicenza vedrà mercoledì il recupero interno contro il Club Italia Crai (fischio d’inizio alle 18,30) e la trasferta di domenica prossima a Soverato.

LA PARTITA – L’Anthea Vicenza Volley scende in campo con Eze in palleggio, Nardelli opposta, Pavicic e Rossini in banda, Cheli e Piacentini al centro e Norgini libero. L’avvio è molto equilibrato, con azioni lunghe e spettacolari, con Catania che trova il muro del 10-9 prima del filotto biancorosso, con Cheli sugli scudi supportata da Pavicic e Nardelli (ace): 10-13. Vicenza non demorde, anzi trova il +4 (13-17), con time out di Chiappafreddo. Le locali ci credono (16-18, out Nardelli), arrivando al -1 (18-19). Sosta chiesta da Chiappini, ma una bella parallela di Bulaich annulla il gap a quota venti. L’Anthea reagisce con l’ace di Pavicic (20-22), poi subisce il muro di Conti (23-24, time out Chiappini). Il set si chiude con l’attacco giudicato out della regista Bridi tra le proteste locali.

La beffa non scalfisce le siciliane, che ripartono forte nel secondo set (4-1), volando sul +5 complici i problemi dell’attacco biancorosso. Vicenza continua a far fatica (12-6, time out Chiappini), con il muro di capitan Cheli che prova a dare la scossa (13-9). Pavicic aggiunge un mattoncino alla rimonta ospite (10-13, time out Rizzotti), imitata da Cheli a muro per il -2. Le locali, però, rilanciano trovando il 17-13 e volando poi sul 19-13, dando una spallata al parziale.  Ace di Conti con l’aiuto del nastro per il 20-13, Bertone trova il muro del 23-16, preludio al 25-16 (out Piacentini che pareggia i conti).

Nel terzo set le siciliane partono bene (3-0), con l’Anthea che si aggrappa a Pavicic e Piacentini rimanendo in carreggiata. Rilancio Catania (10-6), risposta biancorossa con il muro (Cheli ed Eze) per la parità a quota 11, che diventa +1 veneto con l’errore in pipe di Bulaich. La squadra di Chiappini, però, cede nella seconda parte del parziale: la Rizzotti spinge sull’acceleratore con le bande Bordignon e Bulaich (21-15), preludio al 25-15 che vale il 2-1 locale.

Copione iniziale anche nel quarto set, poi parte un estenuante duello punto a punto che porta sul 19-17 a favore di Catania. Vicenza reagisce e si conquista due palle per il tie break (22-24), vanificate da errori in attacco. L’Anthea non riesce a sfruttare le occasioni (quattro set point), la Rizzotti ci crede e riesce a chiudere 31-29 e 3-1.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA: 

Luca Chiappini (tecnico Anthea Vicenza Volley): “Abbiamo giocato un buon primo set, poi Catania ha iniziato a battere molto bene e a sbagliare poco mentre noi ci siamo innervositi, commettendo anche diversi errori, tra cui quelli in attacco (19 punti nell’arco dei quattro set consegnati agli avversari). Nel quarto set avevamo l’occasione per portare la sfida al tie break e portare a casa almeno un punto, ma Catania è stata più cinica di noi ai vantaggi della frazione e ha chiuso 3-1 a proprio favore. Purtroppo siamo in una persistente condizione d’emergenza legata agli infortuni e questo non ci aiuta. Inoltre, a mio avviso abbiamo pagato la stanchezza soprattutto mentale della battaglia di mercoledì scorso a Casnate con Bernate con il tie break giocato contro la Tecnoteam Albese Volley Como. Ora dobbiamo raccogliere i pezzi e prepararci alla difficile sfida di mercoledì in casa contro il Club Italia, un avversario che ha saputo battere Talmassons”.

RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA-ANTHEA VICENZA VOLLEY 3-1

(23-25, 25-16, 25-15, 31-29)

RIZZOTTI DESIGN PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Bertone 3, Bridi 8, Bulaich 19, Catania 7, Conti A. 27, Bordignon 15, Oggioni (L), Poli. N.e.: Conti M., Picchi. All.: Chiappafreddo

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Nardelli 4, Pavicic 17, Cheli 18, Eze 11, Rossini 10, Piacentini 11, Norgini (L), Furlan. N.e.: Errichiello, Caimi, Lodi, Pegoraro. All.: Chiappini L:

ARBITRI: Scarfò e Palumbo

NOTE: Durata set: 29’, 24’, 23’, 36’ per un totale di 1 ora 52 minuti di gioco

Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania: battute sbagliate 8, ace 6, ricezione positiva 42% (perfetta 21%), attacco 39%, muri 11, errori 14

Anthea Vicenza Volley: battute sbagliate 5, ace 5, ricezione positiva 53% (perfetta 26%), attacco 35%, muri 11, errori 25.

Ti potrebbe interessare:

Civitus Allianz Vicenza “mastica” una Crema amara in vista del derby con Padova

Redazione

Mc Control Diavoli Vicenza da… 10 si prepara al derby con l’Asiago Vipers

Redazione

Ierardi e Dalmonte regalano al LR Vicenza il primato solitario

Redazione

Lascia un commento