5.5 C
Vicenza
16 Gennaio 2022
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Si presenta Federico Balzaretti: “E’ una gioia e un’emozione essere in una squadra che ha scritto pagine importanti”

CALCIO SERIE B – E’ il giorno di Federico Balzaretti, nuovo direttore sportivo del LR Vicenza.

A presentarlo il presidente Stefano Rosso e il direttore generale Paolo Bedin: immancabili i ringraziamenti per Giuseppe Magalini e per il lavoro svolto in due anni, che hanno portato ad una promozione in serie B e per una tranquilla salvezza.

Poi i riflettori si spostano sul nuovo arrivato, indicato come la “persona giusta” per programmare il futuro, insieme con Francesco Vallone, in una prospettiva che va oltre il campionato in corso.

Grande entusiasmo da parte dell’ex difensore, che esordisce così: “E’ un momento per me importantissimo, per la mia carriera, per il mio percorso, aspettavo un’occasione così importante, una piazza così ambiziosa, una storia calcistica di grande livello. Il Vicenza ha scritto pagine importanti della storia del calcio, è quindi per me una gioia ed emozione essere qui.
Ringrazio la proprietà per questa opportunità, per avermi scelto, so di avere questa responsabilità grande, so che il momento non è facile ma vengo con carica ed entusiasmo, con una passione e una voglia straordinaria che cercherò di mettere a disposizione di tutti: dell’ambiente, del mister, dei ragazzi soprattutto, questo è quello che voglio dare e voglio portare”.

Si sofferma, quindi, sulla sua preparazione tecnica iniziata, nel 2015, il giorno dopo l’addio al calcio giocato.

Il suo obiettivo é quello di creare “un’identità importante”.

Il presidente Stefano Rosso preferisce non parlare di mercato, bensì indica tra i problemi attuali della squadra “una mancanza di coraggio”.

Del resto, in casa Diesel, la parola d’ordine da sempre é “only the braves” che, tradotto, significa “solo chi ha coraggio”.

Di certo la sfida é di quelle importanti e coinvolge l’intera società, dalla proprietà e dirigenza ai giocatori, che poi sono quelli che scendono in campo.

A guardarla da fuori sempre l’inizio di un nuovo capitolo che, probabilmente, sarebbe stato meglio far partire a giugno e non a campionato in corso. Sta di fatto che l’establishment biancorosso (vale a dire chi comanda!) sembra essersi ricompattato e aver individuato la linea d’azione per provare a togliersi dai bassifondi della classifica. Ora sta alla squadra fare quadrato dimostrando quelle qualità caratteriali (oltre che tecniche) che finora sono mancate in maniera evidente.

E l’ultima parola, come sempre, spetta al campo!

Ti potrebbe interessare:

I rigori decidono per i Diavoli Vicenza l’infuocato big-match contro Milano

Redazione

Due nuovi casi positivi nel LR Vicenza, ma quattro giocatori si negativizzano

Redazione

Nicola Pasini con la maglia del LR Vicenza fino al 30 giugno 2024

Redazione

Lascia un commento