8.2 C
Vicenza
26 Ottobre 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Il LR Vicenza sconfitto di rigore dalla Cremonese: domenica c’è il Pordenone

L.R. Vicenza – Grandi; Di Pardo (dal 85’ Brosco), Pasini, Cappelletti, Calderoni (dal 46’ Crecco); Zonta, Rigoni, Ranocchia; Proia (dal 60’ Giacomelli); Meggiorini (dal 60’ Dalmonte), Diaw. A disposizione: Pizzignacco, Confente, Padella, Ierardi, Longo, Mancini, Sandon. Allenatore: Cristian Brocchi.

Cremonese – Carnesecchi (dal 23’ Sarr); Sernicola, Okoli, Meroni, Crescenzi; Castagnetti, Fagioli (dal 74’ Vido); Zanimacchia (dal 61’ Deli), Gaetano (dal 61’ Baez), Buonaiuto (dal 74’ Valzania); Ciofani. A disposizione: Ciezkowski, Valeri, Ravanelli, Bianchetti, Bartolomei, Di Carmine, Dalle Mura, Deli. Allenatore: Fabio Pecchia.

Arbitro: sAlberto Santoro di Messina, assistenti Pasquale De Meo di Foggia e Edoardo Raspollini di Livorno, quarto uomo Samuele Andreano di Prato. VAR: Antonio Rapuano di Rimini e Niccolò Pagliardini di Arezzo.

Reti: 43’ Ciofani (C) su rigore

Ammoniti: Calderoni (LRV), Diaw (LRV), Zanimacchia (C), Okoli (C), Zonta (LRV), Pasini (LRV), Giacomelli (LRV), Dalmonte (LRV), Brosco (LRV). Espulsi: Calderoni (LRV) al 42’ per doppia ammonizione

Spettatori: 2.927 per un incasso di 33.634 euro

Note: serata piovosa, terreno in buone condizioni.

 

CALCIO SERIE B – Ahi ahiai Vicenza! Gia, perché quando il tuo miglior giocatore, al secolo Filippo Ranocchia, giovane talento di scuola juventina, arrivato in biancorosso proprio agli sgoccioli del mercato estivo, ecco allora vuol dire che non é proprio serata.

“E, forse, annata” aggiungerebbero i più pessimisti dal momento che si é trattato della sesta sconfitta in altrettante partite.

”Abbiamo giocato in 10 contro 12” ha commentato amareggiato patron Renzo Rosso facendo riferimento all’espulsione di Calderoni e ad una direzione di gara che ha sollevato più di qualche perplessità.

Come del resto anche la squadra vista nel primo tempo a cui il cambio di direttore d’orchestra, leggasi Cristian Brocchi al posto di Mimmo Di Carlo in panchina, non ha fatto cambiare la musica. Da annotare solo una deviazione di Diaw sul fondo e un tocco sotto porta di Pasini a scheggiare il palo.

Decisamente meglio nella ripresa, con un brio diverso e due belle iniziative di Diaw e Ranocchia che avrebbero meritato miglior fortuna.

Che aggiungere? Sicuramente l’1-1 sarebbe stato il risultato più giusto per quanto visto in campo, ma nel calcio, si sa, non si vince e nemmeno si pareggia ai punti.

Quelli che mancano dannatamente alla classifica.

 

 

 

Ti potrebbe interessare:

Il presidente Mettifogo regala il podio alla Scuderia Palladio Historic nel Rally Città di Bassano

Redazione

Hanball Malo “risplende” in testa alla classifica dopo aver piegato l’Arcobaleno Oriago

Redazione

Tennis Comunali Vicenza troppo giovane e si “perde” nella Selva Alta

Redazione

Lascia un commento