9.6 C
Vicenza
4 Marzo 2024
SPORTvicentino
Basket Primo Piano Slider

Civitus Allianz Vicenza in campo contro Cividale per un posto nella Final Eight di Supercoppa

BASKET SERIE B MASCHILE – Domenica 19 settembre, alle ore 18, la Civitus Allianz Vicenza si gioca l’accesso alle Final Eight di Supercoppa contro la United Eagles Basketball Cividale per cercare di entrare nelle prime otto della competizione come già fatto un anno fa.

La formazione friulana, tra le più accreditate per la stagione a venire, arriverà in via Goldoni pronta a dare battaglia e ad accedere alle fasi finali, che per Cividale saranno veramente ghiotte: Lignano Sabbiadoro, la sede della Final Eight, è infatti il posto dove gli Eagles si stanno allenando in vista della stagione e faranno di tutto per giocarsi la vittoria in casa. Ingresso a 5 euro garantito fino a 600 spettatori, muniti di green pass.
Vicenza arriva comunque alla sfida con delle solide certezze: i biancorossi, in queste prime due
partite della manifestazione, hanno favorevolmente colpito per la crescente solidità e compattezza,
specie difensive, che hanno saputo dimostrare. Al momento Alessandro Cecchetti si sta rivelando
come il terminale offensivo principale, in attesa che anche gli altri entrino completamente in ritmo,
ma non vanno dimenticate le scorribande offensive di Mazzucchelli e Piccone, oltre che agli exploit
di Chiti e Sebastianelli. Ora però arriva il difficile, contro una squadra che ambisce al salto di
categoria a fine stagione e che sarà un banco di prova importante per i ragazzi di coach Cesare
Ciocca.
I friulani hanno vinto di misura entrambe le partite disputate in Supercoppa: contro Jesolo, hanno
battuto i veneziani di soli tre punti, 70-67; contro San Vendemiano, invece, pur imponendosi di cinque
lunghezze, 59-54, si sono dovuti confrontare con un’altra delle attese protagoniste della stagione
2021-22, che ha mantenuto il pericoloso attacco di Cividale sotto i 60 punti.
Agli ordini di coach Pillastrini un roster importante per la categoria. Le funzioni di playmaker sono
svolte dal classe 1999 Eugenio Rota, talento cresciuto alla De Longhi Treviso, che sta mano a mano
diventando un affidabile manovratore di Serie B; nel reparto guardie ci sono anche un giocatore
d’esperienza come Adrian Chiera, argentino d’origine, in passato già protagonista con le maglie di
Cento e Omegna in categoria, e un difensore tosto come Alessandro Cassese, con Simone
Rocchi ed Enrico Micalich quarta e quinta scelta e pronti a subentrare. Tra le ali, oltre a Gabriele
Miani, una vecchia conoscenza biancorossa: si tratta di Stefano Laudoni, protagonista di tante
battaglie contro Vicenza con la maglia di Bernareggio (compresa la semifinale di Supercoppa
dell’anno passato), spostatosi in Friuli da quest’anno. Con lui anche Leonardo Battistini, giocatore
solido e con tanti punti nelle mani. Il ruolo di centro invece se lo spartiranno Alessandro Paesano,
giunto in estate da Ancona, e il giovane Daniel Ohenhen, di origine nigeriana ma italianissimo di
nazionalità.

Ti potrebbe interessare:

La Rangers Rugby Vicenza regge per un tempo, poi lascia via libera al Colorno

Redazione

Per la Civitus Allianz Vicenza partenza ad handicap e non riesce il recupero con la Rucker

Redazione

La Rangers Pallanuoto Vicenza all’ultimo respiro affonda anche Imperia

Redazione

Lascia un commento