16.3 C
Vicenza
11 Maggio 2021
SPORTvicentino
Hockey Hockey in line Primo Piano Slider

Per Mc Control Diavoli Vicenza buona la prima con Monleale: sabato si replica in gara 2

HOCKEY IN LINE PLAYOFF – Mc Control Diavoli Vicenza parte con il piede giusto in gara 1 dei quarti di finale play off scudetto e conquista la vittoria contro Monleale in casa con il punteggio di 7-2.

I biancorossi confermano il favore del pronostico ed ottengono un successo netto, non senza qualche difficoltà, soprattutto ad inizio gara con gli avversari che scendono in pista molto aggressivi e determinati, costringendo i padroni di casa a faticare un po’ per entrare in partita e a prendere le misure.
Gli ospiti passano in vantaggio dopo poco più di due minuti e ci vogliono quasi otto minuti ai vicentini per raggiungere il pareggio, anche se nel frattempo ci sono occasioni da entrambe le parti e due power play non sfruttati dai Diavoli (uno anche per Monleale). A sbloccare la situazione la coppia Sigmund/Delfino che ha fatto vedere, una volta di più, grandi cose e ha dimostrato una sintonia sempre maggiore: tre gol e tre assist per il bomber biancorosso e due reti e due assist per lo statunitense. Bene comunque tutta la squadra con reti anche di Pace e Wennerstrom. Ottimo, poi, il lavoro di Michele Frigo che, nei momenti di difficoltà o in caso di qualche errore difensivo dei compagni, è riuscito a metterci una pezza e a salvare la porta biancorossa. Tante le parate anche del portiere avversario Peruzzi che, forte della sua esperienza, ha limitato il bottino dei vicentini che poteva altrimenti essere ancora più pesante.
Qualche errore e qualche penalità di troppo in casa Diavoli, ma buona la reazione dopo lo svantaggio e la capacità di gestire le fasi concitate e di maggior spinta degli avversari senza mai mollare le redini della gara.

Al termine soddisfazione per la vittoria, ma anche la consapevolezza che non si può mai abbassare la guardia perché ogni avversario è agguerrito e può mettere in difficoltà.
“All’inizio loro son partiti bene mentre noi ci abbiamo messo un po’ ad entrare in partita  – ha dichiarato a fine gara il capitano dei Diavoli Luca Roffo. – L’importante però è che ci siamo ripresi subito e abbiamo alzato il ritmo. Ci può stare di non iniziare con il piede giusto, però è fondamentale la reazione e aver dimostrato poi di poterli mettere sotto. Queste sono gare che non terminano dopo 40 minuti perché ora ci aspetta un’altra partita, a Monleale sabato e, quindi, non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo vincerne un’altra, passare il turno e basta”.
– Un giudizio sugli avversari?
“Hanno giocatori di qualità, dei giovani che pattinano, un portiere molto valido di grande esperienza, una squadra assolutamente da non sottovalutare. Stanno attenti, sono messi bene in campo e ci hanno messo in difficoltà costringendoci a scardinare il loro gioco. Si sono fatti trovare pronti, ma anche noi”.
– E’ stata una partita con diverse penalità…
“Penso che dobbiamo stare attenti a questo aspetto perché le penalità possono metterci in difficoltà, dobbiamo quindi lavorare su questo punto, concentrarci e non dobbiamo dare chance perché la penalità comporta un momento di debolezza della nostra squadra e, se vogliamo arrivare in fondo, non dobbiamo concedere questi vantaggi agli avversari”.
– Vittoria conquistata, ma subito si volta pagina per pensare a sabato. Gli incontri ravvicinati possono creare qualche difficoltà alla squadra?
“Ci alleniamo tanto quest’anno, siamo sempre in pista, abbiamo raggiunto un buon ritmo e abbiamo anche i tempi di gioco, di conseguenza arriveremo pronti alla sfida”.
– Guardando gli altri risultati spicca la sorpresa dell’Asiago che ha eliminato Ferrara?
“Complimenti ad Asiago perché Ferrara è veramente una bella squadra e quindi Asiago ha ottenuto un risultato molto importante. Onore ai Vipers anche se mi dispiace per Ferrara. Ma questi sono i play off, questo è l’hockey”.
– Cosa vuoi dire da capitano ai tuoi compagni?
“Solo di proseguire a fare quello che abbiamo sempre fatto. Continuiamo con questa testa, questa positività, questo gruppo unito che anche le rare volte che siamo andati sotto non c’è mai stato un rimprovero, tutti hanno pensato a ripartire, sereni. Può capitare di trovarsi in svantaggio, ma l’importante è restare tranquilli, continuare a giocare e non farsi problemi e andare avanti perché abbiamole qualità per rimontare contro chiunque”.
– Niente gol, ma un assist importante per Wennerstrom 
“Sinceramente è da un po’ che non segno, ma non mi interessa, l’importante è che la squadra realizzi, che la squadra vinca, anche se sono stato contento di dare un bel disco a Tom e lui è stato bravissimo a segnare e ha siglato un gol bellissimo. Ma quando hai per compagni giocatori così è tutto più facile. Io sono innamorato di questa squadra, sono qui da molti anni, ma quest’anno mi sto proprio divertendo ed è un gran piacere giocare e soprattutto stare in questo gruppo e continuo a tener duro proprio perché mi piace”.


Mc Control Diavoli Vicenza – Monleale Sportleale (5-2 ) 7-2

Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Wennerstrom, Delfino, Tabanelli, Dell’Uomo, Sigmund, Centofante, Ustignani, Trevisan, Roffo, Pace, Baldan, Frigo N. Allenatore: Angelo Roffo

Monleale Sportleale: Peruzzi, Grando, Oddone M., Crisci, Pagani L., Cortenova, Gambin, Ghiglione, Faravelli, Alutto, Cantarutti, Lusignani, Oddone R., Montanari. All. A. Tarantola

Arbitri: Ferrini e Rigoni D.

RETI. PT: 2.06 Crisci (M), 9.55 Sigmund (V), 10.14 Wennerstrom (V), 13.44 Delfino (V) pk, 15.41 Lusignani (M) pp, 18.18 Delfino (V), 18.46 Sigmund (V); ST: 36.05 Delfino (V), 39.48 Pace (V).

 

Ti potrebbe interessare:

Nicola Galvan (Asiago 7 Comuni S.O.K.) si conferma campione italiano Pre-O

Redazione

Il PWT Italia si conferma per il quarto anno campione italiano di orienteering (staffetta)

Redazione

Riccardo Scalet (PWT Italia) si regala il titolo tricolore di orienteering per i suoi 25 anni

Redazione

Lascia un commento