7.8 C
Vicenza
21 Aprile 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano Slider

Rigori amari per la Migross Asiago contro i campioni dei Red Bull Salzburg

HOCKEY GHIACCIO ICEHL – La lotteria dei rigori sorride ai Red Bull Salzburg, in grado di rimontare lo svantaggio di due reti sulla Migross Supermercati Asiago Hockey e poi di vincere ai rigori con il risultato finale di 2-3.

Giallorossi sempre in emergenza infortuni: assenti Fazio, Gios, Casetti e Porco.

Primo tempo giocato con un gran ritmo da parte di entrambe le squadre. Il Salisburgo parte forte e conclude a rete quattro volte nei primi minuti, De Filippo si fa trovare, però, pronto. Sull’altro lato del campo risponde Gennaro, che ci prova in due diverse occasioni da ottima posizione, ma Tolvanen riesce a salvare. Al 6′ Ierullo con un passaggio dei suoi libera Stevan sulla sinistra, che si prende qualche metro e infila il disco tra i gambali di Tolvanen per il vantaggio Stellato. Al 13′ l’Asiago prova a colpire con un contropiede di Rapuzzi e Ierullo, quest’ultimo riceve il disco dal compagno e prova a sorprendere Tolvanen in contrattempo, ma il goalie finlandese si allunga e salva i suoi dal raddoppio dei padroni di casa. Nell’ultimo minuto di gioco i Giallorossi vanno ancora una volta vicini al goal: Robertson sbaglia un passaggio, su cui si avventa Finoro, il suo tiro termina a lato, ma il rimbalzo è favorevole a Misley, che conclude addosso al portiere dei Red Bull.
Nei primi minuti l’Asiago deve fronteggiare una situazione di inferiorità numerica per una penalità fischiata a Ierullo sul finire del primo tempo e lo fa con grande determinazione e concretezza. Al 3′ De Filippo salva la porta sul tiro di Mario Huber. Al 5′ Asiago in powerplay per un fallo di Lewington e Finoro colpisce il palo su suggerimento di Ierullo. All’11’ incursione di Michele Marchetti, fermato sul primo palo da Tolvanen. Un minuto più tardi contropiede di Rapuzzi, che si infila in mezzo ai due difensori, ma poi non riesce a battere Tolvanen. Al 13′ De Filippo assoluto protagonista con una doppia parata su Genoway, che fa esplodere l’Odegar come ad un gol.
Al 14′ Asiago in inferiorità numerica, ma riesce subito a scappare in contropiede con Rapuzzi, che subisce il fallo da parte Bourke; gli arbitri propendono per la penalità a discapito del rigore. Il Salisburgo prosegue nella sua pressione fino alla fine, ma ad una trentina di secondi dalla sirena Finoro viene lanciato a rete da Ierullo e non sbaglia, firmando così il 2-0.
Nel terzo tempo gli ospiti premono a più non posso nel terzo d’attacco, schiacciando la Migross nel proprio terzo. Al 5′ in situazione di powerplay, i Red Bull accorciano con un tiro dalla blu di Robertson deviato davanti alla porta da Bourke. La pressione dei padroni di casa prosegue ininterrotta e porta i suoi frutti al 13′, quando Harnisch smista centralmente per Thaler, che al volo spolvera l’incrocio e pareggia il match. La partita corre velocemente e arriva la terza sirena, che sancisce la fine dei tempi regolamentari. All’overtime i Red Bull vanno ad un passo dal chiudere il match, ma De Filippo salva i suoi. A un minuto e mezzo dal termine penalità per Genoway e Asiago che prova l’affondo decisivo, ma sul più bello Gennaro spezza il bastone, vanificando quella che sarebbe stata la miglior occasione per i suoi. Sono necessari i rigori e ad aver la meglio sono gli ospiti che segnano con Bourke e Wukovits, mentre l’Asiago segna solamente con Finoro e colpisce un palo con Rapuzzi.

Ora una settimana di pausa per la ICEHL, che si ferma per la pausa internazionale. I Leoni della Migross torneranno sul ghiaccio martedì 13 febbraio per ospitare il Villach.

Asiago: De Filippo (Bortoli), Vallati, Casetti, Marchetti S., Gazzola, Beaulieu, Rigoni F., Misley, Ierullo, Stevan, Rigoni F., Gennaro, Oksanen, Rapuzzi, Zampieri, Marchetti M., Finoro, Castlunger, Magnabosco. Coach: Barrasso.
Red Bull Salzburg: Tolvanen (Kickert), Lewington, Schilling, Stapelfeldt, Robertson, Genoway, Sinn, Wimmer, Raffl, Wukovits, Auer, Bourke, Hochkofler, Harnisch, Thaler, Huber P., Schreier, Rymsha, Baltram, Huber M.
Coach: Oliver.
Arbitri: Groznik, Piragic. Linesmen: Mantovani, Miklic.

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano Valchiampo affondato a Vercelli dalla doppietta di Maggio

Redazione

Al Menti il LR Vicenza contro il Trento piazza l’uno-due vincente per il terzo posto

Redazione

La Civitus Allianz Vicenza contro Roseto aspettando la griglia dei playout

Redazione

Lascia un commento