23 C
Vicenza
16 Luglio 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey Ghiaccio Primo Piano Slider

Per la Migross Asiago un finale davvero amaro con il Fehérvár

HOCKEY GHIACCIO ICEHL –  Al termine di una partita combattuta e rimasta sul pareggio fino ai secondi finali, la Migross Supermercati Asiago Hockey deve dire addio alla possibilità di fermare il Fehérvár, che si impone con il risultato di 3-4 all’Odegar.
Nessuna novità a roster: ancora out Fazio, Gios, Beaulieu, Stevan e Magnabosco.
Partenza con il botto per il Fehérvár che passa a condurre dopo appena 20 secondi con Hari, bravo a scappare sulla sinistra e a freddare De Filippo sul primo palo. Al 4′ gli ospiti scheggiano un palo con un tiro di McGauley. Poco più tardi i leoni si fanno vedere dalle parti di Horvath con un tentativo centrale di Rapuzzi. Al 6′ Phillips scippa il disco a Castlunger e scappa in contropiede, ma De Filippo si oppone alla grande. A metà frazione un tiro da posizione centrale di Leavens finisce sulla maschera del goalie di casa, che si slaccia, il disco finisce sul bastone di Kuralt, che insacca a porta praticamente vuota. Gli stellati reagiscono bene e un minuto più tardi si fanno sentire in avanti con un’incursione di Ierullo, fermata da Horvath. Al 15′ Rapuzzi prova il tiro al volo, ma Horvath fa buona guardia e salva i suoi.Nel secondo tempo l’Asiago ha un passo diverso e riesce a mettere in difficoltà gli ospiti. Dopo un minuto e mezzo Michele Marchetti prova l’azione solitaria, fa tutto bene, però scivola sul più bello perdendo l’occasione di concludere a rete. Al 4′ penalità per Fournier, Asiago che gioca un buon powerplay, ma va a segno una volta tornati in parità numerica: tiro di Misley respinto da Horvath, il puck arriva a Vallati, che ribatte a rete e accorcia. Al 12′ il Fehérvár va nuovamente a segno con Nemeth, che scappa alle spalle di Rigoni ed insacca il passaggio di Terbocs. Nei minuti finali Leavens viene spedito in panca puniti (2+2 minuti di penalità) per un bastone alto ai danni di Castlunger. I giallorossi ne approfittano e tornano in partita con Michele Marchetti, che devia in rete un tiro di Gennaro. Nei secondi finali l’Asiago prova l’arrembaggio, Porco si guadagna un’altra penalità a favore e Gennaro sfiora il pari con un tiro a fil di palo.

Ad inizio terzo tempo l’Asiago riesce a sfruttare il powerplay a favore e a pareggiare il risultato con Gazzola, che si inserisce sulla destra ed infila in rete. Tra il 4′ e il 5′ una penalità per parte e squadre che giocano in quattro contro quattro, senza costruire grandi azioni. I team iniziano a sentire il peso delle due partite consecutive e il ritmo inizia a calare. Al 15′ grandissima azione degli stellati con Castlunger, che sulla destra serve il disco al centro per Oksanen, la cui conclusione al volo termina centrale. A un minuto dal termine Gennaro viene penalizzato per eccessive durezze e a 16 secondi dal termine arriva la beffa per i leoni in inferiorità numerica: il Fehérvár controlla il disco con calma e precisione e alla fine sigla il goal del vantaggio con Leavens, che deve solo appoggiare in rete il gran passaggio del suo capitano.
Niente da fare per la Migross Supermercati Asiago Hockey, che non raccoglie nemmeno un punto da queste due partite casalinghe nell’arco di 24 ore.

I giallorossi torneranno sul ghiaccio martedì 23 gennaio per affrontare il Klagenfurt in trasferta.

Asiago: De Filippo (Bortoli), Vallati, Casetti, Marchetti S., Gazzola, Rigoni F., Porco, Misley, Ierullo, Rigoni F., Gennaro, Oksanen, Rapuzzi, Zampieri, Marchetti M., Finoro, Castlunger.
Coach: Barrasso.
FehérvárHorvath (Roy), Stipsicz, Kiss, Phillips, Fournier, Robertson, Campbell, Bartalis, Nemeth, Hari, Atkinson, McGauley, Leavens, Laberge, Terbocs, Magosi, Ambrus, Kuralt, Mihaly.
Coach: Kiss.

Arbitri: Huber, Nikolic. Linesmen: Mantovani, Rigoni.

Ti potrebbe interessare:

Dal Cittadella il giovane difensore Riccardo De Zen per l’Arzignano Valchiampo

Redazione

Le scelte del ct Bertolucci per i Mondiali di hockey pista a Novara

Redazione

L’ala basanese Mattia Da Campo per la Civitus Allianz Vicenza

Redazione

Lascia un commento