19.2 C
Vicenza
19 Giugno 2024
SPORTvicentino
Basket Primo Piano Slider

Per la prima del 2024 Velcofin Vicenza ospita la capolista Panthers Roseto

BASKET SERIE A2 FEMMINILE – Il 2024 della Velcofin Interlocks Vicenza inizia subito con una sfida molto difficile: domenica 7 gennaio, alle ore 18, al palazzetto dello sport di via Goldoni, le biancorosse ospiteranno le Panthers Roseto, prime della classe dopo dodici partite e a caccia del primato al termine del girone d’andata. La sfida di domenica, infatti, segnerà il giro di boa del campionato, con la Velcofin al momento impelagata nelle zone basse di classifica, nonostante un ultimo mese tutto sommato positivo con tre vittorie in sei partite.

L’anno appena concluso si è conluso bene per Vicenza, che ha battuto Vigarano in un importante scontro diretto nella parte bassa della classifica, agganciando Rovigo ed avvicinando Umbertide e Ancona: un successo fondamentale anche per il morale, che ha consentito a coach Zara di lavorare con maggiore serenità durante le feste, dopo un mese in cui la Velcofin è stata impegnata praticamente ogni tre giorni. La zona play-off è ben distante, sei punti al momento, ma come detto da Iva Belosevic nell’intervista rilasciata ai canali social della formazione biancorossa bisogna cercare di vincere il più possibile nell’anno nuovo per non precludersi niente a priori.

Domenica però arriva Roseto per una partita veramente difficile per Vicenza. Le abruzzesi sono in striscia vincente da nove partite e hanno perso una sola volta in questo campionato, contro Matelica, e sono imbattute lontano da casa. Una compagine costruita per vincere e per riuscire a centrare la promozione, come dimostrano i numeri: 71 punti di media, con il 48% da due e il 33% da tre, 41 rimbalzi e 3 stoppate rifilate ad incontro, una squadra che difende bene il ferro e attacca con alte percentuali.

Roseto sta costruendo i propri successi soprattutto nel pitturato, grazie ad un terzetto di lunghe di caratura assoluta per la categoria. La francese Obuoh sta compilando una stagione da 14 punti e 14 rimbalzi di media con 2 stoppate ad incontro, risultando fatale per tutte le difese che la devono affrontare: solo in due occasioni non è arrivata in doppia cifra di punti e in certe partite ha staccato pure partite da più di 20 rimbalzi. La seconda è Allegra Botteghi: 13 punti di media ad incontro con oltre 6 rimbalzi e 4 assist ad allacciata di scarpe. La terza è l’argentina Sofia Aispurua, grande presenza a rimbalzo, meno altisonante delle altre nelle cifre ma capace di accendersi nelle partite più difficili, come quando ha rifilato 20 punti ad Udine, seconda della classe. Non ci sarà modo di rilassarsi sotto le plance con queste tre.

Chi porta tanti altri punti è la guardia Lilliana Miccio, anche lei sui 13 ad incontro con uno spettacolare 41% dalla lunga distanza. La sua esperienza finora è stata fondamentale per la squadra abruzzese. La playmaker è Giulia Cecili, 3 assist ad incontro e pericolosissima quando attacca il ferro (63% dentro l’arco); è lei il motore della squadra nella gestione della sfera. Dalla panchina invece dovrebbero subentrare la quarta lunga della squadra, Caterina Mattera, e l’altra play, Giulia Sorrentino, giocatrice con punti nelle mani ed energia in uscita, complemento di Cecili che invece assolve a funzioni più classiche. Meno utilizzate le altre, Angelica Bardaré e Valentina Resemini su tutte, per una squadra che fa più leva sulla caratura tecnica e sull’esperienza che sulla lunghezza del proprio roster.

 

Ti potrebbe interessare:

Serie C NOW: le date della nuova stagione. Il 25 agosto parte il campionato

Redazione

Giuseppe Cuomo con la maglia del LR Vicenza fino a giugno 2026

Redazione

Sport ed inclusione sociale: una tavola rotonda venerdì 14 giugno a Palazzo Chiericati

Redazione

Lascia un commento