9.2 C
Vicenza
4 Marzo 2024
SPORTvicentino
Pallavolo Primo Piano Slider

Serie A2 femminile poule salvezza, per l’Anthea Vicenza Volley è notte fonda

VOLLEY SERIE A2 FEMMINILE – Non decolla la reazione dell’Anthea Vicenza Volley, che nel turno infrasettimanale della pool salvezza di A2 femminile (terza giornata di ritorno) incassa la quarta sconfitta consecutiva cedendo 3-0 a Castelnuovo Rangone (Modena) al cospetto dell‘Emilbronzo 2000 Montale.
A dispetto di quanto possa far pensare il rotondo risultato finale, la squadra di Ivan Iosi ha venduto cara la pelle, pagando il non aver capitalizzato le occasioni costruite nel primo e nel terzo set, mentre il secondo è stato un monologo emiliano. Nel parziale d’apertura, Vicenza non ha sfruttato quattro set point, mentre Montale ha chiuso al terzo tentativo; nella terza frazione l’Anthea ha avuto due occasioni consecutive sul 22-24, non riuscendo a riaprire l’incontro, con le locali a chiudere il discorso alla seconda, distinta palla match. Un attacco sottotono (con le polveri bagnate dalla difesa di casa) non ha aiutato Cheli e compagne, che ora vedono in salita la strada verso la salvezza. Domenica alle 17 al palazzetto dello sport di Vicenza l’Anthea Vicenza Volley ospiterà la Chromavis Eco DB Offanengo in un match che ora diventa cruciale.
LA PARTITA – Le modenesi trovano subito un minibreak (2-0 e 4-2 con ace di Frangipane), subito annullato da Kavalenka. Due errori emiliani valgono il sorpasso di Vicenza (8-10), ripresa immediatamente con l’attacco out di Kavalenka. Montale mette la freccia con l’ace di Rossi e il contrasto a rete di Frangipane (12-10), che poi commette due errori consecutivi in attacco ripristinando la parità. La squadra di Iosi aggiunge un mattoncino (ace di Galazzo, 14-15), mentre Kavalenka griffa il +2: 15-17 e time out Ghibaudi. Montale rende pan per focaccia con l’ace di Zojzi (18-18, time out Iosi), con Ottino ad avvincendare Legros in seconda linea. L’equilibrio regge (19-20), con Frangipane a fermare l’attacco di Kavalenka (21-20) lanciando lo sprint. Visintini trasforma per il 23-22 (time out Iosi), poi Farina e il muro di Kavalenka confezionano il set point berico (23-24), annullato da Fronza. Seconda chance con il muro di Farina (24-25) e altro attacco centrale vincente, questa volta di Rossi. Altra botta e risposta Kavalenka-Rossi (26-26), il braccio di ferro prosegue (27-27), poi Montale ha la prima occasione con un muro, annullata da Panucci (28-28), poi è Cheli a togliere le castagne dal fuoco. Al terzo tentativo, l’Emilbronzo 2000 chiude con Fronza e Zojzi (31-29).
Nuova partenza migliore modenese (2-0 e 4-2) nel secondo set, con il muro di Rossi e l’attacco out di Kavalenka che decretano il +4 di casa (7-3). Iosi ferma il gioco, ma Frangipane aggiusta due palloni di mancina per il 12-8.  Montale difende a denti stretti il tesoretto viaggiando bene in cambiopalla, cosa che fa anche Vicenza con con Kavalenka (14-10). Le nerofucsia firmano il break con il contrattacco di Visintini e il muro di Rossi (18-12, secondo time out veneto), poi la stessa ex di turno dilaga per il 20-12. Out Panucci (21-12), fallo in attacco di Cheli (22-13), poi la reazione di Vicenza passa per le mani della nuova entrata Ottino (attacco più ace per il 22-15), ma non basta: Frangipane sale in cattedra e chiude con tre punti consecutivi: 25-15 e 2-0.
Il divario in attacco si nota anche in avvio di terzo set (3-1), con il muro di Panucci e l’ace di Kavalenka a riaccendere il motore biancorosso (3-4). Montale si affida a Zojzi e a Rossi per rilanciare la propria corsa (8-6), ma è ancora un ace berico, questa volta di Galazzo, a ripristinare la parità, poi i contrattacchi di Legros e Kavalenka valgono il sorpasso (8-10 e time out Ghibaudi). Zojzi aggancia a quota 12, poi chiude una battuta di Visintini per il 15-14 modenese. Muro di Frangipane per il +2 emiliano (17-15, time out Iosi), poi nuova parità con l’ace di Galazzo. Pallonetto millimetrico di Legros (17-18, sosta-Ghibaudi), poi due attacchi di Frangipane valgono il 19-19. Nuovo arrivo in volata come nel primo set, Kavalenka non concretizza una free ball (21-21), poi è capitan Cheli a firmare il muro del vantaggio (21-23). Time out biancorosso sul +1 (22-23), Panucci trova il diagonale della speranza (22-24), ma Kavalenka spara out, imitata subito dopo da Legros (24-24). L’americana si fa fermare a muro da Rossi per il match point emiliano (25-24), annullato da Cheli. Altro muro di Rossi, poi chiude Frangipane: 27-25 e 3-0.
LE DICHIARAZIONI POST-GARA:
Ivan Iosi (coach Anthea Vicenza): Peccato, è stata una partita con alcune occasioni non capitalizzate, penso al primo e al terzo set. Nei momenti decisivi  abbiamo pagato alcune imprecisioni; ci può stare un po’ di tensione, però in serie A certe situazioni di gioco relativamente semplici andrebbero sistemate. Dal punto di vista del gioco, Montale ha difeso molto e noi abbiamo un po’ faticato in attacco; inoltre, loro hanno gestito meglio le situazioni sporche, alcuni contrasti a rete e a questo ci ha portato a rincorrere e a non essere lucidi. Come spiego il secondo set? Probabilmente abbiamo accusato il colpo dopo il primo set rocambolesco e siamo partiti sotto nel punteggio”.
EMILBRONZO 2000 MONTALE-ANTHEA VICENZA VOLLEY  3-0
(31-29, 25-15, 27-25)
EMILBRONZO 2000 MONTALE: Lancellotti, Frangipane 19, Fronza 6, Visintini 14, Zojzi 13, Rossi 12, Bici (L), Montagnani. N.e.: Mammini, Bozzoli, Bonato L., Mescoli, Aguero, Bonato M. (L). All.: Ghibaudi
ANTHEA VICENZA VOLLEY: Panucci 6, Cheli 8, Galazzo 3, Legros 7, Farina 5, Kavalenka 18, Formaggio (L), Ottino 2, Digonzelli, Ferraro, Groff. N.e.: Del Federico (L), Martinez, Munaron. All.: Iosi
ARBITRI: Marconi e Laghi
NOTE: Durata set: 35′, 20′, 31′ per un totale di 1 ora e 33 minuti di gioco
Emilbronzo 2000 Montale: battute sbagliate 10, ace 3, ricezione positiva 57% (perfetta 28%), attacco 40%, muri 9, errori 20
Anthea Vicenza Volley: battute sbagliate 6, ace 5, ricezione positiva 56% (perfetta 29%), attacco 29%, muri 6, errori 19.

Ti potrebbe interessare:

Il Veneto cadetti concede il bis vincente “Ai confini delle Marche”

Redazione

La Rangers Rugby Vicenza regge per un tempo, poi lascia via libera al Colorno

Redazione

Per la Civitus Allianz Vicenza partenza ad handicap e non riesce il recupero con la Rucker

Redazione

Lascia un commento