9.2 C
Vicenza
5 Marzo 2024
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Un mazzo di fiori in Largo Paolo Rossi per ricordare il grande campione

9 dicembre 2020 – 9 dicembre 2022: Paolo Rossi a due anni dalla scomparsa!

Oggi il sindaco Francesco Rucco ed il vicesindaco con delega allo sport Matteo Celebron lo hanno ricordato dedicandogli un mazzo di fiori biancorossi sotto lo splendido murale che compare a fianco dello stadio nel nuovo Largo Paolo Rossi.

“A due anni dalla scomparsa – ha dichiara il sindaco Ruccola città lo ricorda più che mai perché sente la mancanza dello sportivo di successo che ha saputo regalare forti emozioni calcistiche, ma soprattutto del grande uomo che è stato, sempre affabile e sorridente con tutti, e che ha portato in giro per il mondo il nome di Vicenza. Credo che come Amministrazione abbiamo dimostrato, a livello concreto, di avergli saputo rendere onore sia quando era in vita sia dopo la sua scomparsa. Il 18 febbraio 2020 avevamo sancito in modo ufficiale il legame indissolubile conferendogli la cittadinanza onoraria votata in consiglio all’unanimità. Dopo la sua morte abbiamo voluto dedicargli un luogo che rimarrà suo per sempre, vicino allo stadio Menti, quel campo che lo ha visto diventare un talento indiscutibile con la maglia biancorossa. Il Largo Paolo Rossi, davanti alla sede del club della città la cui sede è al civico 9, è stato inaugurato nel giorno del suo compleanno, il 23 settembre, a testimonianza di un filo che non si spezzerà mai. Ora attendiamo, per il prossimo anno, la statua che sarà collocata sopra l’aiuola a forma di 9 che diventerà sicuramente un luogo di culto per tutti gli appassionati vicentini e del mondo. Credo che Vicenza abbia onorato in pieno la sua memoria”.

 

Ti potrebbe interessare:

Il Veneto cadetti concede il bis vincente “Ai confini delle Marche”

Redazione

La Rangers Rugby Vicenza regge per un tempo, poi lascia via libera al Colorno

Redazione

Per la Civitus Allianz Vicenza partenza ad handicap e non riesce il recupero con la Rucker

Redazione

Lascia un commento