7.9 C
Vicenza
1 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Primo Piano Rugby Slider

La Rangers Rugby Vicenza all’ultimo respiro vince la “prima” contro Verona

RUGBY SERIE A – Con una vittoria all’ultimo respiro, arrivata in pieno recupero, la Rangers Rugby Vicenza batte il Verona Rugby alla prima di campionato per 26-22.

Che fosse una partita emozionante si poteva sapere, che finisse così non era pronosticabile. Rangers e Verona hanno dato vita ad una gara vibrante, con tanti errori da ambo le parti certo, ma con tanta determinazione e voglia di vincere da parte di entrambe le rose di giocatori.

Vicenza parte subito bene, l’avvio di gara coglie subito Verona in fuorigioco, Mercerat non ci pensa due volte e calcia tra i pali il vantaggio Rangers 3-0. Purtroppo però Vicenza si ferma qui. Verona approfitta degli errori di controllo palla dei padroni di casa e si installa nei 22 metri berici. Prima Destro non trova i pali da calcio di punizione, ma giusto qualche minuto più tardi all’11’ il tallonatore antracite Zorzetto finalizza un multifase che porta Verona in vantaggio 3-7 grazie anche alla precisa aggiunta al piede. I veronesi non mollano, Vicenza appare ancora contratta e precipitosa. Nel giro di sette minuti i falli vicentini portano due penalty che l’apertura ospite Destro non si lascia sfuggire per il momentaneo 3-13. Negli ultimi dieci minuti della prima frazione la Rangers si rimette in sesto e comincia a premere sull’acceleratore alla ricerca di ricucire lo strappo. Le avanzate corali dei biancorossi ora appaiono più decise, Verona difende fallosamente e Mercerat centra per due volte i pali da calcio di punizione per il 9-13. Nel corso dell’ultima azione della prima frazione un bel calcio all’ala trova la combinazione tra Peron e Gomez con il numero 8 argentino che non riesce a schiacciare in meta grazie al bell’intervento della retroguardia ospite.

Vicenza sembra aver trovato il ritmo giusto, ma l’avvio del secondo tempo vede invece il Verona mettere a referto i primi punti della ripresa. Sempre da calcio di punizione Destro allunga 9-16 ma è un fuoco di paglia. La Rangers riprende a macinare gioco, la mischia da palloni importanti per attaccare, mentre la rimessa laterale ancora mostra qualche incertezza. Vicenza si riporta sotto sempre da penalty con Pedro Mercerat 12-16 rimanendo attaccato al match. Al 53′ l’azione della svolta. Mercerat prova a piazzare da 45 metri, il suo calcio sembra ben indirizzato ma cambia direzione all’ultimo momento lambendo il palo destro, tutti si aspettano la ripresa del gioco del Verona, ma ecco che a velocità supersonica arriva Paul Marie Foroncelli che con uno scatto di 50 metri si avventa sul pallone vagante in area di meta ospite e schiaccia a terra il sorpasso vicentino. La Rugby Arena esplode, Mercerat, ora da pochi passi, aggiunge la trasformazione per il 19-16 con cui si entra nell’ultimo quarto di gara. Verona non ci sta e mette pressione alla retroguardia di casa. I ragazzi di Cavinato e Minto perdono la lucidità quel tanto che basta per concedere due calci di punizione che Verona non sciupa per il nuovo vantaggio ospite 19-22. Finita? Neanche per sogno, Vicenza prova ad attaccare ma non trova il varco, al 64′ l’irlandese biancorosso O’Leary Blade viene ammonito per fallo professionale e Vicenza rimane in inferiorità numerica. Capitan Piantella stringe i ranghi e la difesa dei padroni di casa ora è attenta. La Rangers sembra avere più birra in corpo e corre più del Verona.

La gara torna in parità numerica ma Verona è ancora avanti nel punteggio. Vicenza comincia ad aumentare il ritmo, il mediano di mischia neoentrato Fagioli difende fallosamente e rimedia il giallo, ora è Vicenza a giocare in superiorità però siamo ormai nel recupero e per vincere serve una meta. Il pacchetto di mischia vicentino lavora con la cassaforte a pochi passi dalla meta, gli antracite difendono la vittoria con tutti i mezzi. Il direttore di gara sventola il giallo prima a Libralon e poi a Quintieri, per falli ripetuti in difesa sulla linea della vittoria più che linea di meta. Si continua a giocare, 4′ oltre l’ottantesimo. Il lancio di Franchetti su Gomez saltatore (“man of the match “all’esordio in biancorosso) è ben indirizzato, il drive biancorosso comincia ad avanzare, arrivano anche i trequarti a dar manforte, il carretto Rangers arriva fino in fondo con Franchetti che sigilla la vittoria. L’Arena è un tripudio, Vicenza completa la rimonta in modo definitivo, Mercerat (6/7 al piede per il nostro Pedrito) aggiunge la trasformazione dalla bandierina per il 26-22 con cui si chiude la prima gara dell’anno: vittoria all’ultimo minuto nel derby con Verona, un bel modo di cominciare la stagione!

Una vittoria cercata e sudata, ma che evidenzia quanto lavoro ci sia da fare per limare l’indisciplina (ben 16 i falli fischiati ai biancorossi!) ed affinare le fasi statiche, soprattutto la rimessa laterale, per poter scoprire tutto il potenziale della Rangers.

Nelle altre gare del girone, vittorie con bonus di Petrarca e Tarvisium ai danni di Casale e Patavium, affermazione esterna del Valsugana su Paese e successo del Valpolicella sul Badia, prossimo avversario, in trasferta, del Vicenza, un campo molto ostico per tutti, vietato distrarsi.

 

Rangers Rugby Vicenza – Verona Rugby 26-22- (9-13)

Marcatori: 1’ cp Mercerat (3-0); 11’ m Zorzetto tr Destro (3-7); 15’ cp Destro (3-10); 22’ cp Destro (3-13); 33’ cp Mercerat (6-13); 38’ cp Mercerat (9-13); 3’st cp Destro (9-16); 8’ st cp Mercerat (12-16); 13’st m Fortoncelli tr Mercerat (19-16); 18’st cp Destro (19-19); 21’st cp Nastaro (19-22); 44’st m Franchetti tr Mercerat (26-22).

Rangers Rugby Vicenza: Mercerat, Foroncelli, O’Leary Blade (33’st Gelos), Lisciani (16’ Scalco), Poletto, Marin, Pozzobon, Gomez, Piantella (C), Peron, Gallinaro, Nicoli, Franceschini (2’st Messina), Gutierrez (36’st Franchetti), Lazzarotto (13’st Ceccato). A disposizione: Stanica, Tonello, Meneguzzo.
All. Andrea Cavinato; ss. Francesco Minto

Verona Rugby: Nastaro, Ambrosi, Zanatta (27’ Viel – 37’ Zanatta), Quintieri, Bonafe’, Destro (19’st Viel), Colombo (28’st Fagioli), Zago, Rossi A., Nadali (8’st Veliscek), Parolo, Riedo (28’st Rossi L.), Thwala, Zorzetto (35’st Libralon), Scarsini (17’ Mistretta). A disposizione: Mioli.
All. Zane Ansell

Arbitro: Fabio Taggi (RM)
AA1: Dardani AA2: Bonito

Cartellini: 24’st giallo O’Leary (Rangers); 40’st giallo Fagioli (Verona); 42’st giallo Libralon (Verona) 43’st giallo Quintieri (Verona).
Calciatori: Mercerat (Rangers Rugby Vicenza) 6/7; Destro (Verona) 4/5; Nastaro (Verona) 1/2.
Man Of The Match: Luciano Gomez (Rangers Rugby Vicenza)
Note: Giornata soleggiata con temperature estive, terreno in perfette condizioni, 450 spettatori.
Punti conquistati classifica: Rangers Rugby Vicenza 4, Verona Rugby 1.

Risultati

Rangers Rugby Vicenza – Verona Rugby 26-22 (4-1)
Rugby Paese – Valsugana Rugby 10-21 (0-4)
Ruggers Tarvisium – Patavium Rugby Union 32-10 (5-0)
Petrarca Padova v Rugby Casale 52-17 (5-0)
Valpolicella Rugby – Rugby Badia 17-7 (4-0)

Classifica

Petrarca Padova e Ruggers Tarvisium 5; Valsugana Rugby, Valpolicella Rugby e Rangers Rugby Vicenza 4;
Verona Rugby 1; Rugby Badia, Rugby Paese, Patavium Rugby Union, Casale Rugby e Romagna* 0
* = una partita in meno

Prossimo turno

2° giornata 9 Ottobre – ore 15.30
Rugby Badia – Rangers Rugby Vicenza
Patavium Rugby Union – Petrarca Padova
Rugby Casale – Rugby Paese
Valsugana Rugby Padova – Ruggers Tarvisium
Verona Rugby – Romagna RFC

Ti potrebbe interessare:

Da Sala degli Stucchi la Rangers Pallanuoto Vicenza si “tuffa” nella serie B

Redazione

Tragedia sulle strade: Davide Rebellin travolto ed ucciso da un camion

Redazione

Nei playoff promozione sarà derby tra Tennis Comunali Vicenza e ST Bassano

Redazione

Lascia un commento