30.3 C
Vicenza
6 Luglio 2022
SPORTvicentino
Pallavolo Primo Piano Slider

Vicenza Volley riparte con Ivan Iosi in panchina

PALLAVOLO SERIE B1 – Vicenza Volley comunica le novità in seno alla guida tecnica della prima squadra Anthea Vicenza Volley, protagonista nella scorsa stagione per la prima volta nel campionato di A2 femminile prima della retrocessione arrivata all’ultima giornata per quoziente set.

Il sodalizio del presidente Andrea Ostuzzi saluta e ringrazia coach Luca Chiappini (protagonista tra l’altro della precedente promozione dalla B1 all’A2) e il suo vice Agostino Di Rauso, formulando loro anche l’in bocca al lupo per il futuro professionale.

Al contempo, Vicenza Volley dà il benvenuto al nuovo allenatore Ivan Iosi. Originario di Chiavenna (Sondrio) e classe 1974, dal 2015 al 2017 ha allenato in A2 femminile prima a Olbia e poi alla Delta Informatica Trentino con due ottime stagioni (a Olbia qualificazione alla Coppa Italia e a Trento doppia semifinale Coppa Italia e play off di categoria), mentre nelle ultime 4 annate ha allenato in B2 nel progetto V36 Plus (incentrato sui talenti del territorio) da lui creato nel suo paese di origine e di cui è anche direttore tecnico.

“La scelta di Ivan Iosi – commenta Mariella Cavallaro, direttore sportivo di Vicenza Volley – nasce dopo aver conosciuto un tecnico altamente qualificato e competente e con una passione smisurata per la pallavolo. E’ un profilo che si sposa molto con ciò che cercavamo: bravo comunicatore, allenatore attento alla tecnica e abituato a lavorare a ritmi alti, ha tanta voglia e grinta. Con l’aiuto anche del suo carisma, vogliamo ricreare entusiasmo attorno alla nostra prima squadra. C’è’ stato subito feeling tra noi e c’era la volontà reciproca di scegliersi”. 

“Ho deciso di accettare la proposta di Vicenza – le parole di coach Iosi – trascinato dalla passione di persone come il presidente Andrea Ostuzzi e il direttore sportivo Mariella Cavallaro. In questa realtà ho trovato un’occasione di crescita, caratterizzata anche da un’affinità di visione e un qualcosa che mi identifica, facendo parte di un progetto a 360 gradi e davvero avvolgente, che ho sposato ancor prima di sapere effettivamente la categoria a cui partecipiamo”. 

Quindi aggiunge. “Credo nella filosofia del lavoro e dell’attenzione ai dettagli, mi piace lavorare a ritmi alti e cercare di avere una squadra il più possibile equilibrata. Solitamente pongo molto attenzione alla fase break e alla cura di alcuni fondamentali tra cui battuta, ricezione e muro oltre alla varietà dei colpi di attacco. Ritengo sia sempre importante adattarsi alle giocatrici e ho sempre lavorato per la loro crescita individuale”.

Parallelamente, la società è al lavoro per pianificare la prossima stagione, con la categoria da disputare come snodo cruciale. “Stiamo lavorando – le parole di Flavio Marelli, amministratore unico di Anthea S.p.a. – per tornare già da ora in A2, uno sforzo che riteniamo necessario per valorizzare il progetto. Siamo a pochi centimetri dal traguardo”. La via che riporterebbe Vicenza Volley nel secondo campionato nazionale dopo la retrocessione sarebbe quella dello scambio dei titoli con un’altra società.

Nella foto di copertina coach Ivan Iosi e il presidente di Vicenza Volley Andrea Ostuzzi 

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza acquista il giovane centrocampista sloveno Tjaš Begić

Redazione

Dal 13 luglio il LR Vicenza in ritiro sull’Altopiano di Asiago

Redazione

Sabato la 83^ Schio – Ossario del Pasubio nel ricordo di Roberto Bagattin

Redazione

Lascia un commento