20 C
Vicenza
27 Luglio 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

“New entry” nello staff del LR Vicenza: Francesco Vallone nuovo direttore tecnico e scouting

Francesco Vallone al centro tra il presidente biancorosso Stefano Rosso e il ds Giuseppe Magalini

 

CALCIO SERIE – Come già annunciato c’è una “new entry” nello staff del LR Vicenza: si tratta di Francesco Vallone, nuovo direttore tecnico, scouting e metodologie, Francesco Vallone.

A presentarlo il presidente biancorosso Stefano Rosso, che ha sottolineato l’importanza di questa area strategica: “Si tratta di un settore molto importante – ha esordito – in quanto riteniamo che il calcio inteso come azienda, debba sempre cercare nuove fonti di reddito. E sicuramente l’area del trading, nello scambio e vendita dei giocatori, può aiutare alla sostenibilità economica del progetto. Abbiamo così deciso di creare questa nuova area tecnica, che è focalizzata alla ricerca dei talenti dai settori giovanili fino alla prima squadra.  Vorremmo seminare oggi quello che cercheremo di raccogliere nelle prossime stagioni. Non possiamo più pensare che solamente attraverso le sponsorizzazioni o grazie alle entrate legate alla vendita dei biglietti si possa sostenere una società di Serie B o anche di A. Quindi è fondamentale investire oggi, per riuscire poi a raccogliere nel medio termine, ma speriamo anche prima. Riteniamo che questa scelta proietti Vicenza sempre più verso il futuro e speriamo sia una scelta apprezzata dai tifosi e dal pubblico, in quanto si continua a delineare quello che è il nostro percorso, di crescita e sviluppo, per dare a Vicenza un futuro sempre più solido”.

Francesco Vallone affiancherà il direttore sportivo Giuseppe Magalini: “Vorrei ringraziare fortemente la società, la proprietà e i soci perché questa casella che siamo andati a riempire e che ci mancava ancora credo sia un passaggio fondamentale per una società che voglia crescere. Siamo convinti e contenti dell’arrivo di Francesco Vallone, che è arrivato con una grande esperienza alle spalle. Ci terrei anche a presentare  Riccardo Polacco, che è un altro ragazzo che lavora con noi già da qualche mese e con alcune figure esterne che collaboreranno con noi. Stiamo veramente lavorando a 360º in tutto quello che è l’aspetto oggi del calcio europeo: questo non significa che da domani arriveranno 10 stranieri, ma che il Vicenza si sta strutturando sotto tanti punti di vista”.

Ed ecco la parola al nuovo arrivato: “Sono molto contento – esordisce Francesco Vallone – Ringrazio la proprietà per quella che reputo una grande opportunità. È una bellissima sfida, che richiede l’impegno di tutti e io ho trovato una disponibilità enorme, a cominciare dal direttore generale Paolo Bedin e dal direttore sportivo Giuseppe Magalini. Si può fare davvero tanto”.

Ma, in soldoni, quale sarà il ruolo di Francesco Vallone?

“Dal punto di vista di scouting e metodologia che sono i due punti di riferimento principali per la direzione tecnica vorrei sottolineare che quando viene scelto un giocatore si è solo alla metà dell’opera – spiega – Poi è molto importante costruire un percorso in modo tale da far sì che questo giocatore venga esaltato e possa esprimere le potenzialità. Servirà lo sforzo di tutti, servirà una grande abnegazione e fiducia e, soprattutto, dobbiamo sapere che ci vorrà un po’ di tempo per poter poi accelerare questo processo passo dopo passo. Certo, non basta solamente una risorsa per costruire un’area tecnica e stiamo cercando delle figure professionali che possano in qualche modo accelerare il processo. Si richiedono esperienza, ma anche visione per acquisire una competitività sempre maggiore ed una copertura del territorio ancora più capillare”.

In chiusura una parentesi sul calcio mercato con il presidente Stefano Rosso che si è detto molto soddisfatto dell’arrivo in attacco di Davide Diaw, ringraziando il Monza ed in particolare Adriano Galliani per il modo con cui é stata gestita la trattativa.

“Purtroppo con altre società non si trova la stessa disponibilità – ha concluso – anche se ci stiamo muovendo per rinforzare ancora la squadra, con un acquisto importante per reparto. Comunque siamo già soddisfatti della formazione che si sta allenando, che va completata”.

“Mancano ancora quattro o cinque giocatori – conferma Magalini – Ne siamo consapevoli, ma ncontriamo delle difficoltà dettate dal mercato. Vorremmo accelerare i tempi, però questo non dipende solo da noi, ma cercheremo di superare le difficoltà e far sì che gli elementi che abbiamo individuato arrivino a Vicenza”.  

Riccardo Polacco, altra nuova figura dell’area tecnica

Ti potrebbe interessare:

Angella e Merla spengono le prima 10 candeline di casa Trans d’Havet

Redazione

Arriva all’AS Vicenza la Storti

Redazione

Scuderia Palladio Historic vince al Vallate Aretine con Salvini e Tagliaferri

Redazione

Lascia un commento