22.2 C
Vicenza
21 Giugno 2021
SPORTvicentino
Primo Piano Slider Tennis

Alla Canottieri Padova il torneo di tennis in carrozzina parla straniero con il successo di Langman su Laget

TENNIS – Si è conclusa la ventiduesima edizione del torneo Itf di 3° grado internazionale di tennis in carrozzina alla Canottieri Padova. In palio il trofeo di singolare maschile (da 32 giocatori), di doppio maschile (da 16 coppie), ma anche il singolare maschile quad (da 8 atleti) e il doppio maschile quad (con 4 coppie). Il Commit Open è la prima tappa ITF che si gioca quest’anno in Italia dell’Uniqlo wheelchair tour. Direttore del torneo Vladimiro Amato e giudice arbitro Fabio Buccolini. Il torneo prevedeva un price money di 4.000,00 euro.
Come da pronostico, nel tabellone del singolare la vittoria è andata alla testa di serie numero 1, l’austriaco Nico Langman che si è imposto sulla testa di serie numero 3 il francese Guilhem Laget con il punteggio di 6-4 7-6. Langman è tra i primi trenta giocatori al mondo, ma ha dovuto lottare, soprattutto nel secondo set con il francese, numero 60 al mondo e terza testa di serie nel main draw patavino.
Nel doppio vince l’ex numero 1 del mondo, il francese Laurent Giammartini in coppia con il connazionale Guilhem Laget, che si aggiudicano il trofeo battendo in finale gli italiani Carmelo Paterno e Ivan Tratter (ex numero 2 d’Italia) per 6-2 6-1.
Nel tabellone quad si impone in finale Alberto Saja (n. 47 al mondo) che ha la meglio sul più accreditato e testa di serie numero 2 del seeding Andrea Silvestrone (numero 35) con lo score di 6-4 7-5. Saja poi fa il bis nel round robin di doppio e, in coppia con Ivano Boriva, batte la coppia formata da Alfredo Di Cosmo e Andrea Silvestrone con il punteggio di 6-4 6-1.

Ti potrebbe interessare:

Csi Atletica Provincia di Vicenza sfiora la doppietta ai Campionati veneti cadetti

Redazione

Anthea Vicenza Volley batte Pallavolo Aragona nella finale di andata per salire in A2

Redazione

L’Arzignano Valchiampo in festa: battuta la Clodiense nella finale playoff

Redazione

Lascia un commento