16 C
Vicenza
6 Ottobre 2022
SPORTvicentino
Orienteering Primo Piano Slider

Il Veneto secondo nell’Alpe Adria di orienteering con un grande Robert Merl (PWT Italia)

ORIENTEERING – Secondo posto per la selezione del Veneto all’Alpe Adria 2021, manifestazione che ha visto il successo della squadra di casa del Trentino-Sudtirol con 150 punti, davanti al Veneto appunto con 117 e alla Lombardia con 93.

Quarto posto per lo Steimark, 89, quindi a seguire Slovenia con 71, Friuli Venezia Giulia 57, Hratska, 40, Bergenland 20, Ticino 20 e Kamten, 10.

Il Trentino – Sudtirol ha così mantenuto la leadership dopo la prima giornata, incrementando il vantaggio al termine della Long, prova valida anche per la Coppa Italia e che ha visto al via 700 concorrenti.

Al Veneto non è bastato Robert Merl, che si è imposto in entrambe le gare dopo il successo d’esordio nella Middle svoltasi a Bellamonte.

L’austriaco, tesserato per la PWT Italia di Alonte, è stato l’autentico dominatore della competizione.

“Ho trovato avversari di buon livello. Ho interpretato una buona gara pur con qualche sbavatura– il suo commento – Comunque su questi terreni mi sento molto a mio agio perchè simili a quelli austriaci. Non ho avuto problemi con la pioggia. Il tracciato e località erano adatti alle mie caratteristiche. Credo di aver dimostrato un buono stato di forma ed è stato un grande piacere gareggiare in questa due giorni italiana”.

Appena giù dal podio, nella Long, Sebastian Inderst, che ha chiuso quarto a +06:33, anche lui della PWT Italia, che aveva quattro atleti convocati per la competizione in cui la parte del leone, tra le società, l’ha fatta l’Orienteering Tarzo con ben 9 portacolori, seguito dal Fonzaso con 6. Due infine per l’Erebus Orientamento Vicenza e uno per l’Orienteering G. Galilei.

“La soddisfazione, al di là del risultato comunque più che positivo, arriva dal fatto che queste gare sono segnali importanti di ripartenza – dichiara Mauro Gazzero, presidente della FISO del Veneto – Si sa che la sfida per il gradino più alto del podio è quasi sempre un duello tra noi e il Trentino e, questa volta, ha premiato i nostri rivali di sempre in una manifestazione che ha avuto contrario soltanto il meteo. I tecnici sono rimasti soddisfatti di quanto fatto vedere in gara dai nostri atleti, anche dai più giovani e ciò testimonia la salute di un movimento che conta in regione 23 società e quasi 2000 agonisti. Complimenti a Robert Merl, l’austriaco tesserato per il Park World Tour Italy, che ha dato un significativo contributo per la conquista del secondo posto. Adesso ci rimettiamo a lavorare per prepararci al meglio per il Trofeo delle regioni in programma a fine agosto in Sardegna, magari per prenderci una pronta rivincita nei confronti del Trentino visto che noi e loro saremo ancora le squadre da battere”.

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano Valchiampo corsaro a Trieste si regala il derby con il Vicenza

Redazione

Al Menti mercoledì di Coppa tra LR Vicenza e Virtus Verona

Redazione

12 scudetti di storia e la gioventù di oggi per AS Vicenza

Redazione

Lascia un commento