7.3 C
Vicenza
27 Febbraio 2024
SPORTvicentino
Arzignano Valchiampo Calcio Primo Piano Slider

L’Arzignano Valchiampo cade in casa anche con il Belluno

ARZIGNANO VALCHIAMPO – BELLUNO 0-1 (pt 0-1)

FC ARZIGNANO VALCHIAMPO: Enzo, Rossi (st 23’ Doda), Casini (st 7’ Rovereto), Molnar, Cuccato, Leite Borges, Altinier, Gabbani (st 7’ Calì), Antoniazzi (st 39’ Farinola), Sammarco, Trentin (st 7’ Valenti). All Olivieri (Squalificato Spinale). A disposizione: Cucchiararo, Bonaldo, Pettinà, Caichiolo

BELLUNO: Dan, Gjoshi, Mosca, Masoch (st 33’ Band), Chiesa, Petdji, Posocco (st 21’ Salvadego), Bertagno, Corbanese, Quarzago, Cescon (st 16’ Spencer). All. Renato Lauria. A disposizione: Peterle, Bortolussi, Floris, Piazza, Fiabane, Fremiotti.

ARBITRO: Peletti di Crema. ASSISTENTI: Manzini di Voghera e Prestini di Pavia

RETI. Pt 15’ Masoch (B)

NOTE. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Cuccato, Cescon, Calì. Angoli: 4-4. Recupero: pt 0’; st 4’.

 

L’Arzignano Valchiampo non riesce a interrompere il difficile momento di questo inizio di stagione e al Dal Molin, nel turno infrasettimanale, viene sconfitto per 1-0 dal Belluno al termine di una partita molto combattuta.

LA FORMAZIONE (E LE ASSENZE) – Lo staff tecnico deve rivoluzionare la squadra titolare delle prime due partite, causa infortuni (Bigolin, Maury, Forte, Cavaliere e Lisai) e squalifiche (Pasqualino e mister Spinale). Davanti ad Enzo spazio al giovane Trentin, che nella linea difensiva gioca assieme a Molnar, Cuccato e Rossi. A centrocampo Gabbani trova spazio dal primo minuto assieme ad Antoniazzi, Casini e Sammarco. In avanti spazio alla fantasia di Borges Leite ed Altinier.

PRIMO TEMPO – L’Arzignano prova a fare la partita e si fa vedere per la prima volta dalle parti di Dan con il tiro cross di Rossi, parato in uscita dal portiere. Il Belluno cresce e al 12’ si rende pericoloso con una conclusione da fuori area, che trova una deviazione da due passi che sorprende Enzo, ma l’arbitro giustamente annulla per un evidente fuorigioco. Il gol buono è però al 15’ quando, su un’azione corale del Belluno, è Masoch dal limite dell’area a lasciar partire un tiro rasoterra che non lascia scampo ad Enzo: 0-1. L’Arzignano abbozza una reazione e al 23’ ci prova Rossi da fuori area: pallone alto sopra la traversa. Al 30’ prova a liberarsi al tiro Borges Leite, ma la conclusione termina alta. Al 32’ chance in contropiede per il Belluno, con Corbanese che serve Posocco in area, però l’esterno è in fuorigioco. L’Arzignano prova a rendersi pericoloso dalle parti del portiere avversario, tuttavia manca sempre al momento dell’ultimo passaggio. Al 37’ punizione di Borges Leite: il portiere sventa in uscita. Al 40’ ci prova il giovane Trentin da distanza siderale, ma il suo tiro trova una deviazione di un difensore.

RIPRESA – Si va alla ripresa e il primo brivido lo fa correre Corbanese, al 2’, con un tiro che costringe Enzo alla grande parata. Sul ribaltamento di fronte ci prova due volte Altinier, ma la palla è alta. Al 7’ mister Olivieri opta per un triplo cambio per provare a dare una scossa: dentro Calì, Valenti e Roverato. Al 10’ Valenti subito protagonista di un tiro che costringe Dan ad un grande intervento: sugli sviluppi del successivo corner, il tiro di Sammarco non inquadra lo specchio della porta. Al 13’ ci prova sale la pressione di padroni di casa, con Antoniazzi che impegna Dan a terra. Al 15’ perfetto cross di Sammarco per Calì, il cui colpo di testa sfiora il palo alla sinistra di Dan. Il Belluno si rende pericoloso al 25’, con un tiro ravvicinato di Corbanese che termina a lato. Gli ospiti vanno poi vicini al raddoppio al 28’ quando Petdji sfiora il palo alla sinistra di Enzo. L’Arzignano non molla e cerca di attaccare a testa bassa, con tanta volontà: al 32’ triplo tentativo di Altinier e Valenti, respinto dalla difesa ospite. Il finale vede i giallocelesti provarci, ma al 44’ il tiro di Borges Leite termina a lato. Altra chance d’oro l’Arzignano se la costruisce al 46’, ma Altinier da posizione defilata non riesce a trovare lo specchio della porta.

TESTA AL TRENTO – Finisce dunque con la terza sconfitta di questo complicato avvio di campionato per la squadra gialloceleste, che ora dovrà tornare a sudare per preparare nel migliore dei modi la terza partita in otto giorni, stavolta in trasferta, valida per la quarta giornata di andata, domenica prossima alle ore 15, al Briamasco contro il Trento.

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza ingrana la quinta con Della Morte e Talarico

Redazione

La Velcofin Vicenza si arrende a Trieste soltanto nel finale

Redazione

Brennero chiuso: la Migross Asiago deve rinunciare alla trasferta ad Innsbruck

Redazione

Lascia un commento