24.1 C
Vicenza
15 Aprile 2024
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Al Menti la gara di andata tra LR Vicenza e Cesena finisce senza gol


LR Vicenza – Cesena 0-0

L.R. Vicenza – Confente (dal 46′ Iacobucci); Ierardi, Pasini, Cappelletti, Greco; Ronaldo (dal 84′ Giacomelli), Cavion (dal 66′ Jimenez); Dalmonte (dal 74′ Scarsella), Stoppa, Begic (dal 66′ Della Morte); Ferrari. A disposizione: Brzan, Ndiaye, Valietti, Sandon, Bellich, Zonta, Manfredonia, Oviszach, Tonin. Allenatore: Dan Thomassen

Cesena – Tozzo; Ciofi, Prestia, Silvestri; Adamo (dal 70′ Albertini), De Rose, Saber (dal 46′ Bumbu), Mercadante; Chiarello (dal 46′ Brambilla); S.Shpendi (dal 83′ Zecca), C.Shpendi (dal 67′ Ferrante). In panchina: Lewis, Pollini, Celiento, Calderoni, Mustacchio, Pieraccini, Bianchi, Udoh. Allenatore: Domenico Toscano.

Arbitro: Pascarella della sezione di Nocera Inferiore; assistenti: Stringini e Allocco; quarto uomo: Emmanuele.

Ammoniti: Saber (C), Stoppa (LRV), De Rose (C), Ronaldo (LRV)

Spettatori: 8.546 di cui 369 ospiti, per un incasso pari a 116.445,00

Note: serata mite, terreno in ottime condizioni

 

CALCIO PLAYOFF SERIE C – Il Menti torna a vestirsi di biancorosso per la sfida dei quarti dei playoff contro il Cesena.

Gara dal sapore speciale con il pensiero rivolto all’Emilia Romagna messa in ginocchio dall’alluvione.

Cantano “Romagna mia” i tifosi ospiti arrivati a Vicenza mentre il club biancorosso, tramite OTB Foundation, decide di devolvere il 20% dell’incasso per l’emergenza.

Tornando al campo, Thomassen cambia qualcosa rispetto a lunedì sera optando per Cavion e Begic al poso di Jimenez e Scarsella.

Pronti, via e dopo sei minuti la prima occasione é di marca ospite: cross basso di Mercadante, ci prova Shpendi che non trova però lo specchio della porta da buona posizione. La replica é affidata ad una punizione di Ronaldo di poco alta sopra la traversa.

La partita scorre via con frequenti capovolgimento di fronte anche se non sempre i passaggi sono precisi e, soprattutto, non si arriva a finalizzare in area. Il risultato resta così bloccato sullo 0-0 anche quando, in chiusura dei quattro minuti di recupero, Ferrari reclama un calcio di rigore per un sospetto contatto in area. L’arbitro Pascarella, tra le vibranti proteste, lascia correre e manda poi le squadre negli spogliatoi.

Inizia la ripresa con Iacobucci che prende il posto in porta dell’infortunato Confente: per lui sospetta frattura del setto nasale.

Sei minuti e padroni di casa vicini al gol: ci provano Begic, Ferrari, Dalmonte, pallone per Stoppa che si coordina e calcia di un niente sopra la traversa. Subito dopo é il tiro-cross di Ierardi a terminare sul fondo.

La replica del Cesena é affidata ad una conclusione di Shpendi che, deviata, termina a fil di palo.

Al 65’ doppio cambio per la panchina di casa: fuori Begic e Cavion e dentro Della Morte e Jimenez.

Poi é Scarsella a prendere il posto di Dalmonte. Nel mentre colpo di testa di Ferrari alto sul cross di Freddi Greco. Ma é ancora il bomber del campionato ad avere sui piedi la palla del vantaggio: Della Morte mette un invitante pallone in area che l’attaccante calcia però di potenza sul palo. Thomassen prova l’assalto finale inserendo Giacomelli al posto di Ronaldo.

Il Cesena ci prova da fuori con Bumbu: niente di fatto. L’ultimo brivido é per la conclusione di Giacomelli, ma dopo tre minuti di recupero finisce 0-0.

 

La fotogallery di Alessandro Zonta

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza con un doppio Ronaldo rovina la festa promozione del Mantova

Redazione

Simone Faggioli cala il poker vincente alla Salita del Costo

Redazione

Nelle prove della Salita del Costo Merli rilancia la sfida a Faggioli

Redazione

Lascia un commento