2.4 C
Vicenza
22 Gennaio 2022
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

“Passerella” in Provincia per le ragazze dell’Hockey Club Valdagno vincitrici della Coppa Italia

La maglia ricordo consegnata dalla capitana Elena Tamiozzo al presidente della Provincia Francesco Rucco

 

HOCKEY PISTE – Giovanissime e fortissime: sono le atlete dell’Hockey Club Valdagno che martedì pomeriggio hanno colorato di giallo e di allegria la sala Consiglio di palazzo Nievo, sede della Provincia di Vicenza. A riceverle Francesco Rucco, il presidente della Provincia, che le ha volute incontrare per complimentarsi personalmente per la vittoria della Coppa Italia femminile hockey su pista, conquistata a fine aprile a Forte dei Marmi. Ad accompagnare le 11 ragazze capitanate da Elena Tamiozzo, stella dell’hockey nazionale, l’allenatore Eddy Randon e Giuseppe Rossetto.

“Vicenza è fiera di voi – ha esordito Rucco – La nostra provincia ha una lunga tradizione nell’hockey su pista e voi siete degne eredi di squadre e campioni che hanno scritto la storia di questo sport. Avete portato a Valdagno la Coppa Italia, ma sono certo che non vi fermate qua, perché i risultati raccontano di una squadra destinata a grandi imprese. Siete giovani, avete grinta ed energia, l’augurio che vi faccio è di divertirvi, perché lo sport deve essere prima di tutto divertimento, e di non smettere mai di credere in voi stesse e nella vostra squadra, perché lo spirito di gruppo è una carta in più contro gli avversari.”

Rucco ha omaggiato l’Hockey Club Valdagno con un gagliardetto con lo stemma della Provincia, a significare l’orgoglio dell’intera Vicenza mentre le ragazze hanno ricambiato con una maglia personalizzata per il presidente e un bastone da hockey con la scritta F. Rucco.

Ti potrebbe interessare:

Mc Control Diavoli Vicenza sabato sera a Cittadella nella penultima gara della regular season

Redazione

Rinvio della partita tra AS Vicenza e Mantova: si recupererà sabato 5 marzo

Redazione

É il giorno dell’addio tra il LR Vicenza e Davide Lanzafame

Redazione

Lascia un commento