16 C
Vicenza
6 Ottobre 2022
SPORTvicentino
Calcio a 5

Vicenza C5, vittoria all’esordio in casa: 6-1 al Forlì

Il campo del Pallavillanova
Il campo del Pallavillanova

Esordio casalingo galvanizzante per i biancorossi di Candeo che inaugurano il Palavillanova con un successo importante. In serie B brillano Zuccon e Del Gaudio con una doppietta a testa ma tutto il quintetto gira con convinzione. Week end da lode per le squadre del Vicenza C5 che festeggia tre vittorie tra prima squadra, Juniores e Under 21

Vicenza – Triplete biancorosso. Di gol per tempo infilati al Forlì, di punti incamerati, e di vittorie nel week end scintillante per i colori berici del futsal. Il Vicenza C5 incide la data di sabato 10 ottobre 2015 nella memoria come uno dei giorni da ricordare nella storia del club, un sabato in cui si festeggia la prima vittoria assoluta della giovane società a livello nazionale, arricchita da una prestazione più che positiva nella nuova “culla” del Palavillanova.

Esordio casalingo con “set” vinto sul proprio servizio quindi, per un 6-1 netto e solido che premia Franceschini e compagni e punisce forse oltremisura i romagnoli, giunti a Torri di Quartesolo non al completo tra squalifiche (Pasolini e Leoni) e infortuni (Bonandi). Non si sono fatti “intenerire” Kokorovic e compagnia biancorossa, con proprio il puntello serbo a sferrare la prima martellata dopo 1′ e indirizzare il match a favore dei padroni di casa, concentrati, abili e astuti nei punti nevralgici del match.

Nella giornata di giubilo tutti promossi con alta media voto i chiamati in causa del tecnico Candeo: menzione speciale di cronaca per i doppiettisti Zuccon e Del Gaudio, con anche Moscoso a festeggiare il primo bersaglio stagionale al pari di Kokorovic. Vetrina infine per i baby Zeppa (’98, un assist da cineteca per lui) e Panarotto, entrambi all’esordio.

La cronaca. Un tiro improvviso e beffardo di Kokorovic, poco più in là della linea mediana, apre le danze schiodando subito il pannello dello 0-0. Il “pirata dei Caraibi” Moscoso si mette in luce e cerca il raddoppio senza fortuna, poi ancora Kokorovic tenta lo sgambetto cercando la beffa-bis sempre da fuori, ma stavolta non coglie in castagna il numero uno ospite.

Dopo le sorti dell’attacco vengono caricate sulle spalle di Aalders, attento a rendersi utile alla squadra, che all’8′ sfiora il raddoppio con una staffilata non lontana dal palo. Si contano altre mezze occasioni nei primi 10′ in cui la sfera viaggia stabilmente sui piedi dei biancorossi, poi gli ospiti impegnano Borgo due volte con Aldini e una con Lesce (paratona al 14′ del guardiano berico).

Intanto Zuccon e Aalders imperversano in avanti, la difesa ospite fatica a imbrigliare le iniziative dei due. Al 15′ il portiere di casa para bene e lancia la ripartenza, Moscoso in volata non si fa pregare e con inusuale freddezza infila palla in rete per il 2-0. Poco dopo il tris, con primo hurrà di Del Gaudio che piazza una bordata mancina, probabilmente deviata, sotto l’incrocio.

Dopo il ritorno in pista
, con un corroborante vantaggio di tre lunghezze, non si dovrà attendere granchè per applaudire la quaterna pagabile: Zuccon bravo e lesto a ribadire in rete una respinta corta dopo su sfuriata di Aalders che si guadagna l’abbraccio del compagno di ventura. Bello il gol ospite dell’1-4, Pietrobom che si gira dal limite con perizia e spedisce palla dove Borgo non può nulla, nel momento migliore dei forlivesi tutt’altro che rassegnati in questa fase del match in cui contestualmente i vicentini sembrano “cullarsi sugli allori”.

I minuti che scorrono aiutano
, al resto ci pensa Borgo incerottando Lesce e Pietrobom, i più pericolosi dalle sue parti. Al 12′ esordio per il baby Zeppa che subito si fa applaudire per il duetto con Zuccon, e la beata gioventù berica confeziona un gol da lode che fa trasalire la squadra di dirigenti in tribuna. La cinquina di fatto alleggerisce di ogni fardello il Vicenza C5, che fa maturare campo e minuti ai meno esperti rischiando il giusto e senza disdegnare di premere ancora all’occorrenza. Basta dirlo che Del Gaudio conferma il suo cammino di crescita al suo primo anno di futsal e si gusta un’altra ciliegina; partenza in solitaria verso la porta ospite e piazzata vincente che sigla il 6-1 conclusivo.

La prima vittoria non si scorda mai
, tanta l’emozione alla sirena finale per tutti i protagonisti in campo e fuori. E in cassa vanno tre punti che si aggiungono al gettone prezioso conquistato a Mestre con la Fenice, con gara ancora sub-judice in attesa della verifica degli organi competenti. E il pensiero intanto va già a sabato nel frattempo, quando sarà già ora del secondo dei cinque derby veneti del girone di andata, con la squadra di Candeo chiamata alla trasferta breve di Trebaseleghe contro i Diavoli.

Vicenza C5 jr. A rendere ancora più luminoso il primo week end “tutti in casa minuto per minuto” anche le due squadre giovanili più “mature” del Vicenza C5, anch’esse capaci di sfruttare a meraviglia il fattore campo amico. La squadra Under 18 guidata da Zeppa senior vince un braccio di ferro tosto con i coetanei della Luparense, con un 4-3 finale dopo un match in bilico. Meno sofferta la vittoria dell’Under 21 affidata a Corato nel derby con il Carrè Chiuppano. Un 8-1 che fa ben sperare per il futuro, e che replica il successo nel debutto assoluto in questa categoria nazionale.

VICENZA C5-FORLÌ 6-1 (pt 3-0)

VICENZA C5: Borgo, Kokorovic, Franceschini, Zuccon, Moscoso; Aalders, Del Gaudio, Zeppa, Panarotto, Boateng, Cogo, Casarotto. All. Candeo.

FORLÌ: Bianchi, Casetti, Di Maio, Pietrobom, Lesce; Migliori, Cirillo, Sula, Cangini Greggi, Aldini, Rensi. All. Castellani.

Arbitri: Iacovelli di Chivasso e Pasquino di Nichelino.

Reti. Pt: 0’52” Kokorovic (V), 15’24” Moscoso (V), 16’45” Del Gaudio (V); st: 0’54” Zuccon (V), 5’56” Pietrobom (F), 12’41” Zuccon (V), 19’25” Del Gaudio (V).

Note. Amm. Franceschini (V), Aldini e Cangini Greggi (F); falli pt 3-3 e st 5-5.

Ti potrebbe interessare:

L’Arzignano C5 festeggia il primo successo casalingo piegando in rimonta Milano

Redazione

L’Arzignano C5 si illude a Villorba: non basta un super Pozzi per conquistare i primi punti

Redazione

L’Arzignano c5 al debutto contro il Villorba. Pablo Ranieri: “In campo a testa alta”

Redazione

Lascia un commento