30.2 C
Vicenza
16 Agosto 2022
SPORTvicentino
Orienteering Primo Piano Slider Varie

Al via nel Cansiglio la finale di Coppa del mondo di orienteering

ORIENTEERING – Il conto alle rovescia è terminato. Il Cansiglio e Cortina d’Ampezzo sono pronti ad ospitare la Coppa del Mondo di corsa orienteering, in programma da giovedì 30 settembre a domenica 3 ottobre e che vede al via i migliori atleti di livello internazionale.

Una vetrina importante per questo sport che, proprio grazie alle sue caratteristiche, è nello stesso tempo uno straordinario veicolo di promozione turistica.

Con le dirette televisive nei paesi scandinavi avremo una splendida vetrina internazionale e, nello stesso tempo, un’occasione di crescita in vista del traguardo olimpico” commenta il presidente del Comitato regionale veneto Mauro Gazzerro.

Pur arrivando dal periodo difficile della pandemia i numeri dell’orienteering veneto sono la testimonianza di un movimento in continua crescita: “Abbiamo raggiunto l’invidiabile traguardo dei diecimila atleti che hanno preso parte ai più importanti eventi nazionali ed internazionali organizzati nel 2021 nella nostra regione” prosegue Gazzerro.

E, adesso, la finale di Coppa del mondo organizzata in uno scenario  davvero unico: “La manifestazione è stata possibile grazie alle sinergie tra mondo dello sport, istituzioni e privati – conclude il presidente regionale – A questo riguardo il grazie è doveroso alla Regione Veneto, alla Provincia di Belluno, a Veneto Agricolura e a tutti i partners di prodotti d’eccellenza che hanno deciso di stare al nostro fianco e di sostenerci. Solo facendo squadra tutti assieme si possono ottenere grandi risultati”.

Agguerrita la squadra azzurra con al seguito il presidente FISO, Sergio Anesi.

E fiducioso il ct Mikhail Mamleev: “I ragazzi sono molto motivati e carichi – dichiara – perchè comunque avremo un confronto con grandi avversari. In questa stagione non abbiamo ottenuto risultati importanti in questa stagione a livello internazionale Elite, ma il fatto di gareggiare in casa potrà essere un vantaggio. Nella Long ci affidiamo a Riccardo Scalet, che è il nostro capitano, tuttavia sono convinto che anche i giovani potranno dire la loro”.

Per quanto riguarda il programma si é iniziato con la long mentre sabato sarà la volta della middle mentre domenica si chiuderà con la sprint relay.

Janos Manarin, che ha seguito la parte tecnica, svela alcuni dettagli dei percorsi: “La Long maschile sarà molto lunga essendo il terreno velocissimo. Rispetto ai 13 chilometri della Repubblica Ceca per gli uomini, in Italia ne avremo 20. Una grossa differenza in termini chilometrici, meno per quelli cronometrici. Totalmente diverso il terreno della Middle con un terreno molto lento e difficile. La prova sarà seguita dalle telecamere televisive, così come per la Sprint”.

 

GLI AZZURRI

DONNE

DALLERA CATERINA 0167 Polisportiva Punto Nord

LUCCHETTA JESSICA 0147 Orienteering Tarzo

PRADEL ANNA 0033 US Primiero

RIZZI MARTINA 0015 Orienteering Pergine ASD

SCALET CARLOTTA 0824 Park World Tour Italia

SELEM ALICE 0015 Orienteering Pergine ASD

TAUFER FRANCESCA 0033 US Primiero

ZAGONEL VIOLA 0221 Polisportiva G. Masi

UOMINI

ANGELI ILIAN 0560 Orienteering Folgore

BETTEGA DAMIANO 0048 ASD GS Pavione

DEBERTOLIS MATTIA 0033 US Primiero

INDERST SEBASTIAN 0824 Park World Tour Italia

MARIANI FRANCESCO 0378 ASD Orsa Maggiore

PATSCHEIDER LUKAS 0824 Park World Tour Italia

SCALET RICCARDO 0824 Park World Tour Italia

SCOPEL MATTIA 0646 ASD Fonzaso

ZAGONEL GIACOMO 0033 US Primiero

Ti potrebbe interessare:

Parte l’avventura del MUNDIALITO

Redazione

Al Menti l’amichevole tra LR Vicenza e Mantova

Redazione

Giovedì 18 agosto all’Odegar di Asiago “la partita per la vita”

Redazione

Lascia un commento