18.8 C
Vicenza
4 Ottobre 2022
SPORTvicentino
Orienteering Primo Piano Slider Varie

I quattro “moschettieri” del Park World Tour Italia all’assalto della Coppa del mondo di orienteering

I quattro moschettieri all’assalto della finale di Coppa del mondo di orienteering!

Invece di cappa e spada, però, i nostri protagonisti saranno minuti di mappa e bussola.

Stiamo parlando dei quattro portacolori del Park World Tour Italia, impegnati nel prestigioso appuntamento iridato in programma nella foresta del Cansiglio e a Cortina d’Ampezzo da giovedì 30 settembre a domenica 3 ottobre.

Tre le gare in calendario: la long, la middle e la sprint relay.

Ma ecco come gli atleti si presentano alla vigilia dell’evento che richiamerà i migliori specialisti, pronti a darsi battaglia.

Sebastian Inderst, campione italiano élite Long Distance in carica:  “Sono entusiasta di poter chiudere la stagione con una gara in casa anche se su un terreno così arduo. Nonostante in autunno sia stato condizionato da un problema al ginocchio, ci tengo molto a questa gara e ovviamente cercherò di fare il mio meglio!”

Lukas Patscheider, campione italiano Élite a staffetta:  “Non vedo l’ora di partecipare a questa mia prima Coppa del mondo: un’emozione in più correre in casa, in posti così spettacolari come il Cansiglio e Cortina”

Riccardo Scalet, campione italiano sprint, middle e staffetta: “Dopo aver assistito in veste di organizzatore e spettatore ai mondiali juniores del 2009 e assoluti del 2014, finalmente avrò l’opportunità di prendere parte da attore ad un grande evento internazionale, per di più in casa. La foresta del Cansiglio è uno dei miei terreni preferiti, quindi non vedo l’ora di gareggiare!”

Carlotta Scalet, già campionessa italiana individuale e staffetta:  “Dopo i mondiali assoluti del 2014 sull’ Altopiano di Asiago, finalmente il grande orienteering internazionale ritorna in Italia! Parto fiduciosa delle mie capacità e determinata a lottare fino alla fine in tutte tre le gare”.

E per il PWT Italia si tratta comunque di un grande successo già raggiunto: “Per il nostro club avere quattro atleti convocati  alle finali di Coppa del Mondo in Italia è motivo di grande soddisfazione – commenta il direttore tecnico Gabriele Viale – Ci auguriamo che Riccardo, Sebastian, Lukas e Carlotta sappiamo onorare al meglio la maglia azzurra.”

Ma soddisfazione doppia per il club di Alonte che annuncia un’altra grande novità: l’organizzazione, in collaborazione con la FISO, delle finali di Coppa del mondo che si terranno nel Veneto nel 2023.

Si è già messa in moto la macchina organizzativa, che si prepara ad una manifestazione in cui lo sport si abbinerà, una volta di più alle bellezze del territorio.

Ti potrebbe interessare:

12 scudetti di storia e la gioventù di oggi per AS Vicenza

Redazione

L’Arzignano Valchiampo pareggia con il Trento e sfida in Coppa la Triestina

Redazione

Martellato e Bernasconi “firmano” una StrArzignano da grandi numeri

Redazione

Lascia un commento