29.2 C
Vicenza
16 Luglio 2024
SPORTvicentino
Hockey Hockey in line Primo Piano Slider

I Diavoli Vicenza sabato sera al pattinodromo per riaprire la sfida scudetto con Milano

ph. Vito de Romeo

 

HOCKEY IN LINE FINALE SCUDETTO – Mc Control Diavoli Vicenza perde anche gara 2, a Milano, con un netto 5-0 e si trova nella serie della finale play off sotto di 2-0.

I biancorossi non sono riusciti a recuperare energie fisiche e soprattutto mentali, dopo la sconfitta all’overtime in casa sabato scorso, in cui il risultato è stato sicuramente frutto di alcuni episodi a favore degli avversari, e hanno così subito una sconfitta pesante che deve essere subito dimenticata per giocarsi il tutto per tutto fra le mura di casa.
Partita e risultato inaspettati, visto il grande equilibrio che c’è sempre stato fra le due formazioni, ma Milano è partito col vantaggio del campo e del risultato in gara 1, mentre i vicentini probabilmente erano un po’scarichi e consapevoli dell’importanza della gara.
A complicare la situazione il gol di Fiala, dopo poco meno di 4 minuti, bravo a saltare Cantele e infilare in rete, e la traversa di Sigmund, dopo una manciata di secondi, che non concretizza la reazione dei biancorossi. E al settimo, un altro episodio: il tiro di Vendrame passa in mezzo alle gambe di Michele Frigo, il tiro viene rallentato e il disco sembra quasi fermarsi, ma chiude la sua corsa dopo la linea di porta. Vicenza accusa il colpo e non riesce a trovare spazi per pungere, Milano si chiude bene e Mai fa buona guardia. Sommadossi inserisce Ferrari in prima linea e la mossa si rivela vincente: Fiala lo vede in arrivo e tutto solo, passa centrale e Ferrari non perdona. E’ il 3-0, i Diavoli provano qualche reazione, ma senza troppa convinzione e senza tanta fortuna.
Nella seconda frazione di gioco allunga dopo un minuto e mezzo Milano con il capitano Banchero e dopo poco più di due minuti ancora in rete Fiala, anche se sull’azione poteva essere fischiata un’ostruzione su Delfino. I Diavoli si trovano anche a giocare 2 contro 4, fuori prima Pace e poi Delfino, che in 3 contro 4 era andato vicino al gol. I vicentini resistono, ma non hanno la lucidità e le forze per recuperare, mentre i padroni di casa si sacrificano e si chiudono bene per salvare lo shoot out del loro portiere Mai.

Il fischio della sirena sancisce la vittoria per 5-0 del Milano che sabato 21 maggio, la gara inizia alle 21.00, si giocherà il primo match point al pattinodromo comunale di Viale Ferrarin, la casa dei Diavoli che avranno l’ultima possibilità per rimanere in corsa. Lo scorso anno ci sono riusciti, dopo le prime due sconfitte, a ribaltare il risultato e conquistare il primo scudetto della loro storia, dovranno provarci e crederci anche questa stagione.

Fondamentale il fattore campo, non commettere errori e soprattutto non pensare alle precedenti gare, ma ripartire da zero con la qualità, il carattere e le potenzialità che i biancorossi hanno.
Servirà anche il tifo e il sostegno di tutti, servirà che il pubblico accompagni i ragazzi in pista, tutti insieme per un’altra bella impresa, in modo corretto e sportivo per vivere un altro atto di grande spettacolo … sperando che ce ne siano ancora altri.

“Questa sera abbiamo giocato sottotono – ha spiegato a fine gara Matteo Francon, difensore dei Diavoli. – Abbiamo preso un gol e poi un altro praticamente di seguito, abbiamo iniziato a calare il ritmo e siamo andati un po’ in palla. E così è continuato poi il declino. Abbiamo cercato di dare una svolta nel secondo tempo, ma senza alcun risultato”.
– E la prestazione della squadra e a livello personale?
“Bisogna impegnarsi di più e dare tutto. Se guardiamo quello che ha fatto il Milano bisogna impegnarsi di più, sacrificarsi su ogni disco, ogni azione, come loro, cercare di bloccare i tiri, prendere gli uomini degli altri, quindi cercare di metterci l’anima”.
– Come vedi la gara di sabato, visti i risultati di queste due partite?
“Io sono abbastanza tranquillo, nel senso che in casa nostra esprimiamo sempre un buon hockey. Si è visto nella partita scorsa, anche se non è finita a favore nostro, quindi ho fiducia. Adesso bisogna cercare di entrare nella mentalità che bisogna vincerle tutte e quindi bisogna veramente crederci”.

Milano Quanta – Mc Control Diavoli Vicenza 5-0 (3-0)

Milano Quanta: Mai, Pignatti, Ferrari, Hodge, Gambin, Ederle, Vendrame, Spimpolo, Fiala, Sica, Belcastro, Banchero, Loncar, Ronco. All. Sommadossi D.

Mc Control Diavoli Vicenza: Frigo M., Olando, Cantele, Francon, Delfino, Tabanelli, Sigmund, Centofante, Ustignani, Trevisan, Dell’Uomo, Pace, Baldan, Frigo N., Dal Sasso. All. Maran F.

Arbitri:
Lega e Slaviero

RETI. PT: 3.44 Fiala (M), 7.05 Vendrame (M), 10.26 Ferrari (M); ST: 21.31 Banchero (M), 23.57 Fiala (M).

Ti potrebbe interessare:

Dal Cittadella il giovane difensore Riccardo De Zen per l’Arzignano Valchiampo

Redazione

Le scelte del ct Bertolucci per i Mondiali di hockey pista a Novara

Redazione

L’ala basanese Mattia Da Campo per la Civitus Allianz Vicenza

Redazione

Lascia un commento