1.9 C
Vicenza
2 Febbraio 2023
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

Nell’hockey su pista mercoledì sera primo match-point per le vincitrici di gara 1

HOCKEY SU PISTA – E’ possibile che il primo turno di playoff si possa concludere per tutti alla prima gara.

E se terminasse davvero in questo modo, le semifinali inizierebbero già sabato 7 maggio.

Le prime quattro classificate nella stagione regolare hanno fatto bottino pieno nella prima serata dei quarti del weekend, di fatto mettendo un piede nella semifinale, visto che il primo turno si gioca al meglio delle tre gare. Trissino e Lodi hanno messo in pista l’hockey più concreto, anche se realmente hanno avuto entrambe difficoltà nei loro primi tempi. Alla lunga hanno avuto la meglio, colpendo l’avversario per sfinimento e soprattutto avendo due tra le migliori difese del campionato ed un altrettanto attacco prolifico.

Nel primo turno tra queste due squadre non si può eleggere un MVP ma è sicuramente il gruppo stesso ad aver meritato una menzione, in due piastrellati mai così facili da espugnare. Diverse le partite che si sono viste a Valdagno ma soprattutto a Bassano. La GDS Impianti, domenica, ha concesso poco spazio ai bassanesi, firmando un parziale di 1-4, molto simile alle prime due menzionate, ma ha poi abbassato la guardia ed ha permesso una pericolosa rimonta a ridosso degli ultimi tre minuti, sotto la spinta dei tre gol di Ambrosio. Ben diverso il braccio di ferro tra Valdagno e Follonica. I vicentini sono sempre stati avanti, fino al parziale di 4-2 per poi vedersi rosicchiare nella ripresa, minuto dopo minuto, il tanto sudato vantaggio.

Il pareggio ai tempi regolamentari ha stravolto i piani della formazione di Diego Mir e non ha permesso la giusta lucidità poi nei supplementari, a reti bianche, e poi ai fatidici rigori. Tre i rigori segnati dopo sei serie per parte. Decisivo l’errore di Motaran e di Ciocale prima del gol fulminante di Llobet, superando l’attento Sgaria. Ora queste quattro squadre, Vercelli, Grosseto, Valdagno e Bassano, dovranno dare il tutto per tutto per cercare di portare la loro rispettiva sfida alla terza gara che, comunque, si giocherà sempre in casa della miglior classificata.

A lato di disquisizioni prettamente tecniche, una delle notizie più importanti dello scorso weekend è il ritorno considerevole del pubblico sugli spalti, segnando importanti numeri nelle quattro piste che ospitavano la prima gara.
Come riportato ad inizio articolo, in caso di chiusura dei quarti già mercoledì sera, la prima gara della Semifinale si giocherà già sabato 7 maggio in casa della peggior classificata, quindi si giocherebbe a Follonica e Forte dei Marmi. La gara -2 si disputerebbe il 18 maggio, osservando una pausa di 10 giorni per dare modo al Trissino di preparare al meglio la storica Final Four di Eurolega.

In caso una delle quattro gare andare a gara -3 e si giocherebbe quindi sabato, la prima partita di semifinale slitterebbe al 18 maggio sempre in casa della peggior classificata. Quindi le nuove date sarebbero, in quest’ultimo caso: gara -1 mercoledì 18 maggio, gara -2 sabato 21 maggio e domenica 22 maggio, gara -3 mercoledì 25 maggio, eventuale gara -4 sabato 28 maggio e gara -5 Mercoledì 1° giugno.

In caso di chiusura dei quarti mercoledì, gara -2 Mercoledì 18, gara -3 sabato 21 maggio, eventuale gara -4 mercoledì 25 maggio e gara -5 sabato 28 e domenica 29 maggio.

In tutti i casi la Finale Scudetto inizierà il primo sabato disponibile, cioè o sabato 28 maggio o sabato 4 giugno.

Nella foto di copertina Andrea Malagoli (Trissino) e Giorgio Maniero (Engas Vercelli) – Ph. Ilaria Pozzato

Ti potrebbe interessare:

Da venerdì pronti a rombare in Fiera i motori di Rally Meeting 2023

Redazione

A Trento pareggio di rigore firmato Parigi per l’Arzignano Valchiampo

Redazione

Il LR Vicenza cade al Menti nella ripresa rimontato dal Novara

Redazione

Lascia un commento