3 C
Vicenza
8 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Al Menti la sfida salvezza tra LR Vicenza e Cosenza si chiude a reti bianche

CALCIO SERIE B –

L’urlo della curva sud, trascritto a lettere cubitali, “Vincere” meglio di ogni altro discorso riassume l’importanza della sfida salvezza che si gioca al Menti tra LR Vicenza e Cosenza, rispettivamente ultima e quart’ultima in classifica.

Brocchi recupera Meggiorini come centro di un tridente d’attacco con Diaw e Da Cruz esterni: a centrocampo Zonta, Bikel e Ranocchia in posizione più avanzata: in difesa davanti al confermato Contini ci sono Bruscagin e Crecco terzini con Pasini e De Maio in mezzo.

Bella cornice di pubblico con cori e bandiere a spingere i biancorossi come dodicesimo uomo.

Il Cosenza, però, con un nutrito manipolo di sostenitori al seguito, non vuole certo recitare il ruolo di vittima sacrificale e, anzi, in più di un’occasione prova a pungere.

Al 21’ clamorosa palla-gol per il Vicenza: punizione dalla destra di Da Cruz, spizzata di Meggiorini ma sotto porta a De Maio prima e Pasini poi non riesce la deviazione in rete.

Alla mezz’ora ci prova Meggiorini dal limite: Matosevic devia in calcio d’angolo.

Subito dopo termina alto il colpo di testa di Diaw.

Al 35’ é però Contini a salvare il risultato sulla conclusione di Palmiero deviata da Caso.

Niente di fatto e primo tempo che si chiude sullo 0-0 dopo un minuto di recupero.

Inizia la ripresa e subito una buona opportunità per Davide Diaw, ma la mira non é precisa.
Sul fronte opposto stessa sorte per la conclusione di Laura, che ci prova di nuovo e questa volta é Contini a dire di no e poi a controllare con qualche patema che la palla termini fuori.
Poco dopo il quarto d’ora primo cambio per Brocchi che sostituisce Meggiorini con il recuperato Teodorczyk.

Il Vicenza prova ad accelerare le giocate puntando soprattutto sulla velocità di Da Cruz, che non trova però in Diaw il finalizzatore della manovra. Osa ancora di più Brocchi togliendo in difesa Bruscagin, in questo finale costantemente in avanti, per mettere Cavion. All’84’ ci prova dalla distanza Diaw con Matosevic che si distende deviando in calcio d’angolo.

A due dalla fine brivido su una ripartenza del Cosenza con l’arbitro Maggioni che assegna il calcio di rigore, poi annullato dalla Var che ravvisa un fuorigioco sull’inizio dell’azione. Sei i minuti di recupero per cercare la vittoria, ma proprio nel finale per due volte é Contini a salvare la porta biancorossa. Finisce 0-0 tra i fischi del Menti.

Ti potrebbe interessare:

Un “doppio” Scarsella fa volare il LR Vicenza in semifinale di Coppa Italia

Redazione

Modesto alla vigilia della Coppa Italia: “Contro la Viterbee sarà gara vera”

Redazione

Civitus Allianz Vicenza “mastica” una Crema amara in vista del derby con Padova

Redazione

Lascia un commento