6.5 C
Vicenza
9 Dicembre 2022
SPORTvicentino
Hockey Hockey in line Primo Piano Slider

I rigori decidono per i Diavoli Vicenza l’infuocato big-match contro Milano

Mc Control Diavoli Vicenza vince il big match con Milano ai rigori al termine di una bellissima sfida terminata 6-6, giocata e combattuta a viso aperto ed armi pari dalle due squadre, con occasioni di vincere per entrambe, un gran lavoro per i portieri (per i vicentini primo tempo con Michele Frigo e secondo con Filippo Olando, per i milanesi Mattia Mai), qualche errore e gol di troppo per delle leggerezze, due pali per parte, insomma tante emozioni degne della sfida fra prime della classifica.
Assenze sia in casa Vicenza che Milano, con i Diavoli che dopo Cantele, Centofante e Tabanelli hanno dovuto fare a meno all’ultimo anche di Dal Sasso, ma hanno saputo con carattere e grande determinazione raddrizzare la gara per ben due volte, recuperare per due volte il doppio svantaggio, ribaltare il risultato e poi subire il pareggio, andando prima all’overtime e poi ai rigori dove le reti di Simsic e Pace hanno portato la vittoria. Vittoria che non consente di raggiungere i lombardi in classifica, avanti ancora di due lunghezze, che però serviva a dare fiducia e consapevolezza della propria forza ai berici. Non c’era un titolo in palio ed è stato fatto solo un ulteriore passo avanti,  anche se la strada è ancora lunga e ci sono alcune sbavature da aggiustare.

Nel primo tempo, quando i vicentini ancora stanno cercando di entrare in partita, Milano ingrana la marcia e prima approfitta del power play per cambio sbagliato dei vicentini segnando con Fiala, e dopo una manciata di secondi, allunga con l’ex Loncar. I Diavoli sono un po’ frastornati: Milano colpisce un palo e si trova di nuovo in superiorità: prima salva Michele Frigo, poi bellissima azione di Sigmund e Delfino, gran serata per il bomber, che infila Mai e accorcia le distanze. I Diavoli prendono coraggio e, con le squadre in parità, colpiscono un palo e poi approfittano del power play e pareggiano con Francon. Quasi nemmeno il tempo di esultare e Milano torna avanti: Frigo para, ma non trattiene il disco di Fiala che entra in porta. Ancora un momento di défaillance per i Diavoli che lasciano troppo spazio a Hodge che non ci pensa due volte e segna. Vicenza reagisce: Frigo di poco a lato e poi è Milano a mandar fuori e il primo tempo si chiude sul 4-2 a favore degli avversari.

Nella ripresa dentro Olando a difendere la porta dei Diavoli e Milano allunga con il suo capitano Banchero. I vicentini non ci stanno a perdere e con grande carattere riescono ad attuare una grande rimonta in due minuti e mezzo: gran diagonale di Pace, gol in mischia di Delfino e poi un’altra perla del bomber biancorosso. Milano chiama time out e alla ripresa del gioco Olando salva in tuffo. I Diavoli non approfittano del power play, ma segnano con Francon appena le squadre tornano in parità. Il vantaggio non dura molto e dopo poco più di un minuto Milano agguanta il pari con Belcastro. C’è il tempo ancora per qualche occasione per parte, per un altro palo a testa e per la penalità contemporanea di Pace e Fiala.
Si va all’overtime con le due formazioni che non vogliono scoprirsi e rischiare di perdere. Grande occasione per i Diavoli, tuttavia si va ai rigori.
Segna il primo rigore Vicenza con Simsic e Milano con Fiala il secondo tiro e si procede senza altri gol fino al rigore decisivo di Pace che vale la vittoria per i biancorossi.
Era una partita da 1×2 e potevano vincere entrambe le squadre, Milano ha dimostrato ancora una volta la sua forza e Vicenza che non è da meno. E la sfida continua.
“Non è mai facile entrare in una partita del genere – ha dichiarato il portiere Olando, in pista nel secondo tempo per i vicentini. – Gli stimoli però sono tanti in un big match contro la capolista. C’è sempre tanta motivazione, voglia di far bene ed è bello giocare queste partite, quindi sono felice: è stata una vittoria importante e adesso testa alla prossima partita perché la stagione è ancora lunga”.
– Per Fabrizio Pace il terzo gol dei Diavoli e il rigore della vittoria. Una rivincita rispetto alla sconfitta e all’episodio dell’andata?
“Non parlerei di rivincita perché è ancora lungo il campionato, però è andata bene. Potevano vincere loro come noi, ma è andata meglio a noi. Dovremo rivedere la partita perché mi sa che abbiamo preso un po’ troppi gol sia noi che loro, sicuramente uno spettacolo per il pubblico. Adesso puntiamo alle prossime partite per cercare di prenderci il primo posto perché non è ancora detta l’ultima parola”.
– Una partita ricca di emozioni, con pali, occasioni e tanto spettacolo. Ma le due squadre sono veramente alla pari?
“Secondo me sì, poi queste partite fanno storia a sé – ha spiegato il portiere biancorosso. – Siamo due squadre sicuramente forti, complete, secondo me ce la possiamo giocare fino alla fine quest’anno. Credo ci siano altre formazioni oltre a noi e Milano per un campionato agguerrito. Ci sarà sicuramente da sudare, però siamo consci delle nostre possibilità e del nostro potenziale, quindi siamo fiduciosi e continuiamo su questa strada”.
– Questa partita è stata importante per acquisire maggior consapevolezza e fiducia?
“Avevamo delle assenze sia noi che loro, quindi le squadre non erano al completo – ha concluso Pace – però credo che noi abbiamo sempre questa mentalità di puntare in alto da quando abbiamo vinto l’anno scorso. C’è stato un cambio di mentalità nel gruppo e anche se oggi avessimo perso non sarebbe cambiato nulla. Noi continuiamo per la nostra strada, andiamo avanti e poi si vedrà ai play off”.


Mc Control Diavoli Vicenza – Milano Quanta (2-4) 7-6
Mc Control Diavoli Vicenza
: Frigo M., Olando, Francon, Delfino, Sigmund, Ustignani, Trevisan, Dell’Uomo, Zerdin, Pace, Baldan, Frigo N., Simsic. All. Maran F.
Milano Quanta: Mai, Pignatti, Ferrari, Hodge, Gambin, Ederle, Pignatti, Lusignani, Spimpolo, Frol, Fiala, Sica, Belcastro, Banchero, Loncar, Ronco, Bulgheroni. All. Tessari R.

Arbitri: Grandini e Marri

RETI. PT: 2.29 Fiala (M) pp, 02.55 Loncar (M), 4.42 Delfino (V) pk, 13.04 Francon (V) pp, 13.25 Fiala (M), 14.03 Hodge (M); ST: 20.48 Banchero (M), 22.23 Pace (V), 23.18 Delfino (V), 24.46 Delfino (V), 29.58 Francon (V), 31.05 Belcastro (M); 45.00 Pace

 

Fotogallery Vito de Romeo

Ti potrebbe interessare:

I Diavoli Vicenza “infiammano” Asiago con 7 gol nel derby con i Vipers

Redazione

La Migross Asiago venerdi ad Innsbruck contro la vice capolista

Redazione

La Civitus Allianz Vicenza domenica contro Reggio per tornare a vincere

Redazione

Lascia un commento