30.3 C
Vicenza
6 Luglio 2022
SPORTvicentino
Arzignano Valchiampo Calcio Primo Piano Slider

Un Arzignano Valchiampo inarrestabile cala il tris al Levico Terme

ARZIGNANO VALCHIAMPO – LEVICO TERME 3-2

ARZIGNANO VALCHIAMPO: Bacchin, Pasqualino (27’ st Cariolato), Casini (11’ st Cescon), Forte, Calì, Beltrame (19’ st Moras), Gning, Antoniazzi (42’ st Molnar), Bonetto, Bigolin, Gnago (14’ st Fyda). All. Bianchini.
LEVICO TERME: Rosa, Davi (24’ De Nardi), Pettinà, Santuari, Stanghellini (36’ st Torregrossa), Scaglione, Tronco (42’ st Casalini), Rinaldo (42’ st Grezzani), Vinciguerra, Pezzuti, Piacente. All. Rastelli.
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina
MARCATORI: 26’ pt Tronco (L), 33’ pt Forte (A su rigore), 35’ pt Calì (A), 7’ st Piacente (L), 34’ st Cariolato.
ESPULSI: 48’ st Calì (A)

 

CALCIO SERIE D – La dodicesima giornata di Serie D tra Arzignano Valchiampo e Levico Terme si conclude con la vittoria per 3 a 2 della squadra di mister Bianchini.

I giallocelesti al Dal Molin trovano un Levico che parte forte, si porta in vantaggio e risponde nel secondo tempo alle reti di Forte e Calì ritrovando il momentaneo pareggio. L’Arzignano da parte sua crea occasioni e, lavorando da squadra, si riporta in vantaggio con il gol di Fabio Cariolato e l’assist di Marco Moras, entrambi subentrati nel secondo tempo.

Ma veniamo alla cronaca. All’ottavo minuto il Levico conquista una punizione: al tiro va Santuari, corto per Pezzuti. Recupera l’Arzignano. Il gioco prosegue con Casini, Forte, Pasqualino e Gnago che, portatosi in avanti, trova il corner. Dalla bandierina ci pensa Beltrame, ma spazza via la formazione avversaria. Al 14’ arriva la prima occasione del Levico con Rinaldo, Tronco e il tiro di Santuari che finisce di poco sopra la traversa. Due minuti dopo gli ospiti trovano l’angolo. Batte Tronco trovando la rimessa laterale. Ancora al numero 7, poco dopo, è affidata una punizione, ci pensa Casini ad allontanare di testa.

Al 19’ Antoniazzi serve Gnago che si porta in area: il Levico c’è. Un’importante occasione per l’Arzignano Valchiampo arriva al 20’ con Calì su cui esce in anticipo Rosa. Riparte la formazione di casa con capitan Bigolin che passa a Gning. I giallocelesti cercano Beltrame, ma la sfera è lunga. Ci prova poi Beltrame al 24’: alto. Al 26’ il Levico Terme si porta in vantaggio con la rete di Alberto Tronco.

Casini fa ripartire l’azione. Beltrame cerca Gnago, ma va troppo lungo e recupera così l’estremo difensore. Al 31’ l’Arzignano si rende pericoloso. Beltrame tiene viva una palla in area, Calì calcia potente, tuttavia è miracoloso l’intervento in angolo di Pettinà, entrambi ex del match. Al 32’, però, Davi commette fallo in area su Antoniazzi. E’ rigore. Dal dischetto ci pensa Forte che realizza (33’).

Riportata la gara in parità, due minuti dopo il numero 9 di casa, Vincenzo Calì, al 35’ realizza la seconda rete dei giallocelesti che porta così l’Arzignano a chiudere in vantaggio il primo tempo dopo un minuto di recupero.

La ripresa si apre con la seconda rete del Levico: al 7’ arriva il gol di Piacente, che recupera il tiro di Pezzuti concluso sulla traversa. Risponde al 9’ l’Arzignano con la punizione di Beltrame e il colpo di testa di Bigolin che però termina fuori. Al 18’ ancora Piacente punta alla porta, ma Bacchin para concedendo angolo.

Ci prova allora Pasqualino con un ottimo taglio in cerca di Fyda. Interviene la difesa del Levico. Antoniazzi, che recupera palla, va dalla distanza: alto. La rete della vittoria gialloceleste arriva al 34′ a firma di Fabio Cariolato. L’azione parte da Marco Moras che si inserisce con capacità in area superando Stanghellini e crossando perfettamente sul secondo palo. Non ci arriva per poco Calì, ma con velocità il numero 13 entra e di testa schiaccia in rete. Cariolato trova così il primo gol in Serie D.

Dopo 6 minuti di recupero il match termina 3-2 per la squadra di casa.

 

Ti potrebbe interessare:

Il LR Vicenza acquista il giovane centrocampista sloveno Tjaš Begić

Redazione

Dal 13 luglio il LR Vicenza in ritiro sull’Altopiano di Asiago

Redazione

Sabato la 83^ Schio – Ossario del Pasubio nel ricordo di Roberto Bagattin

Redazione

Lascia un commento