15.1 C
Vicenza
28 Maggio 2022
SPORTvicentino
Orienteering Primo Piano Slider Varie

A Padova nella notte dell’orienteering brilla Rebecca Dal Bon (Erebus Vicenza)

Il presidente della FISO veneto Mauro Gazzerro con l’assessore allo sport di Padova Diego Bonavina

 

ORIENTEERING – In una notte in cui la tradizione racconta che le tenebre oscurano le città, ormai nota per tutti come Halloween, l’orienteering ha acceso Padova chiamando a raccolta oltre 240 persone che, armate di lampada frontale e cartina, hanno illuminato le vie della città del Santo per riscoprirla e dare un segnale: lo sport accende sempre la speranza!
La gara, organizzata dalla società Padova Orienteering, ha avuto due volti: da un lato quello sportivo, dall’altro quello culturale, grazie alla collaborazione con l’associazione Padova Sport e Cultura che ha
organizzato una passeggiata conoscitiva dedicata alle bellezze del 1900 con circa un centinaio di appassionati partecipanti. I tre gruppi, di oltre 30 persone, con partenze scaglionare per mantenere le distanze imposte dal Covid, hanno potuto ammirare le bellezze e scoprire curiosità e aneddoti, come il monumento dedicato alle Torri Gemelle, Piazza Insurrezione, il cinema Altino e molte altre opere spesso non
conosciute.
La parte più “atletica”, contestualmente ha preso il via da Piazza Eremitani alle 19.15 lungo percorsi diversi compresi tra i 2,1 km per i bambini fino ai 6,9 km per la categoria Elite maschile e, con le torce degli atleti partecipanti ha illuminato il centro di Padova alla ricerca delle lanterne di… luce.
La gara, valevole quale Campionato Regionale Veneto – Night, ha fatto registrare degli ottimi risultati. Da segnalare il primo posto tra gli Elite di Giacomo Zagonel di Fiera di Primiero – titolo regionale
assegnato a Luca Rosato della società Galilei di Venezia – mentre tra le donne l’ha spuntata Elena Pezzati (Fonzaso) davanti a Rebecca Dal Bon (Erebus Vicenza) e Gaia Ferrante (Galilei).
E’ stata una bella serata – commenta il presidente regionale della FISO Veneto Mauro Gazzerroche ha coniugato sport e cultura a dimostrazione di quanto anche l’orienteering possa essere un traino per far conoscere i nostri territori ed apprezzarne le bellezze. Devo ringraziare l’Amministrazione Comunale di Padova, presente con l’assessore allo sport Diego Bonavina, che ci ha supportato nell’organizzazione e l’associazione Padova Sport e Cultura con la presidente Laura Zanella che oramai da anni collabora con noi e ci ha permesso di proseguire in questo progetto che dimostra ancora una volta come le sinergie creino opportunità per tutti e diano un valore in più al territorio”.
A conclusione della gara, premiazione per i primi classificati di ogni categoria, con le medaglie del Campionato veneto e premi offerti dalla Decathlon, sponsor della gara.

 

Questi i vincitori di tutte le categorie:

DIR – Gaion Sara – OR. TRIESTE; M12 – Paset Antonio – OR. TARZO; M16 – Cavagnis Sebastiano Akira – FONZASO; M35 – Gazzetto Davide – PADOVA OR.; M45 – Cavagnis Stefano – FONZASO; M55 – Dissette Paolo – OR. CLUB APPENNINO; M65 – Zonato Stefano – LESSINIA OR. BOSCO CHIESANUOVA; M70 – Bernardi Silvano
– OR. TARZO; MB – Trentini Stefano – PANDA OR. VALS.; ME – Zagonel Giacomo – U.S. PRIMIERO; W10 – Gretter Marianna – PANDA OR. VALS.; W14 – Causin Giorgia – OR. G. GALILEI; W18 – Vedana Giulia – FONZASO; W35 – Galvan Lisa – MARENO OR.; W45 – Sibiglia Katiuscia – EREBUS ORIENTAMENTO
VICENZA; W55 – Piffer Maria – A.D. TRENT-O; WE – Pezzati Elena – FONZASO

Ti potrebbe interessare:

La coppia italo – argentina Comesana – Darderi vince gli Internazionali Città di Vicenza

Redazione

Tragedia al Rally Campagnolo: muore per un malore il pilota Michele Bortignon

Redazione

Sabato sfida senza appello tra Treviso e AS Vicenza nella gara che vale la salvezza

Redazione

Lascia un commento