25.4 C
Vicenza
16 Agosto 2022
SPORTvicentino
Pallavolo Primo Piano Slider

Per Anthea Vicenza la vittoria sfuma sul più bello: spreca un match-point ed é rimontata da Tecnoteam Albese

VOLLEY SERIE A2 FEMMINILE – Sfuma sul più bello la prima vittoria casalinga stagionale dell’Anthea Vicenza che, nel turno infrasettimanale, cede al tie break al palazzetto dello sport cittadino contro la Tecnoteam Albese. La squadra di Luca Chiappini si deve accontentare del primo punto interno dell’anno, che però ha un sapore agrodolce, dal momento che le biancorosse non hanno sfruttato il 2-0 di vantaggio nel computo dei set e anche un match point nella quarta frazione su punteggio di 24-23.

All’Anthea non sono bastati i 23 punti di Katarina Pavicic in banda e i 18 di Lisa Cheli, centrale grande protagonista nel secondo set. La chiave di un match dai due volti è stata la maggior concretezza di Albese, soprattutto nel quarto parziale e nel tie break, nel mettere a terra il pallone dopo azioni prolungate. Per la Tecnoteam, trascinatrice Carlotta Zanotto, prima schiacciatrice poi opposta nel cambio tattico deciso da coach Mucciolo a partire dal terzo set con 22 punti all’attivo. Con questo punto, l’Anthea sale a quota quattro in classifica e domenica si appresta ad affrontare la trasferta piemontese di Pinerolo contro l’Eurospin Ford Sara (fischio d’inizio alle 17).

LA PARTITA – L’Anthea scende in campo con Eze in palleggio, Errichiello opposta, Pavicic e Rossini in  banda, Cheli e Piacentini al centro e Norgini libero. Albese replica con la diagonale Cialfi-Oikonomidou, con Zanotto-Pinto asse di posto quattro, Veneriano-Gallizioli coppia centrale e De Nardi libero.

Vicenza firma il primo break con il muro di Rossini (7-5), ma le lombarde rispondono subito con Zanotto (7-8). La pipe out di Pinto vale l’11-10, subito raddrizzato dal muro dell’opposta greca (12-13), poi sul 13-13 due attacchi della stessa Pinto regalano il 13-15 ospite. Chiappini ferma il gioco e trova la risposta soprattutto da Piacentini, con attacco, ace e buon servizio chiuso da Cheli: 17-16 e time out Tecnoteam. La panchina comasca ferma il gioco sul 21-19 dopo il muro di Pavicic e l’attacco out di Oikonomidou, ma un’invasione regala il 23-20 a Vicenza.  Pinto rianima Albese (23-22), dentro Nardelli per Errichiello, ma la stessa Pinto ferma a muro Pavicic annullando il gap: 23-23 e time out Chiappini.  La nuova entrata trentina va a segno, poi Rossini trova il mani-out che vale il primo set: 25-23.

Nel secondo parziale, l’Anthea conquista subito un break poi allunga con Rossini (due attacchi consecutivi da posto quattro per l’8-5). La stessa schiacciatrice si mette in luce in battuta, propiziando il 10-6 chiuso da Pavicic. Time out Mucciolo, Albese recupera terreno (10-8), ma deve fare i conti con Cheli (parallela più ace): 12-8. Due invasioni lombarde dilatano il gap (14-8, altro time out ospite), poi Piacentini firma il muro a uno del 16-9. L’ace di Veneriano fa sperare la Tecnoteam (16-11), ma Cheli in acrobazia mette a terra il pallone del 19-12. Zanotto riporta Albese a -5, impresa vanificata dalla fast di Cheli. Dentro Lualdi per Cialfi, ma Vicenza vola verso il 25-17 che vale il 2-0.

Il terzo set si apre con il break biancorosso (3-1, Pavicic), ma Albese non molla l’osso (4-5). Nardo (entrata in precedenza per la Oikonomidou e confermata in sestetto) guida le sue, Rossini non trova le mani del muro e attacca out per il 7-9. Time out Chiappini, la stessa laterale ex Trecate attacca out in parallela per il 9-9, Cialfi commette fallo in palleggio e così Mucciolo ferma il gioco.  Albese rilancia (11-13), Pavicic dice no (13-13), poi Pinto riallunga per il +2 lombardo. Un paio di indecisioni fanno vacillare Vicenza (14-17, time out Vicenza), che poi si riprende subito, con Rossini che annulla il gap a quota 17. Sosta chiesta da Mucciolo, poi Eze chiude un potente servizio di Errichiello per il controsorpasso (19-18). Nardo mura, Rossini non trova la lneain parallela e arriva il 19-21. Come nel primo set, dentro Nardelli per Errichiello, mentre Baldi entra al servizio  per Albese, che sfrutta soprattutto Zanotto (dirottata in diagonale a Cialfi) e il muro di Veneriano per riaprire la partita: 21-25.

La Tecnoteam sfrutta Pinto in apertura (4-5) e anche qualche errore di Vicenza per crederci ancora di più: 7-10 e time out Chiappini. L’Anthea prova a rimanere in carreggiata e ci riesce trovando la parità a quota 12 con Nardelli e Pavicic. Albese, però, rilancia con Nardo, che sul 14-15 mette a terra due palloni consecutivi. Time out Chiappini sul 14-17, ma Pinto trova l’ace del +4. La fast di Gallizioli in diagonale stretta non centra il campo, Cheli trova il muro del -1 che porta al time out di Mucciolo (17-18). Vicenza non mettere a palla la terra del possibile 19-19 e viene punita da Nardo. Zanotto trova il muro del 19-22, Piacentini la imita poco dopo (21-22, time out Albese), mentre Eze trova l’ace della parità che lancia la volata. La parallela out di Zanotto regala il primo match point all’Anthea, annullato sempre in lungolinea da Pinto, che poi procura la palla del tiebreak, chiusa da Nardo: 24-26.

Nel quinto set rientra Errichiello, Albese trova il break iniziale, ma l’Anthea si affida al cuore di capitan Cheli (attacco ed ace del 4-2). Zanotto si fa carico della rimonta (5-5), poi Pinto manda la Tecnoteam al cambio di campo sul +2 (6-8).  La stessa banda lombarda griffa il 7-10, poi la nuova entrata Baldi trova l’ace. Time out Chiappini sul 7-11, ma Gallizioli chiude un altro servizio positivo di Baldi, prima di mettere la propria firma: ace di nastro e 9-15.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA: 

Luca Chiappini (tecnico Anthea Vicenza): “E’ stata una partita dai due volti, in cui abbiamo espresso una qualità del gioco buona. Il loro cambio di assetto ha dato ad Albese più continuità nell’attacco laterale. Da un certo momento in poi abbiamo fatto fatica a chiudere le azioni di contrattacco, cosa che invece alla Tecnoteam è riuscita meglio. Un altro fattore è il servizio: il nostro è stato troppo leggero. Peccato, inoltre, per il match point non concretizzato. E’ arrivato un punto, ma per come si era messa speravo di portarne a casa qualcuno in più”. 

ANTHEA VICENZA-TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 2-3

(25-23, 25-17, 21-25, 24-26, 9-15)

ANTHEA VICENZA: Rossini 15, Cheli 18, Eze 2, Pavicic 23, Piacentini 10, Errichiello 6, Norgini (L), Nardelli 2. N.e.: Caimi, Furlan (L), Lodi, Pegoraro, Fiore. All.: Chiappini L.

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO:  Cialfi, Zanotto 22, Veneriano 5, Oikonomidou 3, Pinto 18, Gallizioli 16, De Nardi (L), Baldi 1, Lualdi A. 1, Nardo 13. N.e.: Mocellin, Bocchino, Scurzoni, Ghezzi (L). All.: Mucciolo

ARBITRI: Cavicchi e Cecconato

NOTE: Durata set: 27’, 21’, 27’, 33’, 16’ per un totale di 2 ore 22 minuti

Anthea Vicenza: battute sbagliate 11, ace 4, ricezione positiva 72% (perfetta 52%), attacco 36%, muri 10, errori 27

Tecnoteam Albese Volley Como: battute sbagliate 9, ace 4, ricezione positiva 73% (perfetta 56%), attacco 39%, muri 9, errori 28.

Ti potrebbe interessare:

Parte l’avventura del MUNDIALITO

Redazione

Al Menti l’amichevole tra LR Vicenza e Mantova

Redazione

Giovedì 18 agosto all’Odegar di Asiago “la partita per la vita”

Redazione

Lascia un commento