25.4 C
Vicenza
16 Agosto 2022
SPORTvicentino
Arzignano Valchiampo Calcio Primo Piano Slider

Arzignano Valchiampo mette la sesta con un poker al Caldiero Terme

ARZIGNANO VALCHIAMPO – CALCIO CALDIERO TERME 4-2

ARZIGNANO VALCHIAMPO: Bacchin, Pasqualino, Casini (31’ st Cescon), Nchama, Calì (12’ st Fyda), Moras (27’ st Beltrame), Antoniazzi, Bonetto, Bigolin (37’ pt Forte), Gnago, Vessella (43’ Cannia). All. Bianchini.
CALDIERO TERME: Aldegheri, N’ze (19’ st Viviani), Braga (44’ st Tamponi), Fornari, Rossi, Baschirotto, Zerbato (22’ st Peli), Filiciotto (33’ st Boldini), Moscatelli, Manarin, Cherubin. All. Chiecchi.
ARBITRO: Negrelli di Finale Emilia
MARCATORI: 8’ pt Manarin, 11’ pt Antoniazzi, 39’ pt Moras, 25’ st Gnago, 35’ st Moscatelli, 48’ st Fyda (su rigore)

 

CALCIO SERIE D – L’Arzignano Valchiampo conquista anche il derby veneto. Al Dal Molin, al triplice fischio della sesta Giornata, splende il gialloceleste. La squadra di Bianchini chiude la gara con un’altra importante vittoria. Tra FC Arzignano Valchiampo e Calcio Caldiero Terme finisce 4 a 2 con reti di Antoniazzi, Moras, Gnago e Fyda dal dischetto.

Parte subito in pressing la squadra di casa con bomber Calì. Risponde prontamente il Caldiero, ma il tiro finisce fuori. Riparte allora Gnago alla ricerca di Calì: subentra Moras che crossa per Nchama che in area ci prova. All’ottavo minuto però è il Caldiero a portarsi in vantaggio con la rete di Manarin. Tre minuti dopo i giallocelesti pareggiano i conti e riportano in equilibrio la gara grazie alla splendida rete di Antoniazzi che si alza prontamente sull’assist di Casini e di testa insacca.

Al 21’ il Caldiero ottiene una punizione, Calì di testa colpisce e consente la ripartenza dei propri compagni. Spinge il Caldiero conquistando l’angolo. Riparte solo Moras che corre in campo portandosi palla in avanti. Il numero 10 cerca Pasqualino che a sua volta indirizza a Casini. Calì recupera e prova la giocata. Al 27’ arriva l’occasione del raddoppio con la coppia d’attacco Gnago-Calì: fuori di pochissimo.

Al 37’ Bacchin salva il risultato con una paratona spettacolare. Con i piedi respinge in velocità l’azione di Zerbato che aveva ricevuto palla da Manarin. Poi spazza via Casini. Al 39’ arriva il raddoppio dell’Arzignano: è Calì a costruire l’azione e indirizzare correttamente la sfera a Moras che realizza con maestria. Allo scadere del primo tempo, occasione Gnago.

Al rientro l’Arzignano trova una punizione. Al tiro ci pensa Moras che spedisce dritto in direzione della rete e per poco non trova la doppietta. Passano i minuti e ancora lui ci prova da fuori. Al 15’ Gnago si porta in area costruendo un’azione  pericolosa: la palla termina di poco fuori dai pali.

Ancora Moras protagonista, al 25’ è il numero 29 Gnago a trovare la terza rete del match. L’assist questa volta è del giovane Vessella. Dieci minuti dopo il Caldiero accorcia le distanze con il gol di Moscatelli. L’Arzignano, però, al 48’ chiude i conti con Fyda dal dischetto. È il numero 7 infatti a subire fallo da Baschirotto che, per doppia ammonizione, viene espulso. Allo stesso Fyda è affidato il tiro, superando Aldegheri. Gonfiata la rete, Negrelli fischia. Finisce così dopo 4′ di recupero.

Da segnalare sul finire del match anche l’espulsione di Viviani del Caldiero, con rosso diretto per fallo su Beltrame.

Ti potrebbe interessare:

Parte l’avventura del MUNDIALITO

Redazione

Al Menti l’amichevole tra LR Vicenza e Mantova

Redazione

Giovedì 18 agosto all’Odegar di Asiago “la partita per la vita”

Redazione

Lascia un commento