24.6 C
Vicenza
24 Luglio 2021
SPORTvicentino
Calcio Primo Piano Slider Vicenza Calcio femminile

Il Vicenza calcio femminile crolla nel derby con il Chievo e vede la salvezza più lontana

Derby amaro per il Vicenza. A Verona, contro il Chievo, finisce 6 a 2 per le gialloblù, con reti della bandiera di Yeboaa e Kastrati. Una partita che le Biancorosse non sono riuscite a inquadrare e, complice l’espulsione di Larocca che ha costretto il Vicenza a giocare uno in meno per tutto il secondo tempo, sono state completamente travolte dal Chievo, segnando comunque due reti d’orgoglio negli ultimi minuti

La prima squadra a essere pericolosa è il Chievo, al 3’: incursione di Peretti sulla fascia destra, che riesce a liberarsi di Missiaggia e mettere al centro. Boni aggancia, si accentra, ma il suo sinistro termina alto.

Il Vicenza è pericoloso al 11’, quandoBasso recupera un retropassaggio maldestro delle veronesi, ma Galloni è attenta e rinvia.

Le attaccanti Biancorosse fanno buon pressing, e recuperano parecchi palloni. Su un corner nato da una palla recuperata, al 15’, ci prova Missiaggia di testa, ma Galloni afferra senza problemi.

Al 19’ incursione di Peretti, che cerca di servire una compagna in area, ma Missiaggia sgombera.

Al 24’, il gol del Chievo. Incursione gialloblù, Peretti serve Gelmetti in area, che si porta avanti il pallone e, a tu per tu con Bianchi, non sbaglia.

Azione pericolosa del Chievo al 34’, che si conclude con il tiro di Tardini: Bianchiblocca; un minuto dopo, su una punizione battuta da Maddalena, Missiaggia non riesce ad agganciare e il pallone termina tra le braccia di Galloni.

Al 37’ arriva il raddoppio clivense: pallone lungo per Gelmetti, Bianchi cerca di anticiparla in uscita, da quasi la trequarti, al volo, la clivense la anticipa con un pallonetto precisissimo che termina in rete.

Il Vicenza tenta la reazione con l’incursione dalla destra di Yeboaa al 41’, ma la difesa gialloblù sgombera.

Al 42’, solo un intervento prodigioso di Bianchi sul tiro da fuori di Boni salva il Vicenza dal terzo gol.

Al 44’ il Vicenza per poco non segna: Ferrati entra in area ed esplode un sinistro, ma Galloni prima e la traversa poi salvano le veronesi. Dal corner che nasce, il piattone di Maddalena finisce fuori.

Ribaltamento di fronte, Larocca aggancia Boni: rigore e doppio giallo per la 18 biancorossa. Sul dischetto va la stessa Boni, che batte di rasoterra sull’angolo basso a sinistra. Bianchi intuisce, ma non afferra. 3 a 0 per il Chievo al 46’.

Finisce così un primo tempo amarissimo. Il Vicenza non è riuscito a essere pericoloso come al solito, nonostante qualche buona ripartenza. Viceversa, il Chievo si è dimostrata una squadra compattissima, in grado di imbastire ottime azioni offensive, e anche di portarle a termine.

Nel secondo tempo Vicenza subito pericoloso con una punizione di Sossella, ma Galloni smanaccia in corner.

Quello che fa Kastrati, al margine destro dell’area al 57’, è pura magia: si libera con un numero di due avversarie e fa partire un bel sinistro: Galloni mette in corner.

Al 58 però, 4 a 0 per il Chievo. Dal corner battuto dalle Biancorosse infatti nasce il contropiede che porta Gelmetti davanti a Bianchi, solissima. La 18 è fredda, e sigla la sua personale tripletta.

Al 61’, su una punizione da lontanissimo,Maddalena prende palo e Galloni.

Al 62’ ancora Gelmetti ad essere pericolosa, con un bel tiro, ma Bianchi para in due tempi.

Bell’azione Peretti-Gelmetti al 64’, ma la difesa Biancorossa sgombera.

Al 66’ il pallonetto di Peretti scavalca Missiaggia e trova Boni in area, che sempre con un tiro alto supera Bianchi. 5 a 0.

Al 69’ il 6 a 0. Gelmetti dalla sinistra mette un bel pallone teso in area, che buca la difesa e sul quale si avventa la neo entrata Mascanzoni, che la butta dentro da due passi. Bel tiro di Kastrati da fuori, al 79’, che esce di poco.

All’83’ il gol del Vicenza: Yeboaa, ben servita da Ferrati, si porta la palla al centro e supera Galloni in uscita.

All’89’ ci prova Broccoli, ma viene respinta in corner. Dall’angolo, spunta di testa Kastrati, che segna il secondo gol biancorosso.

Si conclude così lo scontro salvezza, che condanna il Vicenza a una vera e propria mission impossible. Il cammino verso la permanenza in categoria si fa veramente difficilissimo e domenica prossima, eccezionalmente al Menti, le Biancorosse dovranno sfoderare tutto il loro miglior repertorio contro la Lazio.

 

CHIEVO VERONA WOMEN – Galloni, Mele (73’ Martani), Tunoaia (73’ Carleschi), Peretti, Boni (C), Pecchini, Prost (67’ Mascanzoni), Gelmetti, Salaorni, Tardini (78’ Zanoni), Salimbeni

A disposizione: Olivieri, Caliari, Distefano, Botti, Bertolotti

All. Enrico Salgarollo

VICENZA CALCIO FEMMINILE –  Bianchi, Missiaggia (C), Menon, Sossella (74’ Fasoli), Yebooa (85’ Broccoli), Piovani (52’ Gobbato), Basso (52’ Bauce), Kastrati, Ferrati, Larocca (esp. al 45’), Maddalena (74’ Dal Bianco). A disposizione: Dalla Via, Balestro, Frighetto, De Vincenzi. All. Cristian Dori

Arbitro: Frosi di Treviglio (Assistenti: Marrazzo e Gervasoni di Bergamo)

Ammonite: Missiaggia, Salaorni. Espulsa: Larocca per doppia ammonizione

Marcatrici: Gelmetti al 24’, al 37’ e 58’, Boni al 46’ e 66’, Mascanzoni al 69’ (C), Yeboaa all’83’, Kastrati all’89’

Recupero: 4’, 3’

Foto: Camilla Tresso

Ti potrebbe interessare:

Sabato 7 agosto il LR Vicenza a Sassuolo in amichevole (ore 18)

Redazione

Mattina Pegoraro rinnova con Vicenza Volley

Redazione

Jari Vandeputte saluta il LR Vicenza perle il Catanzaro

Redazione

Lascia un commento