12.5 C
Vicenza
19 Ottobre 2021
SPORTvicentino
Hockey Hockey in line Primo Piano Slider

Mc Control Diavoli vola in finale dove ritroverà Milano per la sfida di sempre

HOCKEY IN LINE PLAYOFF – Mc Control Diavoli Vicenza si aggiudica la vittoria in gara 3 contro Padova, con il risultato di 8-4, e stacca il biglietto per la finale, dove troverà Milano vincente su Asiago.
Partita combattuta, emozionante, a tratti tesa, con i biancorossi bravi in avvio e poi ad allungare nel momento delicato, quando i Ghosts si sono fatti più pericolosi e si sono avvicinati al pareggio nel secondo tempo, dimostrando il loro carattere. Grandi protagonisti i portieri, da una parte Michele Frigo, una sicurezza quando la squadra soffre, ed Ermanno Laner, che ha saputo limitare il bottino biancorosso.

Nel primo tempo parte bene Vicenza e, dopo una ghiotta occasione per Sigmund con il disco che va sulla traversa, in meno di tre minuti una doppietta di bomber Delfino e la prima rete di Nicola Frigo, bella discesa con conclusione micidiale, portano i Diavoli sul 3-0. I Ghosts reagiscono e impegnano Frigo, sempre attento, e i vicentini allungano nuovamente con capitan Roffo. Padova va all’attacco e Vicenza non sta a guardare, con continui capovolgimenti di fronte, occasioni per entrambe le squadre, bellissima azione Simgund – Delfino con Laner che dice di no al bomber vicentino e poi, a poco meno di 4 minuti dall’intervallo, i Ghosts accorciano le distanze con Pietrobon, la cui conclusione per gli arbitri supera la linea di porta. Alla penalità ad Ustignani gli ospiti ne approfittano e raddoppiano, portandosi sul 4-2, punteggio con cui si chiude la prima parte della gara.
Nella seconda frazione di gioco Ghosts aggressivi e tensione che aumenta. Penalità fischiata a Padova e i Diavoli allungano con Sigmund sul 5-2, ma gli avversari non mollano e, dopo non aver approfittato di un power play ed un palo dei biancorossi, in una manciata di secondi realizzano due reti che riaccendono le loro speranze e rendono la gara più difficile. Il carattere e il cuore dei Diavoli viene fuori e in un minuto Nicola Frigo realizza altre due reti, tripletta alla fine per lui, e si portano sul 7-4. Gli ospiti ci provano, Michele Frigo chiude la porta biancorossa e negli ultimi minuti doppia penalità per Padova e ultima rete dei vicentini con Pace e fischio della sirena che sancisce la vittoria per 8-4 dei Diavoli e l’accesso alla finale.

“E’ stata una partita combattuta e a tratti anche sofferta – ha dichiarato a fine  gara Nicola Frigo, protagonista con una tripletta e un assist. – Probabilmente sul 4-1 pensavamo fosse già in discesa, poi invece Padova ha reagito, ha continuato a pattinare, a giocare e non ha mai mollato e ci sono arrivati sotto. Per fortuna poi siamo riusciti a chiuderla e adesso ci giochiamo la finale. Complimenti comunque al Padova”.
– Bella prestazione anche a livello personale con tre gol e un assist. Ce n’è uno più bello degli altri?
“Stasera ho avuto la fortuna di giocare in prima linea con Ustignani, Delfino e Nathan e con loro diventa tutto più facile. Sembra che abbiano cinque, sei occhi, ti vedono dappertutto e basta che fai il tuo, che ti smarchi e tiri. Sono comunque contento e penso siano stati belli tutti e tre i gol, dal momento che sono serviti per aiutare la squadra, quindi non ce n’è uno in particolare”.
– Terminata la serie delle semifinali, qualche giorno di sosta. Potrà far bene o interrompe il ritmo partita?
“Secondo me ci potrà far bene, visto che è tutto l’anno che spingiamo tanto, anche se sicuramente non sarà un periodo di riposo perché continueremo a lavorare e cercheremo di farci trovare pronti già in gara 1”.
– Finale come da pronostico contro Milano: resta sempre la squadra da battere?
“Sì, resta la squadra da battere. Ho seguito le loro partite e hanno avuto una crescita costante dalla fine del campionato fino a quest’ultima gara e stanno ritrovando il loro miglior gioco. Sono sicuro che in gara 1 troveremo un Milano affamato e che farà di tutto per batterci  visto che, oltre alla gara decisa dal giudice sportivo, ne ha perse solo due, quindi farà di tutto per interrompere la nostra striscia positiva”.
– Vicenza questa volta avrà dalla sua il fattore campo. Quando può pesare?
“Non so se potrà essere influente. A Milano abbiamo giocato una buona partita, in casa anche, ma magari qualche giocatore si trova meglio sul campo grande, qualcuno su quello nostro più piccolo, ma alla fine è uguale. Si va sempre in campo per vincere indipendentemente dalla superficie o da dove giochi”.
– Cosa può fare la differenza per i Diavoli?
“Secondo me essere uniti, combattere su ogni disco, far vedere che questo campionato lo vogliamo veramente, dopo anni che ci proviamo, e giocare con la fame, ma anche con la testa. Ci saranno possibili episodi, penalità, ma dobbiamo sempre stare calmi, concentrati e pensare al risultato finale”.

La serie della finale play off scudetto si giocherà al meglio delle cinque gare, a partire da sabato 8 maggio, con gara 1 in casa, al pattinodromo comunale di Vicenza.

 

Mc Control Diavoli Vicenza – Ghost Padova 8-4 (4-2)
Mc Control Diavoli Vicenza: Frigo M., Piantoni, Wennerstrom, Delfino, Dell’Uomo, Sigmund, Centofante, Tabanelli, Ustignani, Trevisan, Roffo, Pace, Baldan, Frigo N.. All. Angelo Roffo

Ghosts Padova: Laner, Maritan, Francon, Campulla L., Calore E., Masiero, Pagnoni, Carron Davide, Campulla F., Sobberi, Carron Daniele, Pietrobon, Zorzo, Zanette. All. R. Cantele

Arbitri: Grandini e Fiabane

RETI. PT: 1.26 Delfino (V), 3.04 Delfino (V), 4.08 Frigo N. (V), 8.44 Roffo (V), 16.16 Pietrobon (P), 18.42 Calore (P) pp; ST: 29.51 Sigmund (V) pp, 34.28 Campulla L. (P), 34.41 Calore (P), 34.58 Frigo N. (V), 35.23 Frigo N. (V), 39.56 Pace (V) pp.

 

Ti potrebbe interessare:

Numeri da record per il 38° Rally Città di Bassano e tante storie da raccontare

Redazione

L’Arzignano Valchiampo inarrerestabile cala il poker al Delta Porto Tolle

Redazione

Tennis Comunali Vicenza “stecca” la prima casalinga con il TC Rungg

Redazione

Lascia un commento