23.5 C
Vicenza
20 Settembre 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Di Carlo alla vigilia del derby con il Cittadella: “E’ un Vicenza in salute, carico e motivato, ma non facciamo voli pindarici”

CALCIO SERIE B – Torna il campionato dopo la sosta riservata alle nazionali e il LR Vicenza sarà in campo venerdì sera al Menti, con inizio alle ore 19, nel derby con il Cittadella.

“La sosta è servita non solo a noi, ma anche alle altre squadre per recuperare qualche giocatore indietro di condizione – ha esordito Mimmo Di Carlo nella conferenza stampa alla vigilia dell’incontro – Dopo la vittoria con il Pescara, arrivata grazie ad una prestazione di personalità e maturità, i ragazzi hanno acquisito maggiore consapevolezza e fiducia, ci siamo allenati bene e sono molto fiducioso perché siamo carichi e motivati. La notizia è che finalmente, non so dopo quanto tempo, avrò 25 convocati a disposizione. Non ci sarà solo Dalmonte, che sta recuperando un po’ alla volta. Siamo quindi tutti pronti per questo rush finale. Gli obiettivi? La salvezza si costruisce passo dopo passo, dando continuità ai risultati che nel girone di ritorno stanno arrivando”.

Il tecnico biancorosso non vuole guardare troppo lontano: “L’obiettivo è solo rivolto al Cittadella – prosegue – La motivazione è forte, affrontiamo le partite con grande attenzione e maturità.

Fare voli pindarici, però, non serve a nessuno. E, allora, meglio concentrarsi sugli avversari, una squadra ostica, dura, che ti impegna molto dal punto di vista fisico, molto brava sulle seconde palle”.

Il Cittadella, però si troverà di fronte un Vicenza diverso rispetto a quello dell’andata: “E’ un’altra squadra, in salute, capace di offrire prestazioni di alto livello. Noi oggi abbiamo grande fiducia, stimoli, stiamo benissimo dal punto di vista fisico, abbiamo lavorato forte in questi ultimi due mesi e di questo ringrazio il mio staff tecnico”.

In realtà qualche acciaccato c’è tra i 25 convocati: “Non sono tutti allo stesso livello: Giacomelli, Cappelletti, Lanzafame e Jallow, reduce dalla nazionale, possono essere pronti dall’inizio o subentrare a partita in corso. Del resto, tutti si devono sentirsi importanti anche se della formazione preferisco non parlare”.

Si sofferma invece sulla coppia d’attacco Meggiorini – Lanzafame: “Ci abbiamo messo del tempo prima di poterli schierare assieme. Davide Lanzafame ha grande qualità tecniche ed umane. Ma non dimentichiamoci gli altri: ho visto molto bene in allenamento Longo, un giocatore che si vuole ritagliare il suo spazio. E poi Giacomelli, Nalini e Vandeputte, che possono darci la rapidità e la velocità che ho chiesto per la sfida che ci attende, per essere compatti in fase difensiva e dinamici in attacco”.

E aggiunge su Meggiorini fresco di rinnovo di contratto per un’altra stagione: “I giocatori forti bisogna tenerseli – rimarca Di Carlo – Riccardo se trova l’ambiente giusto tira fuori le qualità di un giocatore superiore alla media. Poi però al suo fianco deve avere la squadra”.

Infine su Giacomelli, ritornato ad essere il “Jack” di una volta: “Ha risentito più degli altri dei postumi del Covid – conclude – ma l’augurio è che sia protagonista fino alla fine di questo campionato”.

Ti potrebbe interessare:

Diego Nicoletti centra una storica doppietta nel Campionato europeo di enduro in Polonia

Redazione

Sabato a Gallio il Campionato veneto TrailO – PreO: in Lituania Galvan festeggia l’azzurro con il successo

Redazione

Le ragazze di Atletica Vicentina Brazzale d’argento nella finale scudetto

Redazione

Lascia un commento