12.8 C
Vicenza
14 Maggio 2021
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

Mercoledì sera i riflettori televisivi per l’anticipo dell’Hockey Trissino con il Sarzana

HOCKEY PISTA – Sostare già da alcune settimane nella prima parte della classifica è già un gran obiettivo raggiunto per Credit Agricole e Trissino e mercoledì sera si scontreranno per allungare ancora di più sulla concorrenza che appare meno incisiva rispetto all’inizio dell’anno.

A partire dalle 20.30 in diretta televisiva su MS Sport e MS Channel dal PalaTerzi si alzerà il sipario per una 22^ giornata di assoluto spessore che culminerà mercoledì prossimo con il “classico” dell’hockey italiano tra Lodi e Forte. Sono cinque i punti che dividono questo tandem dalla seconda parte della classifica ed è sicuramente la miglior posizione per affrontare i playoff con lo stesso obiettivo si sfondare la porta dei quarti di finale, con il vantaggio di giocare due gare su tre sulla propria pista.

Privilegiati dalla posizione in classifica di assoluto rilievo, i due team però arrivano a questa sfida con due percorsi completamente opposti. Il rinnovato Trissino del nuovo coach Resende ha faticato oltremodo per trovare gli assetti giusti dentro e fuori la pista mentre i lunigiani hanno subito sfruttato il vantaggio dei pochi cambiamenti estivi per permettersi un campionato di primissimo livello, il migliore di sempre, e sfoderando una continuità di poche squadre in Italia nell’ultimo lustro. Ma a questo punto i ruoli si sono invertiti rispetto alla fine del “nefasto” 2020 perchè i blucelesti hanno innescato un’auspicata continuità proprio a cavallo dell’anno nuovo, inanellando sei vittorie nelle ultime sette gare e facendo un balzo in classifica, dal settimo posto del girone di andata al terzo assoluto a cinque giornate dal termine.

L’appetito vien mangiando, si dice, però di fronte troveranno un “diavolo rossonero” che non permetterà nessun errore, anche perchè l’incisività sotto rete è sempre rimasta alta. Con la vittoria sul Valdagno il Sarzana ha eguagliato un altro record, il numero di vittorie in A1, 13, il precedente era stato firmato nel 2018-19 sempre con Alessandro Bertolucci in panchina. A confronto c’è il terzo attacco del torneo quello del Trissino, 110 contro la seconda miglior difesa, 57 del Sarzana, merito anche delle percentuali di Corona schizzate al secondo posto nella speciale classifica dei portieri (primo Gnata con 2,35 gol subiti a gara contro i 2.71 di Corona). La squadra di Resende ha raggiunto le 15 vittorie, cosa che non accadeva da 6 anni, stagione 2014-15.  Andrea Malagoli dopo essere rimasto con la stecca bagnata con il Sandrigo, interrompendo un filotto di 15 gare a segno, record storico personale, è ritornato a segnare, doppietta per lui contro il Correggio. Trissino ha migliorato soprattutto la sua difesa, grazie ad una miglior setting ed alle parate di Català che da una posizione di nono posto è schizzato sino al quarto a pochissimi decimi di gol dal podio. Due squadre con due obiettivi opposti ma con la stessa voglia di far divertire, con impronte di gioco piuttosto simili, nonostante la caratura tecnica sia tutta a vantaggio dei blucelesti.

Arbitri dell’incontro l’internazionale Carmazzi di Viareggio ed il reggiano Andrea Davoli.

Nella foto di Luigi Mecenero, Joao Pinto (Trissino) e Joan Galbas (Sarzana)

Ti potrebbe interessare:

AS Vicenza cerca il bis qualificazione contro Delser Udine

Redazione

Atletica in pista al “Perraro” ed esordio stagionale nel triplo per Ottavia Cestonaro

Redazione

Sabato sera Anthea Vicenza Volley debutta nei playoff promozione contro Euromontaggi Porto Mantovano

Redazione

Lascia un commento