16.3 C
Vicenza
21 Aprile 2021
SPORTvicentino
Hockey Hockey pista Primo Piano Slider

Coppa Italia amara per le quattro vicentine dell’hockey pista: mercoledì il derby Montebello – Bassano

HOCKEY PISTA COPPA ITALIA – Per l’hockey su pista é stato un weekend dedicato alla Coppa Italia.

Lodi e Follonica sono le prime due squadre a qualificarsi, confermando l’ottimo momento che stanno attraversando. I giallorossi vincono 6-2 contro un Ubroker Bassano in partita per metà gara, ma che nella ripresa è stato schiacciato dalla potenza della squadra di casa. Un botta e risposta immediato all’inizio del primo tempo, sempre con Lodi in vantaggio. 1-1 dopo 3 minuti, poi il “giallo” per un gol fantasma dei vicentini, ma poco dopo Illuzzi su tiro diretto infligge il 2-1. I due portieri sono super impegnati per tutto il primo tempo e hanno la meglio rispetto ai due rispettivi attacchi. Ma è ancora una “sgasata” dei lodigiani a segnare il match e tutto ad opera del catalano Mendez in pochi minuti della ripresa. Tre gol uno dietro l’altro in quattro minuti che chiudono di fatto il match, dal 2-1 al 5-1. Il Bassano riesce a battere Grimalt solo a pochi secondi dal termine con Festa, poi ci pensa ancora Mendez per il definitivo 6-2 che regala il pass per le semifinali alla sua squadra.
Nel secondo quarto, ben diverso lo spettacolo visto in pista tra due formazioni molto difensive, con i portieri che si sono esaltati, ma anche con gli attacchi non proprio in grande spolvero in un 0-0 bloccato per tutta la gara dove però bisogna segnalare un rigore per Valdagno ed un tiro diretto per Follonica non realizzati. La zampata decisiva la mette l’argentino Montigel a soli 57 secondi dalla sirena servito perfettamente al centro da Davide Banini che regala il secondo biglietto al Galileo.

E’ seguita una domenica altrettanto vibrante come il sabato. Le emozioni sono raddoppiate con 21 gol segnati in due gare: la spuntano Sarzana e Forte, completando il quadro e gli incroci saranno quindi Lodi-Sarzana e Forte-Follonica, programmante per sabato 24 aprile 2021 con sede da definire nei prossimi giorni. I liguri si esaltano negli ultimi minuti finali contro un ottimo Montebello (5-3) mentre nella guerra di nervi la spunta la squadra di Orlandi, sempre avanti per sette volte (7-6). Sarà una final four senza venete, le grandi deluse da questo turno di Coppa Italia.

Il Credit Agricole, come detto, riesce a superare un capabio Montebello che è rimasto in vantaggio fino a pochi minuti dal termine, cioè sino a quando la pressione del Sarzana è stata ingestibile. I rossoneri vanno in vantaggio ma vengono raggiunti e poi superati all’inizio del secondo tempo grazie ai due gol di Miguelez. I vicentini fanno sul serio ed allungano sul 3-1 di Tataranni, ma poco dopo De Rinaldis riduce il gap, in una gara non così perfetta in difesa. Al 18′ un tiro dalla lunga distanza di Galbas firma il pareggio e successivamente Rossi colpisce nel più classico dei gol sottorete. A due dal termine Ipinazar firma il 5-3 su tiro diretto, ma Montebello ha addirittura due chance per ribaltarla di nuovo ma fallisce in 15 secondi un tiro diretto ed un rigore, non riuscendo a superare un attento Corona.

E’ stata una grande guerra di nervi tra Forte e Trissino, intensissima e piena di spunti per quello che sarà la parte finale del campionato. Innanzi tutto due squadre che si sono affrontate a viso aperto in una gara in cui entrambe hanno tirato fuori tutte le carte in proprio possesso ed è stata, per questo motivo, una delle più belle sfide delle ultime due stagioni, merito dei grandi nomi da una parte e dall’altra. La mossa vincente dei versiliesi è stata di essere sempre in vantaggio e sempre leggermente più reattivi degli avversari: perseverando, Forte è riuscito al secondo tempo supplementare ad allungare. Sin dal primo tempo è evidente che il Forte sembra più a suo agio e conclude sul 2-1. Nella ripresa il Trissino cercherà di colmare il gap con gli avversari e parzialmente ce la farà, ma qualche cartellino di troppo cambia i piani prefissati e quindi cercherà di raggiungere sistematicamente il vantaggio dei rossoblu, non riuscendo a firmare il break decisivo. Un secondo tempo pirotecnico con due gol di Casas e Garcia, ma il gol più bello è di Burgaya.

Ai supplementari non cambia il copione, tuttavia lo strappo devisivo lo firma Marti Casas (poker stasera) sul risultato di 5-5. In 34 secondi realizza un gol ravvicinato e l’unico tiro diretto (dei 5 assegnati) che danno automaticamente  l’accesso alla semifinale ai padroni di casa. Non è abbastanza il secondo dei tre gol della serata, realizzato su tiro diretto da Malagoli (7-6) per cercare di riaprire, anche perchè nel finale concitato sia Gnata sia la difesa  bloccano ogni sortita.

Si ritorna in campo mercoledì con l’anticipo tra Montebello e Bassano in diretta televisiva MS Sport e MS Channel e tutto il resto delle gare della 21^ giornata sabato e domenica con il match clou Sarzana-Valdagno.

Nella foto di copertina di Sonia Fusalli Andrea Malagoli (Trissino) affiancato da Giacomo Maremmani (Forte dei Marmi)

Ti potrebbe interessare:

Per lo Squash Pegaso a Riccione un secondo posto e tanti buoni piazzamenti

Redazione

Sabato 24 aprile Sportvicentino in edicola: la copertina é per Laura Strati!

Redazione

A Lubiana l’overtime é ancora fatale alla Migross Asiago: giovedì sera all’Odegar si replica

Redazione

Lascia un commento