16.3 C
Vicenza
21 Aprile 2021
SPORTvicentino
Giovanni Cattozzi presidente veneto CSI
CSI Primo Piano

Cattozzi è il presidente del CSI del Veneto: in consiglio regionale il vicentino Mastella

E’ Giovanni Cattozzi il nuovo Presidente Regionale Veneto del Csi (Centro Sportivo Italiano): succede al veronese Antonio Soffiati. Cattozzi è stato eletto nell’Assemblea regionale dell’associazione, svoltasi a Padova sabato 20 febbraio scorso, con l’unanimità dei presenti.

Il neo Presidente, polesano di Adria, 57 anni , bancario, ha maturato una notevole esperienza nel mondo  del volontariato sportivo e sociale. E’ nel Csi dal 1978 ed ha svolto nell’ente di promozione sportiva diversi ruoli: arbitro di calcio e pallavolo,  coordinatore provinciale dell’attività sportiva e della formazione, consigliere e poi presidente rovinciale, e successivamente vice presidente vicario, nonché revisore dei conti e consigliere veneto.

Vanta anche numerose esperienze come dirigente sportivo di società, e come vice presidente vicario del Coni di Rovigo.

Da ricordare il suo impegno nel sociale, e poi in politica: è stato assessore allo sport del Comune di Rovigo.

 

IL PROGRAMMA IN SINTESI DEL PRESIDENTE REGIONALE VENETO DEL CSI

Il neo eletto Presidente ha presentato il programma che intende perseguire nel prossimo quadriennio, partendo da quella certezza che in 75 anni di storia il CSI ha sempre, coerentemente, portato avanti, rimanendo se stesso, pur nel cambiamento  nel mutare dei tempi: “proporre e diffondere lo sport come strumento di educazione e promozione umana e sociale.

Dieci i punti cardine da sviluppare: “Una politica sportiva che valorizzi le società sportive. Un dialogo con le istituzioni per far comprendere il ruolo educativo e sociale delle società sportive La Formazione come priorità. L’avere operatori e dirigenti formati ed abilitati , è fondamentale per la qualità dell’attività svolta  Contenere il più possibile i costi a favore dei nostri Comitati.  Le entrate dal Coni sono sempre più esigue ma i costi per la gestione dell’attività diventano sempre più importanti. E’ necessario ricercare forme di finanziamento che non gravino sui Comitati locali. Rilancio dell’attività giovanile regionale. Questa attività è uno dei pilastri portanti dell’attività del Cui Una attività sportiva di qualità. Perché solo a questa condizione si può pensare di produrre esperienze educative. Sostegno al decentramento. In particolare i servizi di tesseramento e formazione. Con lo Sport per l’Oratorio. I prossimi anni saranno caratterizzati da un grande impegno per qualificare l’attività sportiva in Oratorio. Farci conoscere e far conoscere l’attività del Csi. Il Csi svolge una enorme mole di attività spesso non evidenziata a sufficienza. Il volto missionario del Csi L’impegno missionario è una delle caratteristiche dell’attività del Csi.. Valorizzare gli sport minori a livello regionale, magari con campagne annuali dedicate”.

Il presidente Cattozzi sarà affiancato nel suo lavoro dai consiglieri eletti: Zeno Falzi (Verona), Enrico Mastella (Vicenza), Diego Maurizio Mazzarri (Treviso), Dante Passuello (Belluno), Matteo Scanavacca (Feltre), Elena Scamparin (Venezia), Emma Stecco (Padova), e dal revisore dei conti Claudio Traverso (Venezia).

La sede del CSI Veneto si sposta da Verona a Padova.

 

Ti potrebbe interessare:

Per lo Squash Pegaso a Riccione un secondo posto e tanti buoni piazzamenti

Redazione

Sabato 24 aprile Sportvicentino in edicola: la copertina é per Laura Strati!

Redazione

A Lubiana l’overtime é ancora fatale alla Migross Asiago: giovedì sera all’Odegar si replica

Redazione

Lascia un commento