12.4 C
Vicenza
23 Aprile 2021
SPORTvicentino
Pallamano Primo Piano Slider

Handball Malo vince il big-match con Crenna e si conferma in testa a punteggio pieno

Handball Malo – Crenna 23-21 (pt 14-11)

Handball Malo : Patrick Marchioro (K) 2, Davide Bellini 1, Thomas Casolin, Mattia Zanella 2, Simone Berengan 4, Joel Cappellari (P), Nicolas Dieguez, Ignacio Nincevic 3, Nicola Berengan (P), Matheus Zanutto 2, Mattia Meneghello 2, Andrea Zanella, Matteo Grotto 6, Riccardo Lucarini 1, Alex Mendo, Riccardo Crosara (P). Allenatore: Mario Murino; dirigenti: Romeo Grotto, Berengan Roberto, Marchioro Tiberio

Crenna : Primon, Dall’Ava, Zazza 1, Miezzo 1, Laricchiuta C.1, Corazzin 1, Bagnaschi, Gazza 1, Cataiua, Laricchiuta M.5, Caber 4, Guazzi 5, De Tommaso, Vajente 1, Bortoli 1. Allenatore: Kokuca F.

Arbitri : Russo – Testa

 

PALLAMANO SERIE A2 – 15 su 15! Il Malo di mister Murino vince anche il match di alta classifica contro Crenna e rimane imbattuto nel girone, tenendo a distanza i diretti concorrenti ai 2 posti in palio per la Final Six di Chieti per la promozione in massima serie nazionale.

30 punti dunque nel carniere del Malo, al termine di un match molto bello dal punto di vista agonistico e tecnico, viziato da qualche momento di nervosismo e da decisioni arbitrali in alcune occasioni poco comprensibili.

Il Malo prepara la partita con cura, sapendo di dover affrontare una squadra forte e ben organizzata e che ha sete di rivalsa: i ragazzi sanno che non possono concedersi quei momenti di rilassamento che hanno caratterizzato alcune performance precedenti, ma devono combattere dal primo minuto per non offrire troppi spazi agli avversari.

Crenna parte forte, si porta sul +2 nei primi minuti, però il Malo reagisce immediatamente e ricuce all’8° minuto sul 3 pari, per portarsi poi avanti con le reti del capitano Patrick Marchioro e di Ignacio Nincevic. Crenna risponde prontamente, l’equilibrio prosegue fino al 15° minuto quando un break dei padroni di casa  fissa il risultato sul 10 a 7 per i maladensi al 19′, con un secco 3 a 0 ad opera di Matteo Grotto (top scorer dei suoi), Mattia Meneghello e ancora Patrick Marchioro. Un tentativo del Crenna di ricucire il gap porta i lombardi sul -2 al 29′, ma Mattia Zanella ristabilisce le distanze sul finire del tempo e si va al riposo sul 14 a 11 per i padroni di casa.

Nella ripresa il Malo gioca da par suo, la difesa attenta sul campo e la sicurezza di Nicola Berengan e Joel Cappellari tra i pali lasciano pochi spazi al Crenna che subisce la velocità del padroni di casa; il risultato sembra volgere con tranquillità a favore della squadra maladense che si porta sul + 7 (20 – 13 al 42′) e gestisce l’incontro, rispedendo al mittente i tentativi del Crenna di rientrare nel match.

A sei minuti dalla fine, con il Malo in pieno controllo, un contrasto di gioco e il nervosismo che ne consegue porta alla squalifica per il capitano Patrick Marchioro: la coppia arbitrale forse nel tentativo di riprendere in mano le redini del match, decide per il rosso (e successivo blu)  per il n. 2 maladense e aggiunge una sospensione di 2 minuti per Simone Berengan e per il n. 25 ospite, obbligando il Malo a giocare in 4 contro 5 per i 120 secondi successivi.  Alla ripresa delle ostilità, i padroni di casa subiscono un 4 a 0 dai lombardi che si portano sul 23 a 21 mentre i biancoazzurri non riescono a segnare, ma una decisiva parata di Nicola Berengan mette in sicurezza il risultato e la sfida si chiude sul 23 a 21 per i ragazzi di mister Murino, che possono gioire per la 15^ vittoria in 15 gare e la conferma in testa alla classifica a punteggio pieno.

Questo il commento a caldo del tecnico a fine partita: ”Nonostante avessimo Rossi fermo ai box, i ragazzi non hanno avuto alcuna paura, solo tanta voglia di giocare contro una delle squadre che occupano i piani alti della classifica. Un episodio di nervosismo con conseguente doppia esclusione unito ad un parziale estremamente positivo del loro portiere ha fatto sì che si riavvicinassero nel finale di gara, ma siamo riusciti a gestire i secondi e a guadagnare questi ulteriori 2 punti. Sono contento di vedere la grinta dei ragazzi e la determinazione a difendersi l’un l’altro anche in una situazione di tensione. Bravi, adesso abbiamo due settimane per preparare al meglio la gara con Innsbruck”.

Nel prossimo fine settimana le categorie A1 e A2 saranno ferme per la Coppa Italia: si tornerà in campo il 21 febbraio con il Malo impegnato in trasferta a Innsbruck.

Ti potrebbe interessare:

L’overtime é ancora fatale alla Migross Asiago: anche all’Odegar passa il Lubiana

Redazione

As Vicenza dopo aver espugnato Bolzano aspetta domenica Sarcedo nel derby

Redazione

Giro d’Italia 2021: venerdì 23 aprile la presentazione on line delle tappe venete

Redazione

Lascia un commento