16.3 C
Vicenza
11 Maggio 2021
SPORTvicentino
Calcio L.R. Vicenza Virtus Primo Piano Slider

Al Menti il derby tra LR Vicenza e Venezia

LR Vicenza – Venezia 0-0

LR Vicenza (4-3-1-2): Grandi; Cappelletti, Pasini, Padella, Beruatto; Zonta (83 Bruscagin), Rigoni, Pontisso (70 Vandeputte); Giacomelli (62 Perina); Longo (70 Meggiorini), Jallow (83 Agazzi). A disp. Barlocco, Fantoni, Valentini, Cinelli, Gori, Mancini, Marotta. All. Di Carlo

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Molinaro (55 Felicioli); Maleh, Taugourdeau (70 Crnigoj), Fiordilino; Aramu (77 Bocalon); Esposito (55 Di Mariano), Forte. A disp. Pomini, Cremonesi, Carotenuto, St Clair, Svoboda, Marchesan. All. Zanetti

Arbitro: Aureliano di Bologna; Assistenti: Bottegoni e Rossi; IV Uomo Illuzzi.

Ammonito: Rigoni (LRV)

Espulsi: Grandi (LRV)

 

Inizia il girone di ritorno e al Menti arriva il Venezia del valdagnese ed ex biancorosso Paolo Zanetti.

Mimmo Di Carlo cambia per l’ennesima volta formazione con il rientro in difesa di Beruatto come terzino sinistro al posto di Barlocco; a centrocampo ritornano Rigoni e Zonta con Pontisso e in avanti la coppia Jallow-Longo, un altro ex della sfida. Un minuto ed il Venezia sfiora il gol con la punizione battuta da Taugordeau a lato di pochissimo.

Gli arancioneroverdi si presentano con piglio offensivo, i biancorossi rispondono facendo girare palla ma senza riuscire a pungere in avanti. Al 15’ ancora Venezia pericoloso con il colpo di testa del capocannoniere Forte, su cross di Molinarolo, con pallone alto sulla traversa.

In due minuti, tra 22’ e 23’, il Vicenza va vicinissimo al vantaggio prima con la conclusione dalla distanza di Beruatto che sfiora il palo e poi con Longo che, davanti alla porta, calcia alto sul tiro-cross ancora di Beruatto. Al 28’ Giacomelli serve Pontisso che dal limite dell’area prova il tiro ancora una volta fuori non di molto.

E al 33’ arriva il gol con una splendida conclusione di Beruatto che s’infila sotto la traversa. L’arbitro però annulla, sulla segnalazione dell’assistente Bottegoni, per la posizione in fuorigioco di due biancorossi. La replica al 37’ é affidata ad Esposito, che va via sulla sinistra e prova il tiro-cross senza che nessun compagno sia pronto alla deviazione. Niente altro da segnalare fino al termine dei primi 45’ che si chiudono sullo 0-0 di partenza. Si riparte nella ripresa senza nessun cambio nelle due formazioni.
In tribuna due ex biancorossi, Stefan Schwoch e Michelangelo Minieri, oggi procuratore di Francesco Forte.

Dopo alcuni minuti interlocutori al 53’ ci prova Zonta con un rasoterra che é deviato da Modolo verso la sua porta: bravissimo Lezzerini a volare togliendo il pallone dall’incrocio dei pali. Subito dopo ancora Vicenza con un tiro-cross di Longo con Jallow anticipato di un soffio.

I biancorossi sembrano aver preso in mano le redini del gioco
Al 14’ difesa di casa scoperta, s’invola il neo-entrato Di Mariano con Grandi in ritardo nell’uscita costretto al fallo. L’arbitro Aureliano senza esitazioni estrae il cartellino rosso. Dunque, fuori Giacomelli e dentro Perina a difendere la porta di un Vicenza in dieci.

Tra 67’ e 68’ e un’occasione per parte con il colpo di testa di Forte che non inquadra la porta e il rasoterra di Jallow bloccato a terra dal portiere ospite. Doppio cambio al 70’ per Di Carlo che manda in campo Meggiorini e Vandeputte per Longo e Pontisso.

Al 72’ da azione di calcio d’angolo ci prova Rigoni dal limite: pallone sul fondo.

Al 78′ cross dalla destra di Crnigoj e colpo di testa di Forte che, a Perina battuto, viene respinto dal palo e poi carambola fuori. Insistono i lagunari con Maleh che calcia alto sopra la traversa.
Fuori nel Vicenza Jallow e Zonta per Agazzi e Bruscagin con Di Carlo che rinforza centrocampo e difesa per arginare le offensive avversarie in questo finale di gara.

Sono 5’ di sofferenza in cui i padroni di casa devono spazzare via i palloni dall’area con lanci lunghi. Ci prova Di Mariano, poi arriva il triplice fischio liberatorio: 0-0.

LR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentinoLR Vicenza-Venezia@sportvicentino

Ti potrebbe interessare:

Nicola Galvan (Asiago 7 Comuni S.O.K.) si conferma campione italiano Pre-O

Redazione

Il PWT Italia si conferma per il quarto anno campione italiano di orienteering (staffetta)

Redazione

Riccardo Scalet (PWT Italia) si regala il titolo tricolore di orienteering per i suoi 25 anni

Redazione

Lascia un commento